Tom's Hardware Italia
IT Pro

Teorema fa crescere l’innovazione

L'azienda triestina continua a promuovere nuove iniziative orientate ai più recenti sviluppi tecnologici: dall'IoT, ai big data all'analytics. Dopo l'incubatore Tilt a Trieste, arriva il Teo Lab e la nuova sede di Milano, mentre a dicembre parte un "contest" per selezionare le soluzioni più innovative per il mondo B2B.

Diciotto anni fa nasceva Teorema, con molte idee e pochi mezzi, in linea con la tradizione delle migliori aziende tecnologiche americane. Da allora, l'azienda triestina ha continuato a crescere grazie a una costante dedizione verso l'innovazione tecnologica e alla ricerca (con un solido legame con il MIUR), unita alla passione e all'impegno delle persone.

Gli ultimi sei mesi stanno segnando un balzo in avanti dell'azienda caratterizzato da una spinta verso l'ampliamento dell'organico, l'innovazione tecnologica e una più capillare diffusione sul territorio, accompagnata da investimenti importanti.teo

La nuova sede di Milano, che si aggiunge a Padova e a quella "storica" di Trieste collocata all'interno del Science Park, risponde all'esigenza non solo di ospitare un organico in ampliamento, ma anche di fornire un contesto più idoneo e coerente con le attività innovazione che stanno ridefinendo il carattere dell'azienda decretandone la crescita.

Tra le iniziative ricordiamo il lancio, lo scorso marzo, di Tilt (Teorema Incubation Lab Trieste), un incubatore per promuovere e favorire lo sviluppo di soluzioni innovative orientate alla tecnologie ICT, in cui gli sforzi di aziende private confluiscono con quelli di realtà pubbliche del mondo tecnologico come AREA Science Park di Trieste e l'Università di Trieste.

Logo TILT

Il 12 dicembre Teorema avvierà un nuovo bando indirizzato sia a persone fisiche sia a start up per vagliare i progetti digitali più innovativi indirizzati alla realizzazione di soluzioni IT per il mondo B2B all'interno di ambiti quali realtà virtuale e aumentata, IoT, big data e business intelligence, machine learning, servizi cognitivi, building automation, digital marketing e il mondo delle App. Teorema si propone di mettere a disposizione le proprie risorse per fornire il supporto necessario a trasformare una buona idea in un'impresa di successo. Mentre Tilt comincia ad avviarsi per la sua strada, Teorema mette già in campo un altro progetto denominato Teo Lab.

Michele Balbi, presidente e fondatore di Teorema ci spiega che: "Teo Lab è, nel contempo, spazio, gruppo di lavoro, modello di sviluppo e acceleratore tecnologico in cui un team dedicato di persone analizza le nuove tecnologie e i dispositivi per realizzare le condizioni per portare l'innovazione in modo rapido al cliente finale. Siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione delle persone interessate la nostra area Ricerca e Sviluppo attraverso i Teo Lab dove è possibile conoscere ma, soprattutto, provare tecnologie innovative e all'avanguardia".

michele balbi 1
Michele Balbi, presidente e fondatore di Teorema

Tra le soluzioni rese già disponibili da Teorema per favorire il processo di innovazione e digital transformation all'interno delle aziende ricordiamo Teorema Collaboration Portal, un'intranet aziendale basata sulla piattaforma Microsoft Office 365 e pensata per le aziende italiane, in cui confluiscono strumenti di gestione documentale, knowledge management, business intelligence, workflow fino alle tecnologie necessarie a distribuire contenuti multimediali e creare un vero e proprio canale TV a livello corporate.

Un'altra soluzione pacchettizzata di Teorema è Read Point, sistema per la gestione documentale che consente di creare e gestire un archivio condiviso, definire workflow di verifica e approvazione di ogni documento e pubblicare regole di servizio o note operative in modo che possano essere lette sul portale aziendale.

Michele Balbi ha preannunciato che gli obiettivi di fatturato di 8 milioni di euro per il2016 saranno ampiamente rispettati e che per il 2017 la crescita attesa è a due cifre.