Eventi

WWE, intervista esclusiva a Adam Cole: “Voglio fare la storia di NXT”

Dopo aver dominato il lungo e in largo il roster di NXT diventando per ben due volte Triple Crown Champion e il leader dell’Undisputed Era, una delle stable più importanti degli ultimi anni, Adam Cole è pronto a riprendersi il posto che gli spetta. In vista di The Great American Bash, puntata speciale del brand che andrà in onda questa sera su USA Network in America e giovedì su Discovery+, abbiamo avuto il piacere di intervistarlo in esclusiva per Tom’s Hardware Italia. Ecco cosa ci ha raccontato.

Adam Cole

A NXT: The Great American Bash affronterai, ancora una volta, Kyle O’Reilly. Prima di approdare in WWE vi siete affrontati in giro per il mondo in diverse federazioni indipendenti, regalando sempre grande spettacolo. Lo consideri il tuo rivale per eccellenza e pensi possa essere la miglior superstar con cui ti sia mai scontrato sul ring?

Adam Cole: Adam ColePenso che sia un’affermazione del tutto corretta da fare. Sono, e rimarrò sempre, un fan della disciplina e adoro l’emozione che dal ring viene trasportata nel cuore dei fan. Si tratta di un processo che può essere tranquillamente applicato al viaggio che io e Kyle abbiamo compiuto nel corso degli anni prima di arrivare in WWE. Ci siamo conosciuti per la prima volta nel 2009 a Philadelphia quando avevo soltanto 19 anni, e penso lui ne avesse 20 o 21, per poi affrontarci ovunque in giro per il mondo. Lo considero senza ombra di dubbio uno dei miei più grandi avversari e, nonostante negli ultimi mesi ci siano stati diversi alterchi e siamo arrivati a una sorta di odio agonistico, lo rispetto come performer e ritengo che anche lui pensi lo stesso di me. Non sarei dove sono attualmente se non avessi incontrato Kyle lungo il mio cammino.

Sei stato il nome di punta del brand oronero per diversi anni, diventando per ben due volte Triple Crown Champion. Pensi di aver fatto tutto il possibile a NXT o hai ancora degli obiettivi che ti sei prefissato?

Adam Cole: Adam ColeBella domanda! Come hai detto giustamente tu sono un due volte Triple Crown Champion e il mio regno da NXT Champion è stato il più longevo nella storia del brand, ma non voglio assolutamente fermarmi qui. Voglio riconquistare la cintura e fare in modo che NXT possa avere un’espansione globale ancora più grande. Desidero esserne il portabandiera a tutti gli effetti.

Cosa ne pensi del ritorno shock di Samoa Joe a NXT nelle vesti di enforcer di William Regal? Ti piacerebbe affrontarlo se mai dovesse avere l’ok medico per tornare sul ring?

Adam Cole: Adam ColeHai totalmente ragione, non ci siamo mai affrontati. Posso dirti che Samoa Joe stato è il motivo principale che mi ha spinto a guardarmi in giro nelle federazioni indipendenti e farmi le ossa quando ho mosso i miei primi passi nel mondo del Wrestling. Ho sempre ammirato la sua attitudine sul ring e lo considero uno dei migliori al mondo. 10 o 15 anni fa sarei stato intimorito dal dover condividere la scena con lui ma, adesso che siamo entrambi in WWE, mi piacerebbe affrontarlo. Sarebbe un match incredibile. Devo dire, però, che ultimamente sta abusando il suo potere e penso che William Regal debba fare qualcosa in merito.

Adam Cole

Prima di WrestleMania abbiamo avuto il piacere di intervistare Shawn Michaels, uno dei pilastri di NXT assieme a Triple H. Puoi dirci quali sono stati i consigli più importanti che ti ha impartito in questi mesi?

Adam Cole: Adam ColeShawn mi ha fornito dei consigli preziosissimi per la mia carriera in WWE e per la mia vita privata in generale. Non penso sappia davvero quanto sia stato, e continua ancora a essere, importante per me. Lo considero uno dei miei più grandi maestri. Mi ha insegnato a curare nel minimo dettaglio quello che faccio sul ring. Shawn è stato, a mio modo di vedere, uno dei migliori performer di sempre perchè conosceva il suo mestiere alla perfezione. Sapeva quando accelerare e quando fermarsi, non c’era nessuno come lui che riusciva a tenere il pubblico nel palmo di una mano e senza dubbio è stata la mia più grande fonte di ispirazione. Sono onorato di averlo nel dietro le quinte di NXT e di potermi liberamente confrontare con lui senza peli sulla lingua.

Leggi anche: Scopri il nuovo store Amazon dedicato al Wrestling

Sei stato il leader dell’Undisputed Era, una delle stable più dominanti degli ultimi anni in WWE. In molti l’hanno paragonata allo Shield e all’Evolution, fazioni che, dopo essersi sciolte, sono tornare più in voga di prima. Chiuderesti definitivamente la porta a un suo ritorno o pensi che in futuro i fan potranno vederti nuovamente al fianco di Strong, Fish e O’Reilly?

Adam Cole: Adam ColeDevo essere molto sincero con te. Nel corso degli anni ho imparato una cosa molta importante nel mondo della WWE: mai dire mai. Non negare in maniera categorica, dunque, una reunion dell’Undisputed Era, ma al momento appare impossibile per ovvi motivi. Ognuno di noi ha preso la sua strada e io e Kyle siamo ai ferri corti da tempo. La nostra stable, come hai giustamente detto, è stata una delle più dominanti e importanti degli ultimi anni e un ritorno in grande stile avrebbe un eco mediatico non indifferente. Adesso, però, il mio obbiettivo è concentrato sull’essere il migliore a NXT e voglio farlo da solo.

Adam Cole

Grazie per la tua disponibilità, Adam e speriamo di vederti prima o poi in Italia con il resto del roster di NXT!

Adam Cole: Adam ColeGrazie a te! Magari, speriamo possa accadere il prima possibile.

Vi ricordiamo che le puntate settimanali di NXT, assieme al resto della programmazione targata WWE, sono disponibili con il commento in italiano di Luca Franchini e Michele Posa in chiaro su Dmax e on-demand sulla piattaforma Discovery+ (per abbonarvi, a un prezzo accessibile, vi basta seguire questo link).