Giochi in scatola

Dig Your Way Out, la recensione. Fuggire da Blackgate non è mai stato così divertente


Dig Your Way Out
Autore
David Simide
Editore
3 EMME Games
N° Giocatori
2-6
Età consigliata
16+
Durata Media
45 minuti

Il carcere di massima sicurezza di Blackgate, uno dei luoghi detentivi più duri e pericolosi della Terra, si trova a vivere un giorno che difficilmente dimenticherà: qualcuno tra i criminali più ricercati tenterà la fuga. Farlo, però, non sarà semplice poiché anche altri detenuti proveranno a fuggire. Solo uno di loro potrà riuscirci rendendo gli sforzi degli altri vani, ma chi riuscirà a sopravvivere e a mantenersi a debita distanza dai pericoli? Questo è il fulcro attorno a cui ruota Dig Your Way Out, il nuovo gioco da tavolo di Borderline Editions, ideato da David Simide e con artwork a cura di Mihajlo Dimitrievski. Il gioco è da poco uscito dal Crowdfunding dove è stato accolto con un successo incredibile ed è atteso in Italia per il 26 marzo grazie a 3 Emme Games. Noi lo abbiamo potuto provare in anteprima e oggi ve ne parliamo in questa recensione.

Dig Your Way Out: unboxing

Come consueto, prima di addentrarci all’interno delle meccaniche di gioco, poniamo una lente d’ingrandimento sulla ricca e curata dotazione di gioco. La scatola di Dig Yout Way Out è grande, ma compatta e dalla forma quadrata. Le misure di 24 x 24 cm e 4,5 cm di altezza lo rendono facilmente trasportabile e in grado di contenere facilmente tutti gli elementi di gioco. La scatola è interamente realizzata in cartone spesso e la stampa è retinata così da renderla impermeabile e resistente agli urti e ai graffi più leggeri. Dopo aver constatato una grafica accattivante e curata con un gran numero di dettagli informativi utili al cliente, proviamo ad alzarla per renderci conto della pesantezza della confezione. Questo non solo dimostra la presenza di un gran numero di elementi di gioco, ma conferma la loro pregevole realizzazione in linea con l’ottima qualità realizzativa della scatola. Ogni elemento di gioco, infatti, è realizzato con un uso sapiente di materiali di qualità.

Aperto il coperchio troviamo un manuale di gioco, 12 pedine detenuto, 1 tabellone di gioco, 6 plance detenuto fronte e retro, 77 carte ricerca (5 contenitori, 6 oggetti a punta, 14 combinazioni, 18 accessori, 6 oggetti rari, 18 azioni), 30 carte arma (10 lame e 20 coltelli), 33 carte strumento (11 pale, 11 cucchiai e 11 picconi), 55 segnalini sigaretta (di cui 5 da 5 singarette), 6 segnalini pestaggio fronte e retro, 1 dado, 24 carte gangs (4 Bikers, 4 Bratva, 4 Cartel, 4 Crew, 4 Queers, 4 Triad), 18 carte precedenti, 8 carte Michel(le), 2 pedine Michel(le), 12 sostegni per le pedine detenuto, 6 pedine speciali per il gioco in squadre e 2 sacchettini in cui conservare i segnalini una volta defustellati.

Componentistica

Ci sono veramente tanti elementi di gioco e ognuno di essi, una volta defustellato, ha il suo sacchettino in cui essere conservato. La scatola presenta al suo interno degli scompartimenti appositi in cui inserire le carte, gli altri elementi e le plance detenuto con tanto di elastico con cui conservarle. Le carte presentano un’ottima telatura che le rende resistenti anche nei mescolamenti senza bisogno di foderine apposite, mentre gli altri elementi di gioco sono realizzati in cartoncino spesso ben 2 millimetri e composto da diversi strati che li rende anche difficili da piegare. Ogni elemento è ben intagliato e la grafica è davvero accattivante.

