Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Avengers Endgame, il nuovo spot per il superbowl suona la riscossa!

In occasione del superbowl la Marvel ha reso disponibile un nuovo, brevissimo spot su Avengers Endgame, che questa volta ci mostra gli eroi superstiti prepararsi alla battaglia.

Sconfitti, abbattuti, divisi, ma mai domi: così il nuovo spot di Avengers Endgame ci mostra i supereroi superstiti. Il video, brevissimo, è emozionalmente intenso e con un montaggio serrato ci illustra in poco tempo la devastazione materiale e spirituale, quella esterna e quella interiore, a cui è stato sottoposto il mondo e l’animo di ciascuno dei supereroi sopravvissuti allo schiocco di dita di Thanos.

Se però nel primo trailer ci si concentrava più che altro sulla dimensione intima e sul senso di impotente disperazione di ognuno di loro, qui si suona la riscossa. Capitan America, Vedova Nera, Rocket Raccoon, Thor, Iron Man e Nebula, War Machine e Bruce Banner, sono emotivamente abbattuti, rabbiosi, a volte isolati dagli altri, ma non per questo sono sconfitti, anzi si preparano alla battaglia, perché questa è la loro natura. Questa è la loro missione.

Per quanto sia breve lo spot ci rivela anche alcuni dettagli, come Rocket Raccoon con l’abbigliamento che ha nei fumetti, con la bandana al collo, o Tony Stark e Nebula, intenti a costruire qualcosa, forse per fuggire dall’astronave alla deriva?

Non è dato saperlo per il momento, così come non è chiaro se, nella sequenza in cui Vedova Nera, Cap, Banner e War Machine avanzano all’esterno della base, la produzione abbia cancellato digitalmente qualcuno presente nello spazio tra gli ultimi due, che appare eccessivamente ampio. Quel che è certo è che i vendicatori non sono finiti e il prossimo 24 aprile daranno ancora una volta battaglia per il futuro della Terra. “Alcuni se ne vanno, noi no. Noi no”.

Marvel Studios: The First 10 Years è un libro che non può mancare nella biblioteca di qualsiasi appassionato: i due tomi racchiudono interviste, aneddoti dai set dei 22 film e molto altro ancora, per celebrare un sogno lungo dieci anni.