Cinema e Serie TV

Film di nuovo nei cinema? Per Warner è possibile

Tempo fa WarnerMedia ha sconvolto Hollywood trasmettendo in streaming tutti i suoi nuovi film su HBO Max lo stesso giorno in cui avrebbero dovuto debuttare nelle sale. Adesso però, sembra che la compagnia voglia fare marcia indietro.
A partire dal prossimo anno, stando a quanto affermato dal CEO Jason Kilar, le più importanti produzioni Warner debutteranno prima nei cinema e soltanto in un secondo tempo approderanno anche sui servizi streaming della società.

TheSuicideSquad

Kilar sostiene che un grande film sull’universo DC, ad esempio, sarebbe corretto distribuirlo in un primo tempo in esclusiva per le sale, e soltanto dopo anche in streaming. La cosa però dovrebbe prendere campo soltanto a partire dal 2022, il che vuol dire che quest’anno potremo, sempre per fare un esempio, ancora goderci The Suicide Squad comodamente da casa, ma il prossimo film su Batman uscirà il prossimo anno prima nei cinema e solo dopo un certo periodo, in streaming.

Queste dichiarazioni arrivano non proprio inaspettate, anche alla luce del successo al botteghino che ha ultimamente conseguito Godzilla vs Kong (gli altri film del Monsterverse potete acquistarli tutti assieme a questo link). Questa voglia di tornare ad adottare un sistema di distribuzione simile a quello usato nel periodo pre pandemia, sembra essere anche condiviso da altre case di distribuzione, come ad esempio Disney, Comcast e ViacomCBS che, pur avendo sperimentato con successo il sistema di streaming a noleggio per le loro ultime uscite, in questi ultimi tempi segnati da varie restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, sembrano proprio intenzionate a non abbandonare il modo di fruizione più “tradizionale”, ovvero con le proiezioni nei cinema, perlomeno per quanto riguarda le loro produzioni di punta.

Godzilla vs Kong

Tutto questo gioca sicuramente a vantaggio delle compagnie di gestione delle varie sale, seriamente colpite dai limiti imposti in questo ultimo anno dalla pandemia mondiale di Covid19.
Riuscirà il cinema a ritornare, anche per il pubblico, a quella che fino a pochi mesi fa consideravamo la normalità, o il meccanismo è destinato a cambiare per sempre?