IT Pro

Una ricerca spiega benefici del digital workplace

La digitalizzazione dell’impresa ha in quella del posto di lavoro uno dei suoi punti principali, perché è la chiave per efficienza, produttività e soddisfazione del personale.

I professionisti che hanno l’opportunità di trovarsi in ambienti di lavoro digitali adeguati non sono solo più produttivi ma anche più motivati: è quanto emerge da una ricerca condotta da Aruba, società Hewlett Packard Enterprise (HPE), e diretta in Italia da Fabio Tognon, suo country manager.

Lo studio, dal titolo non breve di  ma autoesplicativo di “The Right Technologies Unlock the Potential of the Digital Workplace”, si è proposto di mettere in evidenza i bnefici derivanti dai workplace orientati al digitale, sia per l’individuo sia quelli per il business, ed evidenzia che le aziende meno avanzate tecnologicamente rischiano di restare indietro rispetto ai competitor e non attrarre i talenti migliori.

Sono risultati che confermano analisi precedenti di altri studi e che indicano la strada per motivare i dipendenti e migliorare gli obiettivi i business.

La ricerca sottolinea però che le aziende devono prestare attenzione ai dipendenti che possiedono una maggior dimestichezza con le tecnologie digitali perché possono assumere comportamenti più rischiosi in termini di sicurezza dei dati e delle informazioni.

Nel suo complesso, osserva Aruba, la ricerca ha rivelato che i dipendenti sono entusiasti delle nuove tecnologie e desiderano che i rispettivi datori di lavoro ne mettano a disposizione sempre di più.

Aruba Smart Conference Room 2

Quasi tutti gli intervistati (93%) sono convinti che il proprio workplace migliorerebbe grazie a un utilizzo maggiore della tecnologia, mentre il 64% ritiene che la propria azienda verrebbe sorpassata dai concorrenti se non implementasse nuove tecnologie. La stessa percentuale (64%) prevede che l'ufficio tradizionale sia destinato a diventare obsoleto per i progressi tecnologici.

La maggior parte del campione è convinta che la tecnologia digitale possa portare a un ambiente di lavoro maggiormente efficiente (56%), collaborativo (52%) e gradevole (47%).

I dati  indicano come le aziende debbano evolvere per valorizzare i vantaggi delle nuove tecnologie per il digital workplace e, al contempo, ridurre al minimo i rischi per la sicurezza. Evoluzione che Aruba suggerisce di affrontare seguendo tre linee guida::

  • Adottare una strategia di digital workplace: i dipartimenti IT devono collaborare con responsabili business, utenti finali e altri stakeholder per definire una roadmap che tracci l'evoluzione del digital workplace in azienda..
  • Creare spazi di lavoro digitali collaborativi: le aziende devono riflettere su come il digital workplace si estende fuori degli uffici per supportare dipendenti che lavorano in remoto, partner e clienti. I responsabili IT devono pianificare e investire in un ambiente di lavoro privo di confini.
  • Integrare la sicurezza fin dalle basi: le imprese devono architettare il digital workplace mantenendo la sicurezza quale parte integrante del design e tenendo in considerazione il ruolo dell'errore umano e dei malintenzionati..

Emerge, in sostanza, un nuovo paradigma nel quale le tecnologie per gli smart building si intersecano con il digital workplace per formare lo Smart Digital Workplace. Qui il design pensato per le persone si incontra con l'IoT e con l'automazione degli edifici.