Tom's Hardware Italia
Giochi in scatola

Fantasy Flight Games rivedrà la sua politica sulle espansioni

Fantasy Flight Games ha dichiarato che da oggi l'azienda applicherà una strategia più ragionata sulla pubblicazione delle espansioni per i loro giochi.

Fantasy Flight Games ha deciso di intraprendere un percorso più ragionato per quel che riguarda la realizzazione di di contenuti di espansione per i suoi giochi. La decisione su questa nuova politica aziendale arriva direttamente da Andrew Navaro, capo della Fantasy Flight Games.

Fantasy Flight Games

In un post pubblicato sul blog dell’editore (lo potete leggere per intero a questo link), Navaro, ha riconosciuto la validità delle critiche mosse all’azienda riguardo la frequenza con cui vengono prodotte nuove espansioni, specialmente per titoli come Arkham Horror, Star Wars: Imperial Assault e i vari living card games.
La questione espansioni infatti è ritenuta da molti utenti una materia controversa, in quanto progettare in partenza un gioco che necessiterà di ulteriori contenuti sarebbe un modo per limitare consapevolmente il valore dei giochi base, in modo che i giocatori si sentano in dovere di investire anche nelle successive espansioni.
Secondo Navaro, invece, molti dei giochi base sarebbero stati ideati senza prevedere necessariamente contenuti di espansione, anche se che i titoli più ad alto profilo (come Descent, Imperial Assault, Runebound e Arkham Horror) visto il loro grande successo commerciale vengono pensati per avere contenuti aggiuntivi. Tuttavia Navarro rimarca anche il fatto che nel loro catalogo vi sia la presenza di molti giochi completamente autonomi.

Fantasy Flight Games

Il capo di Fantasy Flight Games ha poi proseguito ammettendo che in passato l’utilizzo intensivo delle espansioni è stata una parte integrante delle strategie aziendali, ma che ora questa non è più una pratica sostenibile, poiché danneggerebbe la crescita dell’editore, che si dice intenzionato a investire di più su nuovi titoli, dato che l’azienda è cresciuta a tal punto da poter gestire le cose in modo più flessibile.
In tal senso l’editore cambierà approccio nei confronti della pianificazione dei giochi futuri, passando da “pubblicheremo un gioco che farà parte di una linea che prevederà quante più espansioni possibili” a “pubblicheremo un gioco base che potrebbe prevedere qualche espansione”.

Per quel che riguarda invece i progetti già in essere Navarro ha confermato che Star Wars: Imperial Assault ha esaurito il suo ciclo naturale ed è giunto a conclusione, mentre Lord of the Rings living card game vedrà nel 2020 l’anno in cui sarà messo in pausa e che anche A Game of Thrones: The Card Game vedrà meno espansioni d’ora in avanti, perché al momento i designer stanno esaurendo il materiale originale di George R.R. Martin.

Avete provato a giocare ad Arkham Horror – LCG? Lo trovate in vendita a questo link di Dungeondice.