Questa testata è partner di La Repubblica e contribuisce alla sua audience
Hot topics:
News su Guide ai regali di Natale
5 minuti

Come ricaricare più velocemente la batteria dello smartphone

Per ricaricare lo smartphone o il tablet in modo più rapido è possibile seguire alcuni consigli e indicazioni. Presto, probabilmente, la ricarica veloce sarà una funzionalità standard offerta dai dispositivi.

Come ricaricare più velocemente la batteria dello smartphone

Non tutti i caricabatteria sono uguali e te ne sarai già accorto gestendo i tuoi dispositivi. Se il tuo smartphone o tablet ha la batteria scarica e tu hai poco tempo per ricaricarlo, in questa pagina troverai consigli utili. I suggerimenti che trovate di seguito sono validi pressoché su tutti i dispositivi ricaricabili attraverso porta USB, quindi oltre che a smartphone e tablet estendiamo il discorso a fotocamere, periferiche varie e altro.

Non ricaricare attraverso le porte USB del tuo PC

In casi di emergenza è possibile collegare un dispositivo a una porta USB del PC per effettuare la ricarica, ma si deve trattare di vere eccezioni. Infatti, l'operazione si rivelerebbe più lunga rispetto al tempo necessario usando un caricatore connesso alla rete elettrica.

Il perché di queste enormi differenze è presto detto: in base alle specifiche USB 1.0 e 2.0 una porta standard è in grado di erogare fino a 0,5 A. Nel caso di porte USB 3.0 questo valore sale fino a 0,9 A, mentre un comune caricatore USB dedicato offre una corrente pari a 1,5 A. Fanno eccezione le porte USB 3.1 – in parte legate al nuovo standard USB Type-C – che erogano una corrente fino a 3 A.

usb port charge

In ultimo, citiamo la possibilità di utilizzare le porte high-power USB presenti sui PC più recenti: si tratta di porte che possono erogare più di 0,5 A, ma il loro utilizzo comporta comunque tempi di ricarica superiori rispetto a quanto garantito da un alimentatore dedicato.

Utilizzare un caricatore più potente

In alcuni casi è sufficiente utilizzare un caricatore più potente per ridurre i tempi di ricarica. Per esempio, l'iPhone 6 viene commercializzato con un caricatore da 1 A (5 W), ma potrebbe essere ricaricato con il dispositivo fornito con iPad che può erogare 2,1 A (12 W). Connettendo l'iPhone 6 al caricatore per iPad la fase di ricarica sarà decisamente più rapida.

ricarica veloce

Quanto descritto per iPhone non è però una regola estendibile a qualsiasi prodotto. Possiamo infatti essere certi che connettendo un dispositivo da ricaricare a una porta USB non si verificheranno malfunzionamenti e danneggiamenti, ma l'eventuale ricarica rapida dipende dal prodotto stesso. Ci sono dispositivi come iPhone che pur essendo venduti con un caricabatteria da 1 A sono in grado di ricevere anche amperaggi superiori, ma ci sono anche prodotti che se connessi ad alimentatori più potenti  assorbiranno sempre la medesima energia, quindi non si avranno benefici sui tempi di ricarica.

Insomma, utilizzando un alimentatore più potente non faremo danni al dispositivo ed eventualmente ridurremo solo i tempi di ricarica.

Caricatori USB
AUKEY Caricatore USB da muro AUKEY Caricatore USB da muro
  
RAVPower Caricatore USB da Muro a 3 Porte RAVPower Caricatore USB da Muro a 3 Porte
  
Anker Alimentatore Caricatore da Parete Anker Alimentatore Caricatore da Parete
  

Utilizzare un buon cavo USB

Non tutti i cavi USB sono uguali, anche se a colpo d'occhio lo possono sembrare. Utilizzate sempre il cavo fornito insieme al dispositivo ed evitate le soluzioni a basso costo disponibili nell'aftermarket; in alcuni casi, se la qualità di cavo e connettori non è elevata, si possono registrare tempi di ricarica superiori.

