Cinema e Serie TV

Film e serie tv da guardare se ti è piaciuto Cursed

Cursed è la nuova serie tv originale Netflix tratta dal romanzo illustrato di Frank Miller e Tom Wheeler (ne abbiamo parlato in un articolo a questo link). La storia di Cursed rielabora la leggenda di Re Artù e nello show vediamo tutti i personaggi caratteristici del ciclo bretone come Merlino, Morgana, Percival e Lancillotto. La leggenda raccontata nella serie tv non riprende in maniera letteraria i romanzi classici di Chrétienne de Troyes, ma ne richiama le ambientazioni e le caratteristiche tipiche della narrazione.

CURSED (L to R) KATHERINE LANGFORD as NIMUE in episode 101 of CURSED Cr. COURTESY OF NETFLIX .. 2020

Anche il personaggio di Nimue, la protagonista dello show targato Netflix, nei romanzi del ciclo bretone non è un personaggio molto rilevante, ma qui diventa importantissimo per le vicende che porteranno Artù a diventare il leggendario re che tutti conosciamo. Ma se da un lato Cursed richiama i racconti della materia britannica, dall’altro racchiude in sé tutte le caratteristiche tipiche di film e serie tv ambientate in un’epoca che richiama il Medioevo.

Per questo motivo, se avete apprezzato Cursed, vogliamo consigliarvi la visione di alcuni film e serie tv che si rifanno a tutto il comparto cinematografico e televisivo proprio delle rivisitazioni storiche di stampo medievaleggiante.

Ladyhawke

Richard Donner firma nel 1985 uno dei film più romantici della storia del cinema. I protagonisti sono Isabeau D’Anjou (Michelle Pfeiffer) e Etienne Navarre (Rutger Hauer) due innamorati perseguitati da un cattivissimo vescovo che non accetta il rifiuto della donna e scaglia contro i due un terribile incantesimo. «Sempre insieme, eternamente divisi…», questa è la frase emblematica del film che traduce alla perfezione la magia del vescovo contro i due amanti, costretti a non incontrarsi mai se non per un brevi istanti all’alba e al crepuscolo.

Infatti, Isabeau D’Anjou durante il giorno, quando il suo amato è un prode cavaliere, assume la forma di un bellissimo falco, mentre Etienne Navarre al tramonto diventa un lupoL’amore dei due è destinato a non esaurirsi mai nella contingenza. I due non potranno mai vivere appieno il loro amore, che sarà sempre de lonh come nella più classica letteratura cortese-cavalleresca. Ladyhawke è un film che è diventato un classico della cinematografia di tutti i tempi, complici anche le splendide location medievali dell’Italia centrale.

Xena e Hercules

Xena e Hercules sono due serie tv prodotte negli anni Novanta che hanno fatto sognare almeno un paio di generazioni. In un mix tra mitologia greca, azione e avventura, queste due serie tv sono ormai pietre miliari della storia della televisione.

Lucy Lawless è Xenal’invincibile principessa guerriera forgiata dal fuoco di mille battaglie, che deve ristabilire l’ordine in un mondo in preda ai capricci degli dei e dei signori della guerra. Con la sua forza e con l’aiuto della sua compagna di viaggio Olimpia, affrontano diverse avventure e lo show televisivo, prodotto da Sam Raimi, abbraccia diversi generi, dall’action alla commedia.

Hercules, invece, si ricollega sempre alle ambientazioni di Xena e possiamo immaginare le due serie come parti di un unico universo, infatti non mancheranno degli episodi crossover. Il protagonista, Hercules, interpretato da Kevin Sorbo, e il suo aiutante Iolao, combatteranno contro gli dei e i signori della guerra per cercare di ristabilire l’equilibrio della Terra.

Le due serie tv sono ormai dei cult per tutti gli amanti dell’epica e, come nelle leggende arturiane, anche qui troviamo le ambientazioni tipiche di un genere tanto antico quanto immortale. 

Legend

Cosa c’è di meglio di Tom Cruise che sfida la morte per salvare gli unicorni? Con ogni probabilità, poche cose. Legend è un film del 1985 diretto da Ridley Scott che qui esplora le paure più ataviche dell’essere umano: l’assenza di bellezza in un mondo dominato da demoni. Tom Cruise interpreta Jack, l’eroe senza macchia e senza paura che deve salvare la bellezza e la purezza del mondo, trasfigurata negli unicorni che racchiudono in loro l’essenza del divino.

