Eventi

Che cosa sa Minosse: Guccini e Macchiavelli presentano il loro nuovo libro a Lucca Changes

Nell’ultimo giorno di Lucca Changes un’incontro speciale con due grandi scrittori e non solo. Il cantautore Francesco Guccini, insieme allo scrittore Loriano Macchiavelli, presentano il loro ultimo libro chiamato Che cosa sa Minosse: Storia di fantasmi e gente strana (disponibile su Amazon). A condurre l’incontro la scrittrice e fumettista Barbara Baraldi. La collaborazione tra i due autori non è affatto recente. I due hanno iniziato a scrivere libri insieme sin dal 1997, e da allora hanno continuato fino a oggi con l’uscita di questo nuovo lavoro per Giunti Editore.

Guccini Libro

La storia del libro è ambientata tra gli Appennini dove i due autori conoscono molto bene, dato che hanno passato buona parte della loro vita in questi luoghi soprattutto in gioventù. I luoghi del loro ricordo sono pieni di misteri e storie da raccontare, per rendere omaggio a quello spirito misterioso e inafferrabile che contraddistingue da sempre le loro tanto amate montagne. Protagonisti di questa storia sono Maurizio e Marta, intenti a trasferirsi proprio in una casa antica fatta in pietra situata in mezzo a una valle dominata da una grande quercia. Maurizio, scrittore di romanzi di lavoro, qualche dubbio sul luogo lo ha, ma la moglie ha insistito così tanto per stare in quell’angolo di tranquillità che ogni resistenza è stata vinta. I due però dovranno fare i conti con il vero proprietario della casa, un gatto dal pelo nerissimo che verrà rinominato Minosse per essere giunto dalla cantina della casa, chiamata “l’inferno” dagli abitanti del paesino vicino. Le stranezze non finiscono qui, perché ogni notte iniziano a susseguirsi strani accadimenti, fra ombre che si muovono in giardino e strane luci che appaiono nell’oscurità e Minosse che sembra terrorizzato da qualcosa di misterioso.

Guccini e Macchiavelli hanno discusso proprio delle fonti che hanno ispirato il loro racconto durante l’incontro. La cornice di questo romanzo deriva proprio da quelle storie raccontate esclusivamente per via orale da amici e familiari dei due, come ad esempio il padre di Guccini, che come il cantautore stesso rivela, amava trovarsi la sera con altre persone per raccontare storie legate ai monti in cui vivevano. Non è mancata poi una dose di ironia dei due autori riguardo la loro conoscenza e collaborazione che dura da ormai vent’anni e che ha portato alla nascita di diversi romanzi. I due hanno svelato che il segreto di questo affiatamento è dovuto al rispetto reciproco, soprattutto delle idee di entrambi in fase di discussione e stesura della storia. Quando studiano una nuova storia iniziano a creare una struttura condividendo le idee e decidendo come la storia sarà strutturata, poi ognuno scrive un capitolo che poi farà leggere all’altro mantenendo le basi decise insieme. In questo modo entrambi hanno anche una certa curiosità e sorpresa del sapere cosa ha scritto l’altro.

In conclusione sia Guccini che Macchiavelli hanno parlato anche del lavoro sul romanzo fatto in tempi di COVID, rinnovando un augurio che la situazione possa migliorare presto così da potersi nuovamente vedere di persona.

Siete alla ricerca delle novità in uscita proprio durante la manifestazione Lucca Changes? Sullo store dedicato di Amazon potete trovare tutto disponibile per la spedizione a portata di un click!