Libri e Fumetti

Beyond the Clouds, un’odissea onirica e fantastica: la recensione

Beyond the Clouds, il cui nome francese è La Fillette tombée du ciel, è una mini serie di tre volumi che ha già riscontrato un enorme successo sia in Francia sia in Giappone. Scritta e disegnata dalla giovane e talentuosa autrice Nicke, finalmente arriva in Italia, grazie a J-POP Manga, una storia da sogno, che vi farà ritornare bambini e che vi trasporterà in un mondo imperniato di magia.

“Adoro leggere fin da quando ero piccolo… Le mie letture mi portavano alla scoperta di draghi a cui non piacevano i legumi, pesci che volavano per aria e caverne scintillanti piene di tesori… esploravo mondi sconosciuti. […] Pensavo che, una volta diventato grande, sarei partito all’avventura per davvero. Alla ricerca di animali fantastici e tesori favolosi tesori proprio come nelle storie che amavo…”

Beyond the Clouds

Beyond the Clouds: l’inizio dell’odissea

Avete mai provato, leggendo un libro, la sensazione di entrare a fare parte di un mondo fantastico, ricco di magia e da sogno, dove ogni desiderio può essere realizzato? Io sì. I libri ci insegnano questo: a sognare. E anche Theo, il giovane protagonista sedicenne di questa storia, è cresciuto leggendo i libri, compagni di mille e più avventure e amici fidati che lo accompagnavano nel sonno, e che hanno fatto nascere in lui il desiderio di partire all’avventura e di incontrare tutte quelle magiche creature che aveva già conosciuto in quelle pagine.

Ma la realtà non è sempre quella che ci immaginiamo. Molto spesso ci sentiamo disillusi dal mondo reale, privo di quei sgargianti colori che troviamo nelle pagine di un libro. È questo quello che è successo anche a Theo, orfano, per il quale, una volta cresciuto, quei compagni di mille avventure non sono diventati altro che pezzi di carta. Eppure, una parte di lui, non ha rinunciato al suo sogno di diventare un avventuriero, e ogni volta che ha un momento di tempo libero esplora quella che viene chiamata l’Isola dei Sogni, una discarica in cui vengono abbandonati oggetti non più utilizzabili.

Theo vive nella Città Gialla, il regno degli artigiani, dove l’aria è continuamente satura di fumi giallastri causati dalle ciminiere delle fabbriche e i cui residui si alzano in aria, creando una coltre nebulosa che impedisce di vedere il blu del cielo. Ha un enorme talento per le macchine e ogni giorno lavora duramente, insieme ai suoi compagni.

Beyond the Clouds

Theo vive in un mondo in cui convivono varie razze, come gli umanoidi che sono i più numerosi, ma anche ragazzi con le orecchie da gatto e persino persone con le sembianze di felini, ma anche in un modo così articolato gli umani alati sono rari. Eppure è proprio l’incontro con una bambina con una sola ala a cambiare per sempre il suo destino e a dare nuovi colori alla sua vita.

Mia, questo è il nome della bambina di circa dieci anni, è caduta dal cielo e ha una sola ala. Theo allora, dopo averla portata a casa, decide di mettersi subito al lavoro per costruire una nuova ala meccanica per Mia, in modo che possa volare di nuovo. Il progetto sembra più grande di lui, ma il ragazzo non si arrende, deciso a mantenere la sua promessa. Grazie a Mia, Theo ritorna a leggere e si accorge di non avere mai abbandonato il suo sogno infantile di esplorare il mondo alla ricerca di quelle creature magiche che hanno popolato le sue storie. Purtroppo però deve anche confrontarsi con la realtà, non sempre gentile ma meschina, perché un’umana alata è considerata una merce preziosa e rara, e qualcuno è disposto a tutto per catturarla.

Beyond the Clouds: l’importanza di credere nei propri sogni

Avete presente la frase di Peter Pan: “Tu credi nelle fate?” e il momento in cui tutti noi, da bambini, abbiamo intrecciato le mani e ripetuto più volte quelle semplici parole per impedire a Trilli di morire? Ecco, riportate a mente quella sensazione che avete provato da piccoli, l’ardente desiderio di trasmettere quel magico messaggio e l’incredibile gioia nata una volta che Trilli è ritornata a volare, perché sono queste le emozioni che ritroverete in Beyond the Clouds.

