Festa della Donna

Quand'è la Festa della Donna?

È ben noto che la Giornata internazionale della Donna sia festeggiata l’8 marzo, a prescindere dall’anno di riferimento. Parliamo perciò di una data “fissa”, che nel 2022 cadrà per la precisione di martedì. Essa ha come scopo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi inerenti alla vita delle donne, alle disuguaglianze sociali, alla parità di genere sul lavoro e alla violenza che immancabilmente viene perpetrata nei confronti del sesso femminile.

Festa della Donna: Sconti e Offerte

Descrizione Codice Data

Festa della Donna: Sconti e Risparmio

Com’è nata la Festa della Donna?

Dietro l’origine di questa festa vi sono diverse storie, più o meno documentate, come la leggenda secondo la quale tale ricorrenza sia nata nel 1908, per onorare la memoria delle operaie morte nel rogo della Cotton, una fabbrica newyorkese. Tale spiegazione, partorita nel periodo successivo alla 2° Guerra Mondiale, risulta essere però totalmente inventata. Una versione alternativa, anche questa non riportata sui giornali, attribuisce l’istituzione della Festa della Donna a un altro incendio in fabbrica, divampato sempre nello stesso anno ma a Chicago, dove ben 129 operaie vennero rinchiuse dal padrone dentro l’edificio e morirono bruciate vive.

Tuttavia, la verità documentata narra di un'origine meno cruenta, in quanto la Festa della Donna nacque sì nel 1909 (28 febbraio) ma per opera del Partito Socialista americano, che mise in piedi una manifestazione a supporto delle donne e del loro sacrosanto diritto di voto.

La Festa della Donna in Italia

In Italia, le primissime celebrazioni della “Giornata dedicata alle Donne” risalgono al 1922 e negli anni tale festa acquisì sempre maggiore importanza, da un punto di vista storico e sociale. Nel 1945 la celebre “Unione Donne in Italia” riuscì, addirittura, a organizzare delle celebrazioni nei territori già liberi dalle forze fasciste.

L’anno successivo, nel 1946, venne scelto come simbolo ufficiale di questa ricorrenza la mimosa e l’intera Nazione iniziò a identificare l’8 marzo come giorno della Festa della Donna. Da lì in poi tale data ha rappresentato l’occasione ideale per portare all’attenzione di tutti i problemi e la rivendicazione dei diritti delle donne, dall’aborto legalizzato al divorzio, passando per contraccettivi, femminicidio e parità di genere sul posto di lavoro.

Cosa regalare per la Festa della Donna

Come detto, l’emblema della giornata dedicata alle donne è la mimosa, che fiorisce in tutto il suo splendore proprio tra i mesi di febbraio e marzo. Un piccolo mazzolino di mimose è, perciò, un’ottima idea per omaggiare le donne della vostra vita, anche come semplice segno di vicinanza.

Se, come tanti, preferite non recidere i piccoli fiori gialli dalle loro stupende piante, allora optate per un pensiero alternativo, come una scatola di cioccolatini, un bigliettino personalizzato, un libro, un accessorio, un quadro, un’esperienza sportiva, un dispositivo smart, un breve viaggio o un corso che possa piacerle. Le possibilità sono veramente tante! Potreste, ad esempio, regalare un voucher per un tour avventura oppure semplicemente offrire alla donna festeggiata una meravigliosa cena o un aperitivo in riva al mare. Immancabili poi i capi di abbigliamento e i gioielli, per i quali però è opportuno conoscere un minimo i gusti dell’interessata, al fine di evitare brutte figure.

Altri eventi