Cinema e Serie TV

Eric Roth parla della cancellazione del sequel di Forrest Gump

Forrest Gump sbarca in India: la famosa pellicola di Robert Zemeckis arriverà sotto forma di remake a Bollywood. La pellicola sarà intitolata Lal Singh Chadha, sarà diretta da Advait Chandan (Secret Superstar) e vedrà come protagonista Aamir Khan. La produzione sarà affidata alla stessa azienda dell’attore, l’Aamir Khan Films, insieme alla Viacom18 Motion Pictures.

Tutto questo preambolo serve soltanto a contestualizzare le informazioni che arrivano qui sotto: grazie ad un’intervista fatta da Yahoo Entertainment a Eric Roth (sceneggiatore) in occasione di questo annuncio, abbiamo scoperto qualche novità sul sequel mai nato di Forrest Gump. La proposta di questo seguito era stata depositata il 10 settembre 2001, esattamente un giorno prima dell’attentato alle Torri Gemelle.

Il film avrebbe visto Forrest alle prese con suo figlio e alcune problematiche dovute alla sua sieropositività. Da questo, sarebbe partito un filone narrativo che, come nel precedente, avrebbe contestualizzato il tutto in base anche agli avvenimenti contemporanei. Purtroppo il progetto non andò mai in porto, anche a causa dell’attentato del giorno successivo che fermò e fece infine sfumare ogni contrattazione in corso.

Seduto sulla panchina ad un bus-stop di Savannah, Forrest Gump (Tom Hanks) ricorda la sua infanzia di bimbo con problemi mentali e fisici. Solo la mamma lo accetta per quello che è, e solo la piccola Jenny Curran (Robin Wright) lo fa sedere accanto a sé sull’autobus della scuola. Sarà lei a incitarlo, per fuggire a tre compagnetti violenti, a correre, liberando così le gambe dalla protesi. Attraverso trent’anni di storia americana vista con gli occhi della semplicità e dell’innocenza, Forrest diventa un campione universitario di football, mentre è sempre più innamorato di Jenny che però lo considera un fratello. Assiste ai disordini razziali in Alabama ed incontra Kennedy poco prima dell’assassinio. Si arruola quindi nell’esercito, dove fa amicizia con il nero Bubba, un pescatore di gamberi che gli comunica la sua passione. Dopo un fugace incontro con Jenny che canta a Memphis, Gump va a combattere in Vietnam.

Non si può non avere in collezione uno dei film più belli di sempre: eccovi Forrest Gump.