Preparazione

Adesso è giunto il momento di addentrarci nella descrizione del gioco vero e proprio che presenta, oltre alla modalità base, altre due modalità: a squadre e Michel(le). Prima, però, troviamo sia fondamentale avvisare che si tratta di un gioco da tavolo consigliato ad un pubblico di età superiore ai 16 anni a causa di immagini e contenuti poco adatti ai più piccoli. Può poi essere giocato dai 2 ai 6 giocatori e ogni partita ha una durata variabile che si attesta sui 45 minuti di media, ma che può aumentare o diminuire in base al tempo che ogni giocatore impiega per svolgere le due azioni a disposizione in ogni turno. In ogni caso, per nostra esperienza, capiterà raramente di sforare i 50 minuti. Detto ciò, possiamo iniziare con la spiegazione del gioco.

Partiamo dalla modalità base dove ogni giocatore veste i panni di un detenuto e può scegliere tra 6 detenuti donne e 6 detenuti uomini i quali non hanno alcuna differenza se non dal punto di vista prettamente grafico. Dopodiché, dopo aver suddiviso tutti gli elementi di gioco secondo quanto specificato dal regolamento, tutti i giocatori ricevono 3 carte Ricerca e partono dal Blocco Detentivo. A questo punto il giocatore iniziale, nonché colui che ha la cicatrice più evidente, inizia il turno in cui può svolgere due azioni differenziate tra Azioni Base e Azioni Luogo. Oltre alle due azioni per turno possono essere svelate le carte Precedenti e usare l’abilità fornita dalla Gang della quale si fa parte.

Azioni Base

Le azioni base che possono essere compiute sono le seguenti:

  • Ricerca (una sola volta per turno): pescare il numero di carte Ricerca indicato nel Luogo in cui si trova il giocatore. Ogni luogo infatti presenta un’icona carte Ricerca con un numero che va da 1 a 3. Un giocatore, però, non può tenere più di 10 carte alla fine del proprio turno e, qualora succedesse, vanno scartate le carte in più.
  • Movimento: è suddiviso in Movimento Semplice e Prudente. Il primo avviene con il lancio del dado e in base al numero che esce si sposta la pedina nel luogo con lo stesso numero segnato. Se ci si trova nel luogo con lo stesso numero fuoriuscito dal dado si è obbligati a spostarsi in un altro luogo con lo stesso numero. Il secondo, invece, può essere svolto solo usufruendo delle due azioni a disposizione: si sceglie volontariamente il luogo dove andare, ma poi non si possono fare altre azioni e si è costretti a concludere il turno.
  • Unirsi a una gang: si può scegliere di unirsi ad una gang solo se in mano si hanno le relative carte accessori nella giusta quantità richiesta. Ogni gang permette di applicare delle azioni aggiuntive o di sbloccare l’abilità speciale nella carta Precedenti.
  • Giocare una carta azione
  • Estorsione (una sola volta per turno): si può rubare una carta strumento di un avversario se si possiede un’arma. Si punta quindi l’arma al giocatore presente nello stesso nostro luogo e si chiede lo strumento interessato. Se l’avversario ha lo strumento e lo vuole dare liberamente, tutto finisce. Se l’avversario non vuole collaborare o non ha lo strumento richiesto, parte lo scontro. Si mettono in gioco tutte le armi a disposizione, chi vince prende la carta strumento dell’avversario o una carta a caso se non ha lo strumento e il perdente riceve un Pestaggio. Un giocatore può ricevere fino a due Pestaggi: con uno non si possono creare oggetti, con due oltre a non creare oggetti non si possono nemmeno usare per scavare la galleria necessaria per la fuga.
  • Creazione: se si posseggono i giusti strumenti si possono creare alcuni oggetti necessari alle Estorsioni o alla fuga.

Azioni Luogo

Le azioni Luogo, invece, possono essere compiute solo in specifici luoghi e sono le seguenti:

  • Scavare: si può compiere solo nel Blocco Detentivo ed è l’azione che porta alla vittoria. Si gioca la relativa carta Strumento, una per turno, e si sommano immediatamente i punti Tunnel indicati sulla carta.
  • Rubare un cucchiaio: si può compiere unicamente nella Mensa
  • Curarsi: si può compiere nell’Infermeria ed è utile per rimuovere un Pestaggio
  • Vendere e comprare: si possono compiere solo nell’Area ricreativa e permettono rispettivamente di vendere le carte dalla mano in cambio di Sigarette e di acquistare carte arma o strumento usando le rispettive Sigarette. Insomma, quest’ultime sono una sorta di moneta del gioco.

