IT Pro

Reti e servizi in fibra e in rame con CIE Telematica

CIE Telematica, un system integrator specializzato da decenni nella realizzazione e supporto di infrastrutture di rete di accesso e periferiche, ha illustrato lo stato dell'arte delle sue realizzazioni e il contributo che può dare nel definire una nuova infrastruttura connettiva aziendale, sia in chiave interna che per l'erogazione di servizi a terzi, aziende o privati che siano.

Per farlo però ha lasciato la parola ai responsabili ICT di numerose aziende operanti nel settore dei servizi sul territorio e nazionali a cui ha fornito di recente soluzioni che hanno permesso di innovare profondamente la propria infrastruttura ICT, sia in rame che ottica, e di trasformarla in uno strumento efficace per erogare servizi interni o a terzi in modo da cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie di rete fisse e mobili, e del Cloud.

CIE TELEMATICA generica
Il portfolio di prodotti e servizi di CIE Telematica

Forte degli accordi di distribuzione con due nomi affermati a livello mondiale nel settore tecnologico come la israeliana RAD e la cinese Raisecom, il suo portfolio annovera soluzioni per l'Industrial Switching, la localizzazione di flotte e persone, soluzioni wireless long haul e mobility e, non ultimo, soluzioni per ottimizzare la parte periferica di reti di carrier con dispositivi che permettono di adottare un modello di business multi servizio.

Nel corso della giornata i responsabili ICT e di rete di società quali Infracom, Alto Garda Servizi, ASM Bressanone, Selene, Top-ix e Iren, hanno illustrato come tramite le soluzioni e il supporto di CIE Telematica abbiano di recente innovato le proprie reti ottiche e in rame ed avviato l'erogazione di nuovi e flessibili servizi accompagnati da una gestione centralizzata.

Le soluzioni realizzate comprendono una vasta gamma dei dispositivi del portfolio CIE per l'accesso a dorsali con collegamento in rame o fibra ottica, reti wireless ad alta capacità IP e TDM su bande libere e licenziate, l'integrazione di servizi voce/dati, sistemi di cablaggio strutturato tradizionale o di nuova generazione (FTTH/FTTO/FTTD) o soluzioni di videosorveglianza.

"Abbiamo usato le tecnologie selezionate e forniteci da RAD per risolvere alcuni problemi che avevamo con la rete in rame", ha spiegato Nicola Tomasi, di Alto Garda Servizi.

La società gestisce le infrastrutture che erogano sul territorio energia, gas, acqua potabile e teleriscaldamento e si è trovata, ha spiegato il manager, nella necessità di modernizzare la propria infrastruttura di rete. Lo ha fatto realizzando una infrastruttura in fibra ottica ad anello che le permettesse di controllare i diversi punti di erogazione dei servizi forniti. Per farlo ha usato modem e dispositivi CIE. La tendenza dell'azienda è poi quella di sostituire progressivamente con fibra ottica anche la parte di accesso ancora in rame.

Un discorso per certi versi analogo è anche quello di Selene, una società del gruppo A2A. che per il comune di Milano gestisce il telecontrollo distribuito del territorio mediante videocamere di vario tipo.

"Grazie al contributo e ai dispositivi fornitici da CIE abbiamo collegato in rete tutti gli apparati di videosorveglianza e teniamo il tutto sotto controlla da un unico centro di gestione", ha dichiarato Alessandro Bartolini, di Selene.

CIE   Loop View   ystema di management
Piattaforma di management grafico Loop View per la creazione e gestione di servizi end to end

 

Un soddisfatto utilizzatore di tecnologie fornite da CIE Telematica è anche Alessandro Naldi, responsabile Ingegneria e Gestione Rete di Backbone di Infracom.

La rete dell'operatore si estende lungo tutte le autostrade italiane per una lunghezza complessiva di circa 9000 chilometri in fibra ottica e prevede numerosi anelli. Comprende due data center, di cui uno a Milano, e include anche MAN in circa 40 aree urbane con circa 1500 POP attivi.

"Siamo carrier di carrier e forniamo agli operatori e alle aziende capacità di banda e soluzioni per Cloud. Inoltre forniamo servizi di Data Center e di disaster recovery", ha spiegato Naldi.

Le tecnologie CIE hanno permesso a Infracom di espandere ed aggiornare la rete e di connettere ed erogare servizi più rapidamente ai propri clienti.

"Con l'incontro abbiamo voluto condividere il nostro know how con i nostri clienti ed è per questo che ci siamo concentrati sulle applicazioni dando la voce alle aziende che le hanno già adottate", ha dichiarato Luigi Meregalli, general manager di CIE Telematica.

Luigi Meregalli
Luigi Meregalli