Call of Duty: Black Ops 4, primi trailer e tutte le novità

Activision e i ragazzi di Treyarch ce lo avevavo promesso, oggi 17 maggio sarebbe arrivato il reveal completo per la prossima incarnazione di Call of Duty, in uscita il 12 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC. E così è stato: Black Ops 4 non ha più segreti! O meglio, qualche cartuccia rimane ancora ben sigillata, ma l'alone di mistero che avvolgeva il titolo è stato finalmente dissipato.

E se è vero che il cuore pulsante di Call of Duty è il multigiocatore, la presentazione rivolta alla community non poteva che aprirsi con un trailer dedicato proprio al multiplayer. Poche le novità a scendere sul campo di battaglia, ma - a detta del team di sviluppo  - tutte fondamentali per innovare un sistema di gioco ormai ampiamente collaudato.

Le novità del multiplayer

L'obiettivo di Treyarch è quello di offire a fan vecchi e nuovi un'esperienza tattica a squadre profonda, più ragionata rispetto al passato. Il multiplayer di Call of Duty: Black Ops 4 vuole concentrarsi sul combattimento con i "piedi per terra", abbandonando salto doppio, corsa sui muri, esoscheletri, propulsori, jet pack e qualsiasi altro genere di potenziamento che distolga l'attenzione dagli scontri a fuoco nudi e crudi. Questo, però, non rallenterà il ritmo di gioco, ancora frenetico come da tradizione per la saga. Durante un'azione, le nostre armi saranno allora sempre pronte a sparare, che siate impegnati nel lanciare una granata o a scagliare un affilato pugnale. A tornare, saranno invece le classi di Specialisti, alcune del tutto nuove e altre già note, ma in parte rinnovate. 

Il vero protagonista di Call of Duty: Black Ops 4 sarà però l'arsenale. Non a caso, il sistema delle armi è stato sensibilmente migliorato, più di quanto sia stato fatto negli altri tre episodi messi assieme. Ogni bocca da fuoco sfoggerà una propria personalità, mentre, rompendo con la tradizione, ognuna sarà dotata di un proprio set di accessori. Solo alcune, poi, potranno vantare una mod operatore, definita come la massima espressione del profilo dell'arma. Questa modifica ne aumenta l'efficienza ben oltre la funzionalità di base. Non solo, a dimostrazione di quano Treyarch e Activision abbiano investito sul combattimento, Black Ops 4 sarà il primo capitolo del brand a fornire un sistema predittivo del rinculo, così da aumentare esponenzialmente il ''peso'' stesso dell'equipaggiamento e la sua reattività in campo.

Il team di sviluppo ha scelto di implementare alcune modifiche anche nel sistema della salute. Ora il nostro personaggio partirà con 150 HP, con la generazione automatica della salute eliminata dal pacchetto. Starà a noi attivarla nei momenti più critici, decisione questa che impone un approccio più tattico: giocando d'astuzia, insomma, potremo sopravvivere a qualsiasi sparatoria. Non a caso una delle ''classi'' è quella del medico, che svolge come prevedibile una funzione di supporto ed è capace di distribuire ai propri compagni anche utili pacchetti assalto. Di maggior impatto nelle meccaniche di gioco sarà anche la percezione ambientale. Solo le porzioni della minimappa nei nostri paraggi saranno visibili - questo dovrebbe stimolare la comunicazione del team per conquistare la vittoria -, mentre i nemici sveleranno la loro posizione ogni volta che andranno a sparare un colpo con un'arma non silenziata. Sarà comunque presente uno specialista con dardo sensore, dedito proprio alla percezione ambientale.

Call of duty Black Ops 4 zombies 555x328

A chiudere la sezione dedicata al multiplayer, Treyarch promette una profondità narrativa più marcata per i vari personaggi, con vecchi e nuovi Specialisti controllabili in missioni specifiche in singolo. Il gioco non avrà una campagna tradizionale, ma proporrà comunque un'esperienza single player basata sugli Specialisti. La nuova campagna offrirà esperienze frammentate con incarichi che permetteranno di apprendere le tattiche degli Specialisti e di scoprire il loro passato e alcune importanti informazioni sulla loro vita presente. Le missioni in questione saranno ambientate cronologicamente tra il secondo e il terzo Black Ops.