Beyond the Clouds è una stupenda storia impregnata dal desiderio di avventura e di amicizia, ricca di magia e creature che sembrano essere spuntate fuori dai libri di fantasia. Abbiamo esseri con la coda e le orecchie da gatto che convivo insieme agli umani, una foresta magica che sembra essere spuntata fuori da una fiaba, ci sono fate ingannevoli e un nano che di professione fa il dottore e che è l’unico in grado di potere aiutare Theo a salvare la vita di Mia.

Beyond the Clouds

Queste atmosfere da sogno riportano alla mente quelle dello Studio Ghibli e degli innumerevoli film di Hayao Miyazaki, soprattutto di Laputa – Castello nel cielo, Nausicaä della Valle del vento e Il castello Errante di Howl, ma anche quelle del manga Atelier of Witch Hat, edito in Italia dalla casa editrice Planet Manga, le cui pagine traboccano di magia, incantesimi e meraviglie.

È una storia, quella di Beyond the Clouds, che mostra come il potere della lettura e dei libri possa essere curativo ed educativo. Theo, grazie a Mia, capisce di potere ancora credere nei propri sogni e di avere molto più coraggio di affrontare le difficoltà della vita di quanto non credesse. Perché sono stati i libri, insieme alle meravigliose persone che ha conosciuto, a salvarlo. Le avventure che viveva leggendo erano talmente emozionati da fargli dimenticare di essere solo e gli permettevano di addormentarsi sereno.

Sì, ci vuole un grande coraggio per non arrendersi, per stringere i denti e per non dimenticare di sognare, ma quando si accetta tutto di noi, anche quella parte con la quale non vorremmo avere nulla a che fare, aprendoci anche all’aiuto degli altri, ecco che ci accorgiamo di non essere così soli e che sognare è possibile ed è giusto e meraviglioso.

Beyond the Clouds

In questa favola non ci sono cavalieri che lottano contro i draghi, né principesse da salvare, non ci sono stregonerie da spezzare, ma semplicemente un ragazzo con un cuore grande, pronto a tutto, anche a rischiare la propria vita per quello in cui crede e per salvare la sua amica.

“Ho fatto una promessa! Non posso tornare a mani vuote! Non mi muoverò di qui finché non accetterà!”

Per quanto riguarda lo stile, talvolta può sembrare infantile, con linee sfumate e imprecise, ma proprio per questo riesce a ricreare quell’atmosfera magica che permea ogni pagina del manga, quel mondo acquarellato dai colori sgargianti che ritroviamo anche in copertina. Sembra di galleggiare in un mondo onirico, dove tutto sembra essere realizzabile. Quello che Nicke è riuscita a creare è un universo incantevole, immerso in un’atmosfera da sogno, magica e seducente.

Il volume è arricchito da alcune pagine extra che l’autrice ha usato per pubblicare gli schizzi preparatori dei suoi personaggi, nonché un’intervista in cui parla del suo lavoro e delle influenze che l’hanno ispirata nella realizzazione della sua storia.

Beyond the Clouds


Nicke ci porta all'interno di una storia da sogno, ricca di magia, strane creature e dove anche l'impossibile, con un poco di coraggio, sembra realizzabile. Beyond the Clouds è un'odissea onirica, dove realtà e fantasia si fondono in un tutt'uno. I personaggi sono incredibili, quasi surreali, come tutta l'atmosfera che permea il manga. Nicke ci racconta una fiaba contemporanea, in modo accattivante, con disegni meravigliosi e uno stile che rievoca le opere dello Studio Ghibli.

Pro

  • Un fantasy ricco di avventura
  • Una storia magica con atmosfere oniriche e surreali
  • Per chi ama le opere dello Studio Ghibli

Contro

  • Lo stile del disegno potrebbe risultare troppo infantile