Colpo di Intel, 8 milioni di auto autonome con i suoi chip?

8 milioni di auto a guida autonoma da produrre a partire dal 2021: sarebbe questo, secondo Reuters, l'accordo stretto con un produttore europeo da Mobileye, divisione Intel dedicata alle auto a guida autonoma con base in Israele.

A rivelarlo all'agenzia stampa tedesca è stato un funzionario dell'azienda, che ha però chiesto di restare anonimo assieme al nome della società. La fonte inoltre non ha rivelato nemmeno i dettagli finanziari dell'accordo.

Cattura JPG

Mobileye sta già lavorando attualmente con brand del calibro di General Motors, Nissan, Audi, BMW, Honda e Fiat Chrysler per l'implementazione delle sue soluzioni in automobili di Livello 3, il primo a indicare auto davvero autonome, con capacità cioè di gestire autonomamente tutte le fasi di guida, mantenendo però sempre la possibilità per l'essere umano di intervenire in caso di pericolo.

Già dal prossimo anno Mobileye si attende di portare sul mercato 100.000 auto all'anno equipaggiate con le proprie soluzioni, come ribadito recentemente dall'amministratore delegato Amnon Shashua, ma già attualmente ci sono 27 milioni di auto di 25 produttori diversi che impiegano soluzioni Mobileye per la guida assistita.

L'accordo per il 2021 però andrà molto oltre, consentendo di realizzare automobili appartenenti probabilmente al Livello 4 o addirittura 5: tra 3 anni infatti l'azienda lancerà il chip Intel EyeQ5, espressamente sviluppato per le auto completamente autonome.

Pubblicità

AREE TEMATICHE