Cinema e Serie TV

Ghost In The Shell, Netflix produrrà un nuovo anime della serie nel 2020

Nel 2020 Netflix trasmetterà una nuova serie basata sul celebre anime Ghost In the Shell: Ghost In The Shell SAC_2045. Per i non esperti, SAC si scioglie in Stand Alone Complex ed è il titolo della più famosa serie ispirata all’omonimo manga di Masamune Shirow, qui anche coinvolto come co-sceneggiatore, e ambientata in un universo alternativo rispetto ai due film diretti da Mamoru Oshii.

Il network fa così en plein candidandosi a diventare uno dei canali preferiti degli appassionati di anime, visto che nel 2019 arriverà anche la serie classica di Neon Genesis Evangelion, il live action di Cowboy Bebop e, in una data non ancora rivelata anche Blade Runner: Black Lotus, serie animata parte dell’universo della popolare saga.

ghost_in_the_shell

Ghost In The Shell SAC_2045 ha qualcosa in comune proprio con quest’ultimo progetto visto che in entrambi i casi è coinvolto come regista della serie il grande Shinji Aramaki, già direttore di diversi Appleseed, del film di animazione del 2013 su Capitan Harlock, e dell’episodio Black Out 2022 che ha preceduto l’arrivo al cinema di Blade Runner 2049.Ma non è tutto perché al suo fianco ci sarà un altro mostro sacro come Kenji Kamiyama, regista proprio della serie Ghost In the Shell Stand Alone Complex.

Per il momento Netflix non ha rilasciato altri dettagli sul progetto, ma visto il titolo è possibile intuire una continuità, di temi e di ambientazione, con il precedente Stand Alone Complex, rispetto al quale la nuova serie dovrebbe essere ambientata 15 anni dopo (Con GITS SAC eravamo infatti nel 2030). Come si può evincere anche dal messaggio pubblicato su Twitter, si tratterà infatti ancora una volta di esplorare il concetto stesso di coscienza umana.

La saga di Ghost In the Shell in questo senso ha fatto scuola per profondità, lucidità e originalità di analisi, sia che si faccia riferimento al manga originale, ai due film di Oshii o alle varie serie cheli hanno seguiti. Non ci resta dunque che confidare nella capacità di Netflix di riportare la nuova serie sui binari delle origini, abbandonando la dimenticabile parentesi di qualche anno fa del live action con Scarlett Johansson, fedele all’originale solo nella forma ma non nei contenuti, completamente stravolti e ridotti alla solita contrapposizione binaria uomo/macchina tipica di tanta fantascienza occidentale.

In attesa di vedere la nuova serie un ripassino delle precedenti non sarebbe male: ecco quindi i Blu-ray di Ghost In The Shell Stand Alone Complex e Stand Alone Complex 2nd Gig.