Tom's Hardware Italia
Giochi di carte

Escape The Dark Sector: un kickstarter per una storia spaziale.

Themeborne lancia la campagna kickstarter per la raccolta fondi destinata alla produzione di Escape the Dark Sector

Themeborne ha recentemente lanciato la campagna kickstarter per finanziare la produzione di Escape the Dark Sector, un’avventura cooperativa che prende ispirazione dalla cultura sci-fi degli anni 80.

Escape the Dark Sector  è un semplice gioco di avventura fantascientifica incentrato sull’atmosfera, la narrazione e la cooperazione tra giocatori, perfetto per i principianti ai giochi da tavolo. Ci vogliono 2 minuti per il set-up, dura circa 45 minuti e non ci sono mai due partite uguali.

Questo nuovo prodotto si rifà in maniera diretta a Escape the Dark Castle, un card-game narrativo giocabile da 1 a 5 persone.
Qui i personaggi si ritrovano imprigionati nelle segrete di, manco a dirlo, un oscuro castello e dovranno trovare un modo per fuggire. Però, a differenza dei “soliti” giochi fantasy, qui non si vestono i panni dei classici eroi dai grandi poteri ma semplici popolani.

Dark Sector riprenderà lo stile monocromatico di Dark Castle e la storia alla base; questa volta però al centro di tutto ci saranno una remota cittadella spaziale e l’equipaggio di un’astronave.

Anche qui, i personaggi si troveranno inizialmente imprigionati e, affrontando ogni sorta di minaccia, dovranno trovare il modo di farsi strada fino alla loro mezzo di trasporto e, con esso, alla libertà.

Stando a Themeborne, Dark Sector amplierà il gameplay del “progenitore” fantasy: verrà introdotto un sistema di regole per gestire i combattimenti a distanza con armi futuristiche, verranno introdotte nuove opzioni tattiche come gli agguati o la gestione delle ferite nel corso dei combattimenti.

Ogni personaggio inoltre potrà scegliere alcuni impianti cibernetici con cui iniziare l’avventura, ottenendo così poteri e abilità distintive che potranno fare la differenza.

Il gioco viene descritto come “semplice da imparare e divertente da giocare”. A tal proposito gli autori hanno condiviso una prima versione del regolamento completamente gratis.

Il gioco si articolerà in 3 atti separati e, stando a Themeborne, nel corso delle diverse partite si darà vita ad una storia condivisa dai giocatori che verrà influenzata dalle decisioni prese nel corso della stessa.
Scopo del gioco sarà superare tutte le sfide proposte fino a sconfiggere il boss finale. Fondamentale per la vittoria sarà la sopravvivenza di tutti i personaggi: perdere anche un solo membro dell’equipaggio porterà  ad una immediata sconfitta.

Passando alla raccolta fondi vera e propria, oltre al sempre presente pledge a fondo perduto, è ancora possibile scegliere tra 4 livelli di finanziamento che vanno da 30 (sufficienti ad ottenere una copia base del gioco e tutti gli stretch goal digitali) fino a 60 sterline (per il pacchetto completo: gioco, stretch goals digitali, bustine protettive e diversi playmat).
Al momento sono stati sbloccati diversi stretch goals, tra cui una colonna sonora creata ad hoc, un diario delle missioni (che fornirà una maggiore profondità al gioco fornendo informazioni di background sui personaggi e anche sulla loro eventuale morte).
Alla Themeborne piace pensare in grande: qualora venissero raccolti fondi per 1 milione di sterline verrà sviluppata anche la versione digitale del gioco

La campagna Kickstarter avrà termine il 1° Luglioal momento sono state raccolte quasi 90.000£ (oltre 100.000 €), da parte di 1596 sostenitori, a fronte di un obiettivo iniziale di 16.000. La consegna del prodotto è prevista per Marzo 2020.

Se vi affascina l’idea di giocare nello spazio remoto, ma preferite i gdr ecco per voi Coriolis e Starfinder.