Cinema e Serie TV

È morto Joel Schumacher, regista di Batman Forever e Batman and Robin

Si è spento a New York dopo una lunga battaglia contro il cancro il regista Joel Schumacher, aveva 80 anni.

Nato a New York il 29 agosto 1939 da padre statunitense di religione battista, Francis Schumacher, e da madre ebrea svedese, Marion Kantor, aveva completato i suoi studi alla Parsons School of Design. Aveva cominciato la sua carriera lavorativa alla Revlon come designer d’abbigliamento e di confezioni per poi diventare un costumista per alcune produzioni televisive e in alcuni film (è stato costumista, tra l’altro, anche nei film di Woody Allen: Il dormiglione del 1973 e Interiors del 1978). Ha scritto la sceneggiatura per il film a basso costo Car Wash – Stazione di servizio (Car Wash) (1976) e ha collaborato ad altri film che ebbero scarsa notorietà di pubblico come The Wiz (1978).

Joel Schumacher era passato successivamente dietro la macchina da presa per film quali St. Elmo’s Fire, The Lost Boys, Falling Down e The Client. La notorietà arrivo quando Warner Bros. lo scelse come successore di Tim Burton per dirigere il terzo film dedicato a Batman, quel Batman Forever con Val Kilmer, Tommy Lee Jones, Jim Carrey e Nicole Kidman che fruttò al botteghino oltre 300 milioni di dollari in tutto il mondo.

Nel 1997 tornerà anche a dirigere il quarto capitolo, Batman and Robin accolto tiepidamente da critica e pubblico che raccoglierà solo 238 milioni di dollari. Omosessuale dichiarato, Schumacher fu accusato di aver introdotto elementi esplicitamente omoerotici nel film come i vituperati capezzoli sulla armatura di Batman.

La teoria fu in qualche modo corroborata da George Clooney – il Bruce Wayne-Batman di quella pellicola – che in una intervista nel 2006 affermò di aver interpretato il ruolo come se si trattasse di un personaggio omosessuale.

La scarsissima ricezione di Batman and Robin costringeranno Warner Bros. a rivedere i suoi piani sul franchise cinematografico di Batman e più in generale su quello legato ai supereroi. Joel Schumacher da quel momento invece sceglierà produzioni dal profilo più basso.

Nel 2004 ha diretto Il fantasma dell’Opera, tratto dal musical di Andrew Lloyd Webber, a cui seguono Number 23 (2007), Blood Creek (2009) e Twelve (2010). Il suo ultimo film è del 2011: dirige Nicolas Cage e Nicole Kidman nel thriller Trespass, apprezzato al Toronto International Film Festival.