Cinema e Serie TV

Frida. Viva la vida: disponibile in limited edition in home video

Il nuovo titolo della serie La Grande Arte al Cinema” Frida. Viva la vida è disponibile in DVD e Blu-Ray limited edition.

Nato dalla collaborazione tra Koch Media e Nexo Digital, il docu-film, presentato per la prima volta al 37° Torino Film Festival – Sezione Festa Mobile, è stato prodotto Ballandi Arts e Nexo digital  stessa, in collaborazione con Sky Arte e parla dell’artista più iconica e pop di sempre, Frida Khalo, che è stata capace di costruirsi una potente autobiografia per immagini, capace di raccontare la propria vita con intensità: il dolore, il dramma del tradimento, degli aborti e l’impegno politico.

“Frida.Viva la Vida propone un viaggio in sei capitoli alla ricerca della celebre artista, nel cuore del Messico, tra cactus, scimmie, cervi e pappagalli, alternando interviste esclusive, documenti d’epoca, ricostruzioni suggestive e opere della stessa Kahlo, tra cui gli autoritratti più celebri (da quello con Diego Rivera del 1931 alle Due Frida del 1939, da La colonna spezzata del 1944 al Cervo ferito del 1946).”

A condurre gli spettatori alla scoperta della pittrice vi sarà Asia Argento, accompagnandoli passo passo nel filo conduttore costruito sulle parole della stessa Frida, fatte di lettere private, diari e confessioni. Si scoprirà il modo in cui le opere della pittrice affondino le proprie radici nella pittura tradizionale dell’800, nei retablos messicani, oltre che nell’arte e nell’impegno di uomini del suo tempo, a partire dal compagno di una vita, Diego Rivera, fino ad arrivare a Trotsky.

Dopo la rivoluzione del 1910, il Messico provò a riscoprire le proprie origini attraverso l’iconografia pre-colombiana in cui anche Frida esplorò “l’identità degli opposti”: dolore e piacere, tenebre e luce, luna e sole, la vita nella morte e la morte nella vita. Ripercorrendo la vita di Frida Kahlo si potrà, quindi, cercare il punto di contatto tra la sofferenza della vita e il suo amore incondizionato per l’arte.

Seguiranno poi le testimonianze e gli interventi di esperti e artisti: Hilda Trujillo, direttrice del museo Frida Khalo, diventato uno dei tre musei più visitati di Città del Messico che sorge nella Casa Azul, dimora della pittrice, e il Museo Anahuacalli; la fotografa Graciela Iturbide; il muratore e operaio Alfredo Vilchis, diventato artista quasi per caso dipingendo miniature; la fotografa Cristina Kahlo, la pronipote di Frida; l’insegnate d’arte del Wellesley College e curatore aggiunto di arte latinoamericana al Davis Museum James Oles; l’amministratore delegato del Museo Frida Kahlo, dell’Anahuacalli di Diego Rivera e del Museo Dolores Olmedo Carlos Phillips; e infine, la ballerina Laura Vargas.

Trovate il blu-ray limited edition di Frida. Viva la vida cliccando qui.