Hot topics:
3 minuti

Crowdfunding per restaurare i monumenti: mossa geniale

La Francia non ha i soldi per restaurare i suoi monumenti e chiede aiuto al popolo del web associandosi a un sito di finanziamento partecipativo. Ci vogliono 100 milioni di euro solo per il Pantheon di Parigi, ma la lista è ben più lunga.

Crowdfunding per restaurare i monumenti: mossa geniale

Parigi ricorre al finanziamento partecipativo per pagare i conti del restauro di alcuni monumenti simbolici della nazione. L'organismo pubblico che, sotto la tutela del ministero francese della Cultura gestisce un centinaio di monumenti in tutto il Paese, si è associato con il sito web My Major Company, una piattaforma di crowdfunding (dall'inglese crowd, folla e funding, finanziamento) per raccogliere i fondi necessari al restauro di alcuni dei monumenti più celebri della Francia.

La richiesta di finanziamento partecipativo su My Mayor Company

My Major Company è una piattaforma on line che non è famosa come Kickstarter.com o altri simili perché fu creata nel 2007 come etichetta discografica per aiutare i giovani talenti francesi a pubblicare i loro album. In passato però è già stata usata per iniziative legate all'arte: nel 2010 il Louvre aveva potuto acquistare un capolavoro di Lucas Cranach, Le tre grazie, proprio grazie ai donatori del web.

I finanziatori privati non dovranno necessariamente investire molto denaro, basta anche un euro simbolico. In cambio riceveranno un certificato a fine lavori e le foto con i loro nomi saranno esposte sul sito durante il restauro.

Per il Pantheon di Parigi servono 100 milioni di euro

L'elenco dei monumenti francesi che richiedono lavori di restauro è lungo, e chi fosse intenzionato a prendere parte al finanziamento ha solo l'imbarazzo della scelta. Si va dalla cupola del Pantheon di Parigi, per la quale servono circa 100 milioni di euro, al ponte levatoio del Mont Saint Michel (150 mila euro). Sono in attesa di un intervento anche la scultura della Dame Carcas, uno dei simboli della cittadella medievale di Carcassonne (20 mila euro), e le due statue di Ippomene e Atalanta del parco reale di Saint Cloud, alle porte di Parigi.

Lo Stato spera di attirare 200 mila iscritti al sito web e di riunire tra 20 mila e 50 mila euro a progetto. La raccolta fondi, che terminerà fra 173 giorni, è partita molto bene: la cifra minima di partenza per il restauro del ponte del Mont-Saint-Michel è già stata raggiunta, dei 5mila euro di partenza per il Patheon invece è stata racimolato l'80%. Se l'Italia dovesse avviare un'iniziativa simile cosa sareste disposti a finanziare?
 

AREE TEMATICHE
Vuoi ricevere aggiornamenti su #E-Gov?
Iscriviti alla newsletter!