Tom's Hardware Italia
Eventi

IoT e IA a Lenovo Accelerate 2019

Alla sua terza edizione, il roadshow mostra quella che l'azienda definisce Intelligent Transformation, una visione del business in cui si declina, in modi diversi, il termine "smarter"

In occasione della tappa italiana del suo roadshow, che è la terza edizione nostrana, Lenovo ha presentato Smarter Technology for All, un approccio di business basato su tre portanti – Smart IoT, Smart Infrastructure e Smart Vertical. L’obiettivo è democratizzare quelle tecnologie intelligenti che hanno la capacità di rivoluzionare il modo di lavorare.

Nel contesto dell’industry 4.0, le tecnologie abilitanti di questa rivoluzione saranno: 5G e IoT, AI e machine learning, AR/VR, computer vision, analisi dei big data e tecnologia cloud. Per concretizzare questa strategia e trasferirla al mercato, Lenovo ha implementato la propria vision in ambito business: “Smarter Device, Smarter Workplace, Smarter Business”.

Si tratta di un approccio innovativo alle tecnologie per realizzare una società digitale più efficiente, sostenibile e affidabile. Ad esempio, la piattaforma ThinkReality per evidenziare, interagire e collaborare con contenuti e informazioni in 3D nel mondo reale, migliorando l’efficienza e la consapevolezza del contesto.

La piattaforma è indipendente dal dispositivo e dal cloud, e in questo modo è facile per gli utenti professionali adottare e gestire applicazioni software di AR e VR su molteplici sistemi operativi, servizi cloud e dispositivi quali il nuovo ThinkReality A6.

lenovo accelerate 2019 milano

Poi l’ecosistema ThinkIot, fatto di dispositivi che catturano informazioni dalle azioni ripetute che avvengono all’interno di un certo ambiente e poi analizza i dati per accrescere l’efficienza dei flussi di lavoro e ottimizzare le prestazioni.

Insomma, servizi, software e dispositivi orchestrati per migliorare il business dei clienti aziendali. Si pensi ad esempio a un medico che utilizza un visore AR per analizzare un referto di diagnostica per immagini salvato nel cloud, o il responsabile di un magazzino assistito da una videocamera con sensore in grado di valutare in 200 millisecondi se un pacchetto è caricato sul pallet corretto grazie al QR-code sull’etichetta.

Elemento di progettazione ottimizzata è ThinkCentre M90n, il PC per uso professionale più compatto al mondo. I diversi modelli hanno dimensioni pari a un terzo rispetto al ThinkCentre Tiny e consentono risparmi energetici del 30% paragonati ai desktop tradizionali. Queste caratteristiche li rendono perfetti per essere installati in luoghi dove lo spazio è limitato, ad esempio i call center.

ThinkCentre M90n-1 Nano può essere installato praticamente ovunque, dietro a un monitor, sotto una scrivania o su uno scaffale, limitando gli ingombri negli ambienti di lavoro dove le postazioni sono condivise.

Come gateway IoT sicura, il ThinkCentre Nano IoT è progettato per fornire potenza di calcolo e sicurezza per i dispositivi IoT presenti nell’ambiente e che richiedono risposta in tempo reale al bordo della rete.

Il Nano IoT aumenta la risposta e l’affidabilità consentendo il trasferimento rapido di informazioni tra le periferiche IoT, i sensori e i dispositivi connessi, anche negli ambienti più difficili.

«Siamo all’inizio di un’era di Intelligent Transformation, vogliamo essere protagonisti della quarta rivoluzione industriale e portare a tutti le tecnologie più intelligenti» ha commentato in calce all’evento Emanuele Baldi, Country General Manager di Lenovo per l’Italia.