I non-morti viaggiano nel tempo

A calpestare il grande palco scelto da Activision per il reveal di Call of Duty: Black Ops 4 è poi Jason Blundell. È lui ad alzare il sipario sulla già confermata modalità Zombie. D'altronde i non-morti sono diventati una parte essenziale dell'esperienza della sotto-saga, ora decisamente rivoluzionata. Affiancato da Craig Houston, Blundell svela un mondo tutto nuovo, con personaggi e nemici inediti, ed eventi in parte fittizi e in parte ispirati a fatti realmente accaduti. Eventi in cui conosceremo antieroi dalle abilità differenti, così come differenti saranno le loro personalità e il contributo unico che imprimeranno sulla trama.  

Concentrandosi su un antico e misterioso Ordine intenzionato a dominare il mondo, la modalità Zombie di Call of Duty: Black Ops 4 pare voler giocare con le epoche. Un primo video ci catapulta infatti tra le sabbie di un'arena della Repubblica di Roma, naturalmente invasa dai mangiacervelli in una manciata di secondi. Un secondo filmato vede invece il nuovo gruppo di personaggi - apparentemente l'unico scudo dell'umanità contro le forze del male - imbarcarsi sul Titanic, per poi ancora una volta cambiare registro con una terza ed ultima clip. Saranno quindi tre le campagne Zombie disponibili al lancio - IXVoyage of Despair e Blood of the Dead -, con la varietà a farla da padrone. ScarletBrunoDiego e Shaw  viaggeranno nel tempo nel tentativo di proteggere un antico artefatto in modo da poter fermare l'Ordine e le sue orde di zombie.

Quello che è chiaro è che, su Zombie, il colosso d'oltreoceano abbia riversato gli sforzi e gli investimenti più ingenti. Non mancherà, di conseguenza, una vera e propria piattaforma ''social'' in cui personalizzare, con più di 100 opzioni, la nostra esperienza non-morta. Per poi condividerla con amici reali e virtuali. Ci saranno anche diversi livelli di difficiltà liberamente selezionabili dai player e una nuova modalità - Zombie Rush -, pensata per chi si avvicina agli zombie di Activision per la prima volta.

Call of Duty abbraccia i Battle Royale 

Per stessa ammissione dei ''capoccia'' di Treyarch, Call of Duty: Black Ops 4 è il progetto più ampio e rigiocabile mai creato dallo studio. Proprio per questo, la quarta incarnazione della saga sterzerà anche verso il genere Battle Royale, vero e proprio fenomeno del momento grazie a titoli del calibro di PUBG e Fortnite.

Quella offerta da Black Ops 4 sarà ''una sfida di sopravvivenza con le meccaniche migliori e più raffinate al mondo'' da vivere sulla mappa più grande mai vista nella serie. ll nome della Battaglia Reale interpretata da Activision è ''Blackout'', con maggiori dettagli attesi in estate. In ogni caso, sappiamo che la mappa della modalità Blackout sarà "100 volte più grande di quelle presenti normalmente nel comprato multiplayer online", ed all'interno di essa vi confluiscono "i dieci anni del franchise di Black OpsI vostri personaggi, le vostre armi, e i vostri veicoli preferiti, e gli aspetti più iconici delle vostre mappe preferite: tutto in una folle collisione di puro divertimento". Queste le parole di David Vonderhaar, studio director di Treyarch.

Una dichiarazione d'amore al mondo PC

Come gli ultimi rumor avevano già suggerito, Call of Duty: Black Ops 4 sarà il primo CoD ad essere supportato da Battle.net, la piattaforma della casa di Overwatch e Diablo. L'obiettivo è quello di offrire ai giocatori su PC la migliore esperienza possibile.

Si tratta, insomma, di una vera e propria dichiarazione d'amore all'universo della ''master race'', dopo la brutta rottura di circa sette anni fa.

Il quarto Black Ops, sviluppato su PC dalla canadese Beenox, sarà allora integrato con tutte le funzioni social - e non solo - della piattaforma Blizzard. Activision segue quindi la linea adottata con Destiny 2 su PC, utilizzando il client di Battle.net per offrire server dedicati e un'infrastruttura di altissima qualità per l'edizione Windows del gioco.

Cosa ne pensate di questo reveal, vi ritenete soddisfatti? Vi ricordiamo che Call of Duty: Black Ops 4 sarà disponibile dal 12 ottobre 2018 su PC, PlayStation 4 e Xbox One.


Tom's Consiglia

Se volete provare il brivido del Battle Royale, date una possibilità a PlayerUnknown's Battlegrounds.

Pubblicità

AREE TEMATICHE