IT Pro

Stop ai cyber crime con il riconoscimento dell’utilizzatore mobile

La crescita del mercato dei dispositivi mobile e IoT, l'incremento di applicazioni dedicate e la diffusione del paradigma BYOD, richiede alle aziende di porre una crescente attenzione al tema della sicurezza e agli standard da garantire agli utenti.

IKS, azienda di consulenza e integrazione specializzata nello sviluppo di soluzioni per l'IT in ambito governance, sicurezza e architetture, ha per questo aggiunto al suo portfolio, che comprende servizi che vanno dal Mobile Security Assessment al Mobile Development passando per prodotti come SMASH Mobile, un nuovo prodotto: MORE.

IKS it risk management

MORE (acronimo di Mobile Operative Risk Evaluator) è una soluzione per mobile e IoT (Internet of Things) che si prefigge di proteggere le App dalle minacce di sicurezza. Tramite la effettuazione di analisi sia di tipo biometrico che di tipo comportamentale degli utenti, MORE è in pratica in grado di valutare e identificare i rischi operativi, ossia i rischi di perdite di dati causate da processi interni o da eventi esterni (come ad esempio le attività malevole).

Le informazioni raccolte sono analizzate attraverso una combinazione di analisi biometriche e di rilevamento delle minacce e determinano se è in corso un attacco hacker.

Guido Ronchetti, Team Leader del Centro di Competenza Mobile di IKS, ha precisato che "MORE è una soluzione di analisi del rischio operativo basata sul comportamento, che fornisce protezione contro le frodi, le violazioni sulla privacy e, più in generale, le minacce alla sicurezza sul canale Mobile, anche mediante il riconoscimento dell'utente che sta utilizzando il device".

MORE permette in sostanza alle aziende di avere un controllo in tempo reale delle minacce relative alle proprie applicazioni presenti su piattaforme mobile e IoT, integrando metriche e strumenti di analisi in modo da ridurre anche i costi di supervisione.