Tim Curry interpreta, invece, Il Signore delle Tenebre, maschera teatrale che è diventata un vero e proprio emblema della cattiveria e della corruzione. All’epoca dell’uscita il film non ha avuto un’accoglienza calorosa, oggi però è rivalutato proprio per le intenzioni alla base della narrazione e vive un periodo di rivalsa tra i fan del genere.

Le Crociate

Sempre Ridley Scott firma uno dei film storici meglio riusciti degli inizi degli anni Duemila, Le Crociate. Anche qui, come in Cursed, abbiamo la dicotomia tra sacro e profano. I cristiani, dopo la vittoria della prima crociata che ha permesso loro di conquistare la città di Gerusalemme, cercano di mantenere il predominio sui regni cristiani in Terrasanta contro la sempre più accesa offensiva turca guidata dal guerriero Saladino.

La storia romanzata di questo film permette una riflessione molto più ampia su cosa sia il fanatismo religioso, tema molto presente anche nella citata serie tv originale Netflix. Protagonisti della storia sono Baliano di Ibelin e Sibilla di Gerusalemme, interpretati rispettivamente da Orlando Bloom e Eva Green (qui in una delle sue prime apparizioni cinematografiche).

Excalibur

Nel film Excalibur del 1981 che valse al regista John Boorman il premio per il contributo artistico al Festival di Cannes, troviamo, tra le altre cose, anche la leggenda della Dama del Lago, proprio come in Cursed. Nella pellicola la Dama consegna la spada Excalibur a Merlino che a sua volta la concede a Uther Pendragon che così assume le sembianze di Gorlois per sedurre Igraine. Da questa unione sarà concepito Artù, destinato a diventare l’erede della casa Pendragon.

Il film ripercorre in maniera quasi letteraria la tradizione delle leggende arturiane e diventa una sorta di compendio contemporaneo di storia, magia e suggestioni d’altri tempi. L’opera è pregevole per tutto il comparto artistico e tecnico che fornisce allo spettatore dell’epoca un turbinio di emozioni soprattutto per l’utilizzo degli effetti speciali davvero all’avanguardia. Con ogni probabilità, Excalibur è il miglior film mai realizzato sulla materia del ciclo bretone con eleganza e cognizione della tradizione letteraria.

Merlin

La serie tv Merlin, andata in onda dal 2008 al 2012 e ora disponibile anche su Netflix, ha come protagonista principale il potente mago compagno d’avventure di Re Artù, Merlino. Lo show televisivo esplora il rapporto duale tra Arthur e Merlin, che sembrano essere quasi due facce della stessa medaglia, due uomini destinati insieme ad affrontare un cammino spesso tortuoso.

Quindi, oltre ad esplorare la leggenda di Re Artù, Merlin offre allo spettatore diversi spunti di riflessione proprio sul concetto di amicizia e della forza grazie alla quale i due protagonisti riescono a superare le avversità in virtù del legame che hanno. Assolutamente da non perdere, la serie tv spazia da puntate leggere ad altre strappalacrime che accontentano un pubblico davvero eterogeneo.

Il Primo Cavaliere

Grande classico della cinematografia, Il Primo Cavaliere vede protagonisti un re Artù già maturo, interpretato da Sean Connery, Lancillotto (Richard Gere) e Ginevra (Julia Ormond). Il film del 1995 racconta la storia dell’amore tra Lancillotto, prode cavaliere della tavola rotonda e braccio destro di Artù, e Ginevra l’amata consorte del re.

Tutte le avventure che Lancillotto affronta nel film per salvare Ginevra sono tipiche dei racconti cortesi, perché allontanano il cavaliere dal proprio re, in vista di un bene più grande, cioè la salvezza della donna amata. Anche qui l’amore deve per forza essere inappagato altrimenti il grande cavaliere, Lancillotto in questo caso, si macchierebbe di un peccato troppo grande, quello di tradire la fiducia del proprio sovrano. Un film davvero immancabile e una storia d’amore, quella tra Lancillotto e Ginevra, che ha fatto sognare intere generazioni.