Tom's Hardware Italia
Reseller

Red Hat: i vantaggi dell’open source, anche per il canale

Il cloud, insieme all'open source, consente alle aziende di effettuare quella Business Transformation necessaria per stare sul mercato odierno pur assicurandosi flessibilità e contenimento degli investimenti. Un messaggio che il canale può fare proprio

Red Hat concentra le proprie attività esclusivamente sulle soluzioni open source, un ambito che ha consentito all'azienda di raggiungere il consistente valore di un miliardo di dollari. La forza del vendor si basa sulla potenza della comunità e sui partner che da sempre rivestono un ruolo chiave per il business.

La vasta gamma di tecnologie offerte – che abbraccia soluzioni cloud, Linux, middleware, storage e virtualizzazione affidabili e ad alte prestazioni – assicura un approccio flessibile e scalabile alle realizzazione e gestione dell'infrastruttura IT.

Petra Heinrich – VP Partners & Alliances EMEA, Red Hat 

Nonostante Red Hat si focalizzi su tutte le tecnologie emergenti, il cloud in questo momento rappresenta sicuramente la tendenza principale. Infatti, in un momento di grande cambiamento e di passaggio dal paradigma client-server al cloud-mobile – un tipo di trasformazione che avviene ogni venti anni – l'approccio di Red Hat al cloud è quello di fornire ai clienti tutto ciò di cui hanno bisogno per realizzare piattaforme private, pubbliche e ibride, offrendo gli strumenti necessari per costruire infrastrutture open source complete, con massime flessibilità e libertà di scelta. Anche perché il cloud aiuta le aziende a progredire e ad adottare altre tecnologie innovative.

Che cosa intendiamo in Red Hat per business transformation? Per cambiare il mondo è necessario che vi sia una tecnologia in grado di spostare i paradigmi. La macchina da stampa ha trasformato l'editoria, il motore a combustione interna il mondo dei trasporti. A livello di IT, virtualizzazione, software open source e servizi basati sul cloud hanno trasformato il data centre e consentono la trasformazione del business.

Sin dalla sua introduzione oltre 10 anni fa, Red Hat Enterprise Linux è divenuta la principale piattaforma Linux a livello aziendale, stabilendo standard in termini di prestazioni, capacità e sicurezza. Oltre il 90 percento delle aziende Fortune 500 del 2013, insieme ad altre organizzazioni appartenenti a quasi tutti i settori di mercato al mondo, si affidano infatti a Red Hat Enterprise Linux.

Non si tratta di una trasformazione che impatta solo le infrastrutture IT aziendali, ma anche il modo in cui si lavorerà. A mio avviso, nei prossimi cinque anni vedremo maggiori livelli di collaborazione, abilitati dalla tecnologia, che cambieranno il modo in cui le persone vivono e lavorano.

Noi siamo abituati a collaborare con altre aziende per raggiungere obiettivi condivisi e le comunità open source hanno un effetto realmente sinergico sullo sviluppo software. Gli esseri umani sono animali sociali, basta guardare il successo dei social media. Con una gamma sempre più variegata di modi per connettersi vediamo che le persone hanno sviluppato gruppi più complessi e modalità più sofisticate per fare business.

Con strumenti personali che ormai sono entrati anche nel proprio mondo business. Lo smartphone, per esempio, è il dispositivo che mi sveglia la mattina e che mi comunica il meteo, il tutto mentre sono ancora a letto. Controllo le email e l'agenda a colazione, così ho il programma della giornata in mente ancor prima di lavarmi i denti. Lo smartphone è sicuramente il mio "must"!