Cinema e Serie TV

Altered Carbon: Resleeved – il trailer dell’anime Netflix

Netflix ha diffuso il trailer italiano di Altered Carbon: Resleeved, film animato disponibile sulla piattaforma streaming a partire dal 19 marzo, spinoff della serie TV Alter Carbon giunta alla sua seconda stagione.

Foto generiche

Sul pianeta Latimer, tutto passa, ma l’onore è per sempre. Takeshi Kovacs deve proteggere una tatuatrice mentre indaga sulla morte di un boss della yakuza insieme al CTAC.

Il film è prodotto dallo Studio Anima (Cat Shit One: The Animated Series, Kingsglaive: Final Fantasy XV) per la regia di Jo Nakajima. La sceneggiatura è di Dai Sato (Ghost in the Shell: Stand Alone Complex, Eureka Seven, Cowboy Bebop, Ergo Proxy) e Tsukasa Kondo; il character design è invece di Yasuo Ohtagaki (Gundam Thunderbolt).

La Seconda Stagione di Altered Carbon è già disponibile su Netflix.

Per chi non conoscesse Altered Carbon, di seguito una breve descrizione.

2384, l’identità umana può essere codificata come I.D.U. (Immagazzinamento Digitale Umano) e caricata su supporto detto “pila corticale” inserito chirurgicamente nella colonna vertebrale, e trasferito da un corpo all’altro: ciò permette agli esseri umani di sopravvivere alla morte fisica facendo in modo che i ricordi e la coscienza siano “inseriti” in nuovi corpi sintetici, clonati o naturali, che vengono considerati come mere custodie della mente.

Questa tecnologia tuttavia è molto costosa e non alla portata di tutti, inoltre alcuni per convinzione religiosa (Neo-Cattolici) la rinnegano. La distruzione della pila comporta la “vera morte”, ossia la morte dell’identità oltre che della custodia. I viaggi interstellari vengono così resi possibili trasmettendo il contenuto della pila col procedimento definito “agotransfer” (orig. “needlecasting” riferimento al calco di una statua riempito a siringa), mediante il quale la coscienza viene trasferita da una custodia su un pianeta ad un’altra su un altro pianeta.

Le persone più ricche e potenti del mondo, i “Mat” (orig. “Meth” in riferimento a “Methuselah”, Matusalemme), sono gli unici a potersi permettere infinite custodie e backup delle I.D.U., il che li rende virtualmente immortali, quasi degli Dei, con un seguito di “credenti”.
Il protagonista della serie è Takeshi Kovacs, un ex combattente, di padre slavo e madre giapponese, faceva parte della speciale forza militare chiamataCTAC, impiegata nel mantenere l’ordine pubblico e nel reprimere la ribellione al Protettorato che governa il mondo. Una volta date le dimissioni dal corpo armato, Kovacs decide di diventare uno “Spedi” (orig. “Envoy” ovvero soldati “inviati” o “spediti”) e lottare contro il regime repressivo del Protettorato. Dopo questo periodo di militanza però gli eventi lo porteranno a rivendersi come mercenario, ma in seguito al danneggiamento della sua custodia la sua pila verrà posta in “stasi carceraria”, ossia senza essere inserita in un nuovo corpo.

A distanza di 250 anni dalla morte, Kovacs sarà reinnestato in una nuova custodia per volere di Laurens Bancroft, un facoltoso e potente aristocratico dall’età di oltre 360 anni, che si è apparentemente suicidato, perdendo tutti i ricordi dall’ultimo backup, cioè delle 48 ore antecedenti la morte. L’uomo è convinto di non essersi suicidato, e ingaggia lo Spedi per indagare su quello che ritiene un omicidio.

Sapevate che la serie Netflix è tratta da una trilogia di romanzi scritta dal britannico Richard Morgan? Acquistate il primo cliccando QUI.