Le altre due modalità di gioco

Per vivacizzare ancora più il gioco sono presenti due modalità aggiuntive. La prima prende il nome di Michel e Michelle, espansione consigliata quando si gioca in due, ma utilizzabile anche in tanti rendendo il carcere ancora più pericoloso. In questa modalità entra in gioco solo Michel o Michelle la cui pedina va posizionata nelle Docce. Questa va mossa dai giocatori alla fine del turno in aggiunta alla propria azione lanciando il dado. Una volta che si muove la pedina, il personaggio compie un’estorsione a tutti i giocatori presenti nello stesso luogo. Quando il Michel(le) compie un’estorsione, il giocatore bersagliato rivela una carta Michel(le): se non è un coltello, il giocatore evita l’estorsione e collabora, se invece è un coltello il giocatore può collaborare scartando uno degli Strumenti mostrati sulla carta altrimenti innesca uno scontro. Se il giocatore non si può difendere, riceve un Pestaggio, se invece vince pesca una carta Ricerca.

La seconda modalità è invece a squadre e solo se il numero di giocatori è pari. I giocatori si dividono in squadra A e squadra B e si applicano le stesse regole ad eccezione di:

  • Movimento semplice: se dopo aver lanciato il dado compare 1, 2 o 3 i giocatori possono spostarsi nel Blocco Detentivo A o B.
  • Estorsione: durante qualsiasi scontro, ogni giocatore può aiutare un compagno di squadra attaccante o difendente che si trova nello stesso luogo.
  • Creazione: i giocatori possono creare nel Blocco Detentivo avversario.
  • Scavare: i giocatori possono scavare solo nel proprio Blocco Detentivo.
  • Scambio: nuova azione che consiste nello scambiarsi carte o segnalini Sigaretta con un proprio compagno di squadra.
  • Gangs: invece di lanciare un dado, il giocatore facente parte della stessa gang di un compagno si può spostare nel suo stesso luogo.

Obiettivo: fare più punti degli altri e scappare per primi

L’obiettivo finale del gioco è comunque sempre lo stesso: fuggire accumulando un numero di punti sufficiente per la fuga. Per il gioco base i punti sono: per 2-3 giocatori 12 punti, per 4 giocatori 10 punti, per 5-6 giocatori 8 punti. Per il gioco a squadre invece per 4 giocatori 16 punti mentre per 6 giocatori 20 punti.

Gioco adatto a…

Dig Your Way Out è consigliato a tutti gli amanti degli strategici, con un occhio di riguardo verso la componente gestionale. La breve durata e la semplicità delle regole lo rende appetibile per tutti i casual gamer, ma allo stesso tempo le diverse modalità di gioco e la varietà delle azioni potrebbe interessare anche ai giocatori più abituali e navigati.

Conclusioni

Si tratta di un gioco estremamente dinamico, non particolarmente impegnativo, ma molto divertente. Le strategie da adoperare differiscono da giocatore a giocatore, ma tutte portano all’obiettivo comune di cercare di fuggire dal carcere di massima sicurezza Blackgate. La presenza di differenti tipologie di gioco permette una notevole rigiocabilità e la durata del gioco non elevata permette tante partite nella stessa serata.

Dig Your Way Out

Siete pronti a fuggire dal carcere di massima sicurezza di Blackgate? Non sarete gli unici ad avere la stessa idea, ma solo uno potrà vedere la luce del sole. Per riuscirci dovrà cercare di rimanere fuori dai guai e possibilmente in vita. Tre modalità di gioco differenti e tanto divertimento in questo Dig Your Way Out.


Verdetto

Dig Your Way Out è un gioco che raggiunge appieno tutti gli obiettivi che si erano prefissati i giovani creatori. Semplice da apprendere, ma allo stesso tempo intrigante e divertente nelle meccaniche. La durata non è eccessiva e le diverse modalità di gioco regalano un'ottima rigiocabilità in qualsiasi numero di giocatori lo si intavoli.

Pro

-Veloce, divertente e imprevedibile
-Ottima qualità realizzativa con un uso sapiente di materiali di qualità
-Rigiocabilità garantita da diverse modalità di gioco

Contro

-Alcune carte presentano piccoli problemi di traduzione