Tom's Hardware Italia
IT Pro

Report Unified Communication e Collaboration 2013

Pagina 1: Report Unified Communication e Collaboration 2013
Le soluzioni e i servizi, in voce e video, disponibili su dispositivi fissi e mobili che consentono di migliorare l’efficienza aziendale. Un'iniziativa editoriale realizzata da Reportec, accessibile gratuitamente per i lettori di Tom'hardware, che raccoglie una serie di approfondimenti dedicati alle principali tematiche tecnologiche e ai più importanti vendor del settore

Reportec ha pubblicato l'edizione 2013 del Report UNIFIED COMMUNICATION E COLLABORATION, iniziativa editoriale unica sul panorama italiano, che raccoglie una serie di approfondimenti realizzati dai suoi analisti, relativi alle principali tematiche legate a questo tema, affiancati dall'analisi delle strategie, soluzioni e servizi di primarie aziende del settore a ognuna delle quali sono dedicate fino a 15 pagine.

Di seguito i link per scaricare liberamente e gratuitamente gli approfondimenti in formato pdf dedicati ai seguenti vendor:

AASTRAALCATEL-LUCENTAVAYAMAINSOFTMICROSOFTSELTASIEMENS

Fino al 15 luglio 2013, per i lettori di Tom's Hardware, il Report Unified Communication e Collaboration è accessibile gratuitamente cliccando sul seguente link: REPORT UNIFIED COMMUNICATION E COLLABORATION 2013

Il Report Unified Communication e Collaboration 2013, scritto da Giuseppe Saccardi, Gaetano Di Blasio, Riccardo Florio, permette di approfondire gli aspetti tecnologici, gli economics, l’evoluzione delle architetture, delle piattaforme e dei servizi legati ai nuovi trend della comunicazione unifcata e della collaborazione avanzata.

Il Report prevede un'interfaccia di navigazione HTML attraverso la quale è possibile aprire e scaricare documenti di approfondimento in formato pdf. Nelle pagine seguenti una sintesi delle tematiche affrontate.

Se è vero che la rivoluzione indotta dalla UCC è in atto da tempo ed ampiamente dibattuta, è però interessante soffermarsi su almeno tre macro-trend attuali, che promettono un ulteriore passo in avanti nelle modalità di lavoro e di gestione della comunicazione in azienda: BYOD (Bring Your Own Device), UCaaS (Unified Communication as a Service) e videocomunicazione.

Se per quanto concerne fruibilità e costi sono i primi due punti citati che stanno ottenendo un crescente consenso, quello che si preannuncia come un elemento di profonda rottura rispetto al passato è però il terzo punto, e cioè la videocomunicazione, intesa in senso lato.