Cavi USB
AUKEY Cavo Micro USB 2.0 Premium AUKEY Cavo Micro USB 2.0 Premium
  
Anker Cavo USB di 0.9 m in Nylon Intrecciato Anker Cavo USB di 0.9 m in Nylon Intrecciato
  
[Certificato Apple MFI] Cavo di Nylon intrecciato Syncwire [Certificato Apple MFI] Cavo di Nylon intrecciato Syncwire
  

Non utilizzate lo smartphone

Potrebbe sembrare ovvio, ma lo specifichiamo. Se il nostro scopo è ricaricare il telefono o il tablet nel più breve tempo possibile è meglio non utilizzare il dispositivo durante la ricarica. Infatti usando il prodotto verrà consumata ulteriore energia, quindi inevitabilmente il tempo di ricarica si allungherà.

charge rest

Per ridurre il più possibile i consumi suggeriamo di abilitare la modalità aereo o di spegnere proprio il dispositivo, anche se questa opzione può risultare scomoda in caso di emergenza o nella condizione in cui si abbia la necessità di essere rintracciabili telefonicamente.

Utilizzare una batteria esterna o un caricatore da auto

Per fronteggiare situazioni di emergenza nelle quali purtroppo non si può attendere la completa ricarica del dispositivo è utile disporre di una batteria esterna. In questo modo connettendo la batteria al telefono avvieremo una ricarica che - seppur lenta - ci offrirà un certo margine di operatività.

Sono disponibili in commercio batterie esterne o power bank di svariati formati, alcuni prodotti integrano ad esempio una cover e possono così ospitare lo smartphone stesso senza dover tenere nella propria tasca due dispositivi differenti. Inoltre, la batteria esterna potrà essere ricaricata con modalità differenti rispetto allo smartphone: l'importante però è ricordarsi di farlo!

Powerbank
Anker Battera Esterna Portatile da 5200 mAh Anker Battera Esterna da 5200 mAh
  
RAVPower Caricabatterie Portatile 10400mah RAVPower Caricabatterie 10400mah
  
AUKEY Batteria Esterna Portatile, 16000mAh AUKEY Batteria Esterna 16000mAh
  
Lumsing® Caricabatterie Portatile 16000mAh Lumsing® Caricabatterie 16000mAh
  

Per chi invece utilizza spesso l'auto si rivela indispensabile la ricarica tramite le porte USB disponibili sui veicoli recenti, oppure tramite presa accendisigari e apposito accessorio. Anche in questo caso non si tratta di una ricarica veloce, quanto piuttosto del mantenimento di un certo livello di carica.

Caricatori USB da auto
AUKEY Caricabatteria da auto AUKEY Caricabatteria da auto
  
Anker Caricatore USB da auto 2 porte Anker Caricatore USB da auto 2 porte
  
[Certificato da Apple] USB Caricabatterie da auto [Certificato da Apple] USB Caricabatterie da auto
  

Opzione "Quick Charge" con chip Snapdragon

Su alcuni dispositivi è disponibile l'opzione "Quick Charge" che permette di ridurre drasticamente i tempi di ricarica. Si tratta di una tecnologia introdotta da Qualcomm nei propri chipset e oggi risulta disponibile su alcuni prodotti Android di fascia alta; per sfruttare questa funzionalità è comunque necessario utilizzare un apposito caricatore veloce da acquistare separatamente. Con questa tecnologia in circa mezz'ora il dispositivo si ricarica del 50% mentre avvicinandosi al top della carica la velocità si ridurrà. Con buone probabilità questa tecnologia sarà presto disponibile su molti dispositivi presenti sul mercato e rappresenterà uno caratteristica standard.

Caricatori Quick Charge
Anker Caricatore da muro Quick Charge 3.0 Anker Caricatore Quick Charge 3.0
  
AUKEY Caricatore usb  Quick Charge 2.0 AUKEY Caricatore usb Quick Charge 2.0
  
RAVPower Caricatore usb  Quick Charge 2.0 RAVPower Caricatore Quick Charge 2.0
  
AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #Smartphone Android?
Iscriviti alla newsletter!