Reseller

Snom aiuta i partner a compensare le perdite del Covid-19

Proprio ora in cui in molti mercati si è registrato un calo dei volumi di fino al 70% Snom vuole supportare i propri partner per uscire insieme ancora più forti dalla crisi. La situazione attuale comporta sfide crescenti per tutti gli operatori di canale, anche in termini economici .

Convinti che questo momento richieda la massima collaborazione e condivisione, Snom ha riflettuto su come aiutare i partner, volendo investire su di loro. «Abbiamo quindi incrementato notevolmente (5x) il bonus che i rivenditori Snom ricevono per ogni terminale acquistato» spiega Gernot Sagl, CEO di Snom Technology GmbH.

«E per rendere ancora più appetibile la partnership con Snom abbiamo esteso anche il portafoglio prodotti per cui tali bonus vengono assegnati. In questo modo qualsiasi azienda di canale beneficerà della nostra campagna di rilancio, dallo specialista delle installazioni DECT ai fornitori di cuffie wireless per l’home office, fino al classico rivenditore di soluzioni e terminali VoIP».

Gernot Sagl, CEO Snom Technology GmbH
Facce Aziendali

L’offerta speciale, valida in tutti i mercati in cui Snom commercializza i propri prodotti su scala globale, inizia da subito e si conclude a fine settembre 2020. I partner Snom con status argento e oro beneficiano in questo periodo di bonus fino a cinque volte superiori e dell’ampliamento del portafoglio prodotti.

Dal telefono IP cordless DECT fino alle stazioni base, dai telefoni IP della serie 3XX fino ai più smart della serie 7XX dotati di sensore di prossimità, i partner qualificati accumulano bonus per ogni singolo dispositivo. «Un’attività che paga, nel vero senso della parola – perché Snom non emette buoni sconto, bensì versa gli importi direttamente al partner tramite bonifico bancario».

Gli operatori di canale che ancora non partecipano al programma di Snom possono iscriversi in qualsiasi momento. «Nei primi 18 mesi dal lancio del nostro programma globale all’inizio del 2018 abbiamo coinvolto circa 3000 aziende di canale. Oggi sono oltre 4000 i partner che ne beneficiano», continua Sagl.

«Ed è nostra intenzione coltivare questi forti rapporti con il canale attraverso attività come la nostra campagna di rilancio, assicurando ai nostri partner po’ di vento in poppa per uscire dalla crisi. Dopotutto, siamo tutti nella stessa barca – che si tratti di un produttore, di un rivenditore specializzato o di un cliente finale».