IT Pro

Veeam e System Center 2012 controllano i virtualizzatori

Veeam Software ha rilasciato la versione v6 del Management Pack (MP), che estende le funzionalità di Microsoft System Center 2012 per il monitoraggio, la gestione e la pianificazione delle capacità VMware.

Più precisamente, come segnalato dai responsabili del prodotto, Veeam MP estende Microsoft System Center fornendo una visione unificata da una singola console sulle infrastrutture e sulle applicazioni sia fisiche sia virtuali. Nello specifico è stata progettata allo scopo di:

  • ottenere profonda visibilità sull'infrastruttura VMware, incluse le macchine virtuali, VMware vSphere;
  • pianificare con efficacia in base alle future esigenze di capacità;
  • risolvere i problemi più velocemente per soddisfare le esigenze a livello di servizio;
  • conseguire miglioramenti costanti nell'efficienza dei data center.

La nuova versione di Veeam MP include nuovi report di pianificazione della capacità per VMware, oltre a previsioni di performance per gli archivi di dati e per i cluster vSphere e previsioni di capacità delle virtual machine.

Sempre stando a quanto comunicato dalla casa madre, tali report portano all'attenzione dei dipartimenti IT potenziali problemi di capacità molto prima che questi si possano sviluppare e includono inoltre potenti modelli 'what-if' che aiutano i dipartimenti IT a capire come l'infrastruttura virtuale possa influenzare le performance.

Veeam MP v6 aggiunge, inoltre, nuove visualizzazioni topologiche per archiviazione, rete e calcolo. Per esempio, per quanto riguarda quest'ultima, vengoono mostrati gli host, l'hardware, i componenti hypervisor logici e le VM che stanno supportando.

Il sistema mette a disposizione 30 nuove dashboard per System Center 2012, che sfruttano i widget del System Center 2012 Operations Manager per visualizzare in tempo reale i sistemi vSphere critici.

Dettagliati, secondo quanto comunicato da Veeam i report di analisi vSphere, che tracciano e rendicontano le problematiche più comuni nell'ambito di questa infrastruttura, fornendo, per esempio, grafici heatmap sulle performance di utilizzo e sullo spazio occupato dall'archivio di dati con un'interfaccia a colori, che indicano, in un report, l'utilizzo dello spazio e la crescita della VM per ogni archivio di dati, nell'altro l'IOPS della VM e la latenza dell'archivio di dati.

Heatmap per l'utilizzo dello spazio

Altri report tracciano disponibilità delle VM, cause di danno, sovra e sotto dimensionamenti e altre informazioni utili a una corretta gestione degli ambienti virtualizzati.

"In linea con l'impegno di Microsoft per l'interoperabilità, Veeam MP estende le potenzialità di Microsoft System Center per dare alle divisioni IT aziendali profonda visibilità sugli ambienti vSphere. System Center fornisce una singola console da cui gli IT manager possono gestire le infrastrutture sia fisiche sia virtuali, anche in ambienti eterogenei", spiega Brian Hillger, Director, Server and Tools Marketing di Microsoft. "Con l'obiettivo di estendere System Center, Veeam ha meritato il riconoscimento di Partner dell'Anno Microsoft per la Gestione e la Virtualizzazione".

Dal canto suo, Ratmir Timashev, presidente e Ceo di Veeam Software, afferma: "La virtualizzazione è uno degli ambienti dominanti per quanto riguarda il datacenter moderno, perciò gestirla in modo efficace è diventato assolutamente vitale per l'azienda. Grazie a Veeam MP v6, le aziende possono controllare il loro ambiente virtuale VMware utilizzando un framework di gestione che conoscono già bene: Microsoft System Center".

Ai nuovi clienti Veeam MP, che possiedono già o intendono implementare Microsoft System Center, Veeam offre in esclusiva gratuita 10 socket e 1 anno di assistenza. La licenza è perpetua e offre completa funzionalità.