Hot topics:
News su Black Friday 2017
2 minuti

Campli, dal terremoto alla posa della fibra FTTH

Stamani Open Fiber ha inaugurato il cantiere per la posa in fibra FTTH a Campli, uno dei comuni abruzzesi terremotati del 2016. Si tratta di un cantiere del primo bando Infratel.

Campli, dal terremoto alla posa della fibra FTTH

Stamani l'inaugurazione del cantiere per la posa della fibra a Campli (Teramo) - uno dei comuni colpiti dagli eventi sismici dell'ottobre 2016 - è stata più che simbolica. Non solo ha rappresentato un primo passo verso la normalizzazione infrastrutturale del territorio ma anche la conferma dell'avvio lavori legato al primo bando Infratel.

Nel Comune di Campli è prevista da parte di Open Fiber la copertura di 3.600 unità immobiliari in 36 frazioni comunali. "Saranno coperte tutte le sedi della Pubblica Amministrazione, le scuole (medie, primarie, materne), gli ospedali e le aree industriali del territorio, tra queste la Delegazione Di S. Onofrio, il Museo Archeologico e la sede della Guardia Medica", sottolinea la nota ufficiale di OF, che ha vinto il bando ed è in caricata dello sviluppo della rete.

campli
Inaugurazione a Campli

Si prevede la posa di fibra per circa 60 chilometri di tracciati. Di questi circa 16,4 chilometri saranno installati sfruttando infrastrutture già esistenti; 22,7 chilometri utilizzando le condutture in essere per l'illuminazione pubblica; 2,9 chilometri saranno posati lungo le facciate degli edifici.

attività
Avanzamento attività OF-Infratel

"La parte di scavo vero e proprio comprenderà circa 4,4 chilometri di tracciato (pari ad appena il 7,3% dell'infrastruttura complessiva), rappresentato per il 28% da minitrincea di 10 cm di larghezza e massimo 50 cm di profondità, per il 60% da scavo tradizionale e per il 12% da scavo con tecnica no-dig".

open fiber

Questa ultima ormai diventata una prassi consolidata poiché prevede attività di perforazione orizzontale guidata elettricamente (preceduta da opportuna indagine dello stato del sottosuolo tramite georadar). In questo modo l'installazione di fibra ottica avviene senza alcuno scavo e conseguentemente nessun ripristino, riducendo sensibilmente i tempi di installazione e relativi costi.

Terminati i lavori collegheranno tutto alla centrale Open Fiber-Infratel di Sant'Egidio alla Vibrata (TE).

Per quanto riguarda il primo bando Infratel, che interessa 3043 Comuni di Abruzzo, Emilia Romagna, Lombardia, Molise, Toscana e Veneto, l'obiettivo è cablare circa 4.6 milioni di unità immobiliari dei 6.4 milioni di cittadini e oltre 500mila sedi di impresa e di Pubbliche Amministrazioni entro gennaio 2021.

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Telco?
Iscriviti alla newsletter!