Software & Hardware

Visa a supporto dei piccoli esercenti locali e delle PMI italiane

Visa ha lanciato una piattaforma a supporto della digitalizzazione dei piccoli esercenti e delle PMI, per facilitare l’adozione di strumenti come l’e-commerce e l’accettazione dei pagamenti elettronici, e far fronte in modo concreto alla situazione di emergenza che ha colpito l’economia.

A partire da ieri, gli esercenti locali e le piccole e medie imprese troveranno sulla piattaforma Visa soluzioni rapide e semplici oltre che servizi di consulenza professionale, a un costo accessibile, per portare online la propria attività, accettare pagamenti elettronici e fare crescere il business attraverso strumenti e servizi digitali. La nuova piattaforma mira ad aiutare i commercianti e gli imprenditori a trovare rapidamente un partner che li aiuti a sviluppare la vendita online, compreso il marketing e l’accettazione dei pagamenti.

«Durante il lockdown, le tradizionali botteghe di quartiere hanno iniziato a familiarizzare con nuove forme di pagamento digitali» ha detto Enzo Quarenghi, Country Manager di Visa in Italia. «Per supportare i piccoli esercenti locali e le pmi, abbiamo predisposto un toolkit di strumenti semplici e di veloce implementazione, per renderli immediatamente operativi online e beneficiare dei vantaggi dei pagamenti elettronici».

Enzo Quarenghi, Country Manager di Visa
Facce Aziendali

Creare il proprio logo o un sito web, vendere online i propri prodotti, ricevere prenotazioni online, accettare pagamenti con carta e smartphone, sfruttare al meglio le potenzialità dei social media per trovare nuovi clienti sono solo alcune delle opportunità possibili grazie alle soluzioni disponibili sulla piattaforma Visa, in collaborazione con partner fra cui Nexi, Vidra, Axepta, Axerve, Shopify, Wix.com, Squarespace, WordPress, Sumup, PayPal, iZettle, Quandoo, Treatwell, MINDBODY, Facebook Blueprint, Sprout Social, Hootsuite, Canva, Tailor Brands, TrustPilot.

Sempre a sostegno delle PMI, Visa Foundation ha annunciato un piano strategico quinquennale di 200 milioni di dollari per sostenere le piccole e microimprese in tutto il mondo, con particolare attenzione alla promozione del progresso economico delle donne. I fondi stanziati sono pari a 60 milioni di dollari per le ONG impegnate a sostenere i proprietari di piccole e microimprese, molti dei quali sono donne, in ogni regione in cui opera Visa e 140 milioni di dollari a favore dei partner di investimento che generano ritorni sociali e finanziari positivi per le piccole e microimprese.

«Le piccole e microimprese sono la spina dorsale dell’economia globale, e rappresentano oltre il 90% delle aziende di tutto il mondo, contribuendo dal 50 al 60% all’occupazione globale. Vi è un deficit creditizio annuo di 300 miliardi sul fronte finanziamenti per le donne imprenditrici a capo di piccole e microimprese, che è prevedibile aumenti a seguito del recente disordine economico causato dal Covid-19» spiega Visa. La piattaforma è accessibile a questo link dove ci sono tutte le informazioni a riguardo.