Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Altre News

Shazam by Apple mette a rischio la concorrenza in Europa?

La Commissione UE teme che l'acquisizione di Shazam da parte di Apple "possa incidere negativamente sulla concorrenza" nel mercato economico europeo.Il noto servizio di riconoscimento musicale – gli si sottopone una traccia audio ed è in grado di rilevarne titolo, artista, album e altre informazioni – è stato acquistato a dicembre dal colosso di Cupertino per una cifra (mai svelata ufficialmente) che dovrebbe aggirarsi sui 400 milioni di dollari.

apple shazam

Senza ombra di dubbio domina questo settore con circa 45 milioni di riconoscimenti al mese, ma il problema è che in alcuni stati membri raggiunge le soglie di fatturato fissate dal regolamento UE sulle concentrazioni per le operazioni che devono essere notificate alla Commissione per via della loro dimensione UE. L'Austria per prima ha segnalato il problema a Bruxelles, dopodiché si sono accodate anche Francia, Islanda, Italia, Norvegia, Spagna e Svezia.

La Commissione ha deciso quindi di "esaminare una concentrazione che, pur non avendo dimensione UE, incide sul commercio nel mercato interno e rischia di incidere in misura significativa sulla concorrenza nel territorio degli Stati membri che presentano la richiesta".

"La Commissione ritiene quindi di essere l'autorità più idonea a trattare i potenziali effetti transfrontalieri dell'operazione", si legge nella nota della Commissione UE. "La Commissione si accinge a chiedere ad Apple di notificare l'operazione".

Il tema è delicato perché Shazam è un potenziale passepartout per altri servizi premium. Cosa succederebbe infatti se una volta interrogato il servizio veicolasse gli utenti solo su Apple Music o iTunes? E se la sua gestione pubblicitaria fosse controllata totalmente da Cupertino? E se diventasse un'applicazione compatibile solo con Siri escludendo le altre interfacce vocali?

Insomma, a monte c'è la questione della concentrazione e a valle le conseguenze per la concorrenza.