Parchi divertimento

Energylandia inarrestabile: nuove montagne russe nel 2020

Energylandia è un parco divertimenti che si trova in Polonia, a metà strada tra katowice  e Cracovia. Una struttura molto recente. L’inaugurazione risale appena al 2014, ma fin da subito la crescita è stata esponenziale ed impressionante. Giusto quest’anno hanno inaugurato il roller coaster da record Zadra, ultimo di una lunga serie di attrazioni installate negli anni precedenti, ma solo di recente Energylandia si sta affermando come punto di riferimento europeo, in particolare per quanto riguarda le montagne russe.

L’inaugurazione di Zadra ha portato alla costruzione della prima vera area tematica del parco, quella vichinga, con main street negozi, ristornati ed altre attrazioni minori per bambini, come Draken, un piccolo coaster prodotto dalla ditta italiana Preston & Barbieri.

La notizia era nell’aria da circa tre anni, ma solo di recente sono emersi tutti i dettagli definitivi: nel 2020 Energylandia inaugurerà una nuova area completamente tematizzata: Aqualantis, confermando quindi la volontà nel passare definitivamente da parco meccanico con attrazioni posizionate, purtroppo, un po’ a caso a parco tematico. Il compito di realizzare le scenografie e curare tuttala parte estetica è stato assegnato alla JoraVision, una società olandese leader del settore, che ha realizzato masterplan e tematizzazioni per i più importanti parchi europei, come quelli del gruppo Walibi, Efteling e Park Asterix.

Andiamo dunque alle attrazioni. La principale sarà una montagna russa prodotta dalla Vekoma di tipo sit down lanciato. Avrà 4 inversioni, un’altezza di 45 metri, due sezioni di lancio, 1320 metri di lunghezza e raggiungerà i 100 km/h. Si tratta di un nuovo modello, molto simile a Lech Coaster (presso il parco polacco Legendia). Ecco il video del tracciato ufficiale:

Un punto forte della attrazione sarà costituito dall’intreccio con la tematizzazione. Sono previsti anche numerosi passaggi a pelo d’acqua e sotto la superficie.

Esattamente come avvenuto con le novità di quest’anno, l’intenzione di Energylandia è quella di offrire un’area tematica completa. Si vanno quindi ad aggiungere al coaster principale, un disk’o della Zamperla (in Italia possiamo trovarne uno a Mirabilandia in versione un po’ più ridotta) un twist’n splash (in Italia presente presso il parco Etnaland) ed infine un tranquillo giro in barca sul lago, pensato per ammirare le montagne russe e la tematizzazione. Questa scelta in diversi parchi, come Toverland, si è dimostrata vincente, in quanto va sempre tenuto presente che un parco di successo deve essere una struttura che offre qualcosa per tutti i target di pubblico.

Infine va precisato che questa incredibile espansione è stata possibile soltanto grazie ai fondi europei per il turismo, che il parco è riuscito ad ottenere. Sicuramente l’obiettivo è stato raggiunto. In pochi anni una struttura semisconosciuta è diventata oggetto di discussione in tutta Europa.


Per gli appassionati di giochi di simulazione e parchi consigliamo il gioco Roller Coaster Tycoon per nintendo Switch.