IT Pro

SAP Hana e In Memory ai massimi livelli con PrimeQuest 2000

Fujitsu ha annunciato la linea di server Fujitsu PRIMEQUEST 2000, una famiglia di server di fascia alta che, evidenzia, si caratterizza per livelli di espandibilità di memoria e di prestazioni x86 che non esita a definire senza precedenti.

Il posizionamento della famiglia è confermato anche dall'introduzione di un'innovativa funzionalità mission-critical atta a garantire la continuità operativa con livelli di disponibilità equivalenti a quelli dei sistemi UNIX, ma con la convenienza economica di un'architettura x86.

PrimeQuest  2000

La nuova serie, osserva la società, definisce anche nuovi livelli di prestazioni e ridondanza e con il suo rilascio ha inteso porre solide fondamenta infrastrutturali per i data center e per le aziende che intendono trasformare il proprio ICT in soluzioni business-intelligent attraverso l'adozione di applicazioni che sfruttano la tecnologia in-memory, come ad esempio la piattaforma SAP HANA.

La linea comprende anche server a 8 vie con capacità di memoria extra-large in grado di arrivare fino a 12TB, con il modello PRIMEQUEST 2800B proposto come la soluzione adatta a gestire le maggiori applicazioni a consumo intensivo di memoria. Elemento saliente dell'annuncio è che con l'introduzione della serie PRIMEQUEST 2000, per la prima volta una soluzione basata su x86, rimarca Fujitsu, è in grado di uguagliare sia le prestazioni che la ridondanza di un sistema Unix, risultando però vincente sotto l'aspetto prezzo/prestazioni.

A complemento del lancio Fujitsu propone anche servizi professionali chiavi in mano per semplificare la migrazione dai sistemi legacy, con il network Fujitsu Global Delivery Center in grado di monitorare e gestire da remoto le installazioni lungo tutto l'arco delle 24 ore. 

Elemento saliente nella progettazione è stato l'assicurare un funzionamento non-stop delle applicazioni mission-critical. I sistemi si avvalgono a tal fine di componenti RAS (Reliability, Availability, Serviceability) avanzati autoriparanti dotati di ridondanza interna per resistere ai guasti che possono avvenire in corso di funzionamento. I sistemi sono anche in grado di rilevare e compensare automaticamente i guasti senza interrompere il funzionamento.

 I modelli top di gamma 2400E e 2800E introducono anche un'altra novità: la funzione Dynamic Reconfiguration, che consente la sostituzione online delle schede di sistema permettendo quindi il ripartizionamento a server funzionante. I workload possono essere spostati da una partizione all'altra di un server operativo, evitando così qualsiasi fermo programmato e persino il riavvio del sistema operativo.