IT Pro

Tandberg Data BizNAS in rete e integrato con Dropbox

Come suggerisce il nome, i nuovi storage di rete di Tandberg Data si rivolgono al mondo aziendale, progettati appositamente per piccole e medie imprese e ideali per le sedi remote e gli uffici periferici, come sottolineano David Spate, Sales Director NS Europa, e Paolo Rossi, Channel Sales Manager Italia, di Tandberg Data.

La nuova gamma rimpiazza la precedente serie DPS2000, indirizzando "un mercato frammentato e in crescita, in cui ci differenziamo rispetto ai concorrenti che appesantiscono i loro prodotti di funzionalità consumer inutili per le aziende, proponendo sistemi progettati per le esigenze delle imprese", rimarca Spate, che aggiunge: "Caratteristiche di robustezza e funzionalità avanzate tipiche dei prodotti di fascia alta, si combinano con facilità d'uso e di management".

A spiccare sono soprattutto la possibilità d'integrazione praticamente trasparente con i sistemi RDX QuikStor e con il servizio storage in cloud di Dropbox. Interessante anche il supporto iSCSI per ambienti virtualizzati.

Tandberg Data BizNAS formato desktop

Gli RDX sono i dischi rimovibili, prodotto di punta di Tandberg, che sono già molto apprezzati presso diverse aziende italiane e che possono così rappresentare un biglietto d'ingresso importante per la diffusione dei nuovi NAS. Un ruolo importante, in tal senso, la gioca anche la sincronizzazione automatica, protetta dal firewall, con Dropbox. È infatti possibile impostare facili procedure di backup e di disaster recovery, con possibilità di utilizzare i dati anche offline.

A tal proposito, è possibile collegare dischi esterni tramite USB o SATA per ulteriori possibilità di disaster recovery.

Le possibilità aumentano se si è sottoscritto un abbonamento professional su Dropbox, che permette di sincronizzare i file anche di account multipli e di dispositivi mobile (Android, iOS, BlackBerry), costruendo così una "rete di protezione" per i dati aziendali.

Ingegnerizzati e progettati da Tandberg Data, i BizNas sono, tutti a 4 slot, due modelli con case tipo desktop e due in formato rack 1U, fornendo fino a 16 TB raw di spazio disco, per condivisione di file su sistemi Windows, Mac e Linux. La configurazione degli slot è flessibile, anche diskless, con slot forniti di default Western Digital ad alte prestazioni.

Tra le altre caratteristiche dichiarate: infrastruttura basata su Intel Dual-Core Atom, doppia porta GigaEthernet, USB 3.0, supporto RAID (0, 1, 5, 6, 10, 5+1) rimovibilità a caldo, ottimizzazione della capacità, fault tolerance.

Il sistema è aperto, sviluppato su Debian Linux per aggiunta di funzionalità e personalizzazioni, come evidenzia Rossi, che, illustrando le funzionalità di BizNas Information Center, esalta la semplicità del sistema di management. Soprattutto nell'utilizzo da remoto, per il quale è disponibile anche un servizio Web sul sito findmynas.tandbergdata.com, che consente di ottenere l'indirizzo IP del Nas a partire dal suo numero seriale.

Altre funzionalità e integrazioni, suggerite dai beta tester, sono in via di sviluppo presso l'azienda.

Da segnalare, infine, la garanzia di due anni con sostituzione gratuita e senza costi di spedizione, estendibile a 3 o 5 anni.

I BizNAS sono disponibili a un prezzo di listino consigliato che partirà da 539 Euro.