IT Pro

Un sito per bloccare le barriere architettoniche

Revevol start up italiana operante nei servizi cloud e Partner Enterprise Google ha realizzato in collaborazione con l'Associazione Luca Coscioni un sito per la geolocalizzazione delle barriere architettoniche sulla nuvola di Google.

Tramite un dispositivo mobile è possibile fotografare e pubblicare in tempo reale una barriera architettonica, rendendola consultabile sul sito dell'Associazione Luca Coscioni e poter quindi favorire la segnalazione alle autorità competenti ed eventualmente presentare ricorsi in caso di inazione.

Il sistema consente anche di monitorare i Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche.L'applicazione multidispositivo (pc, tablet, smartphone) per la raccolta delle segnalazioni relative alla presenza di barriere architettoniche è stata sviluppata utilizzando HTML5 (ultima versione del linguaggio del Web che sta diventando lo standard de facto per tutti i siti e applicazioni online) come servizio multipiattaforma (Windows, Linux, Mac, iOS, Android) fruibile direttamente via Web senza richiedere di scaricare e installare alcuna app.

Lo stack tecnologico alla base del servizio è basato al 100% su soluzioni Google e comprende Google Maps, Google Cloud Storage e Google App Engine.