Giochi in scatola

A Natale bisogna essere più… Cattivi! Giochi da tavolo fuori dal coro

Il Natale si sta avvicinando e il bombardamento pubblicitario sui consigli per gli acquisti è già iniziato, ma se c’è una cosa di cui davvero non se ne può più, è questa continua proposta gioiosa e perbenista che come un mantra viene ripetuto ogni anno fino allo sfinimento: A Natale bisogna essere tutti più buoni! Noi della redazione, che invece preferiamo essere buoni tutto l’anno, abbiamo deciso di essere cattivi a Natale, anzi, molto cattivi!

Ecco la proposta di Giochi da tavolo per divertirsi in famiglia e con i propri amici, lasciandosi andare ad una sana, piacevole e divertente cattiveria all’insegna di un Natale fuori dal coro.

Villainous, i cattivi Disney spaccano!

Natale Cattivo

Iniziamo con Villainous, un titolo recentemente arrivato in italiano grazie a Ravensburger, dove i giocatori vestiranno i panni dei cattivi delle fiabe Disney! Cosa può esserci di più cattivo che impersonare Malefica, Capitan Uncino, Jafar, Principe Giovanni, Ursula e la Regina di Cuori?

Un regolamento semplice da imparare, adatto dai dieci anni in su per partite veloci da venti minuti a giocatore. Ogni personaggio che si andrà ad impersonare, avrà una condizione di vittoria diversa, in linea con la sua storia. Se ad esempio il Principe Giovanni, cattivo in Robin Hood, per vincere dovrà iniziare il turno di gioco con venti monete, dando sfoggio di tutta la propria avidità, Malefica de La Bella Addormentata nel Bosco vincerà se all’inizio del proprio turno avrà disseminato ogni luogo del reame con una maledizione. Altre condizioni di vittoria caratterizzeranno ogni personaggio, dando vita a diverse esperienze di gioco e assicurando quindi una buona rigiocabilità.

Doom, dalla parte dei buoni o dei cattivi

Natale Cattivo

Se siete amanti della sfida e pensate che il Natale non possa esimersi dall’essere vissuto fra armi automatiche e mostri da abbattere, ecco che la soluzione ha soltanto un nome: Doom.

Il gioco da tavolo di Asmodee tratto dall’omonimo videogioco che porterà da 2 a 5 giocatori a vivere, come in uno sparatutto in prima persona, epici scontri in partite singole oppure intere campagne. Il gioco in questa nuova edizione è stato migliorato sotto molti aspetti, aggiungendo una visione più strategica. Si potrà scegliere di vestire i panni dei Marines o degli invasori, potendo contare sulla bellezza delle 37 miniature a disposizione, assaporando dettagli dell’ambientazione e vivendo attimi rievocativi di pura tensione. Cosa si può desiderare di più a Natale?

Uno per tutti, tutti per uno

Natale Cattivo

Siete amanti dei classici e non amate perdervi in regolamenti troppo dettagliati, ma avete paura che nonni e zii saltino fuori con la solita tombola? Proviamo con un gioco che sicuramente li farà stare a loro agio, Uno! Un titolo Mattel Games semplicissimo che con poche carte riesce a coinvolgere fino a dieci giocatori, dai sette anni in su. Adatto per le giornate in famiglia, coinvolgendo adulti e bambini. Ma la cattiveria qui dove sta? Sarebbe facile rispondere con un +4, ma facciamo di meglio consigliandovi l’edizione Uno Despicable Me, dedicata ai Minions di Cattivissimo Me! Più cattivo di così…

Coco Rido, le parole hanno un peso

Natale Cattivo

Sempre per restare su giochi semplici ed immediati, eccovi Coco Rido della Raven Distribution, praticamente la versione italiana del famoso Cards Against The Umanity. Un gioco di carte in cui la creazione di frasi, composte dai termini pescati casualmente, porterà inevitabilmente a doppi sensi e frasi divertenti. Un gioco immediato e di sicuro successo che può portare a momenti di euforia, ma anche di estrema cattiveria.

Vudù, accanirsi è il top

Natale Cattivo

Divertirsi con i giochi da tavolo non è mai stato così divertente come con Vudù, il gioco delle maledizioni con tanto di bambolina vudù. Il gioco della Red Glove, vero campione d’incassi, vanta diverse espansioni e una rigiocabilità pressoché infinita. Immaginate di dover tirare i dadi, mantenendo i gomiti uniti fra loro e facendo il verso della gallina, oppure doversi alzare in piedi e fare il giro intorno alla sedia, ma tenendo una mano sul tavolo e ringraziando i presenti con enfasi. Un gioco che può tirare fuori la cattiveria insita in ognuno di noi, ma che difficilmente non strapperà risate al tutto il tavolo.

Exploding Kitten, ha fatto il botto!

Natale Cattivo

Un gioco che sicuramente può rendere il nostro Natale cattivo veramente divertente, ma che allo stesso tempo rasenta picchi di ignoranza pura, è sicuramente Exploding Kittens di Asmodee. Se non lo conoscete questa è l’occasione buona per rimediare. Un regolamento davvero semplice e minimale per un gioco di sole carte che può essere giocato davvero da chiunque. Non è tanto l’idea del gioco ad essere fenomenale, quanto invece la qualità dei disegni e delle azioni riportate sulle carte. E poi si fanno saltare in aria dei gattini…

Rick and Morty 100 giorni

Natale Cattivo

Per finire proponiamo un gioco tratto da una delle serie animate più irriverenti di questi anni, Rick e Morty, che in questa trasposizione da tavolo, edita in Italia da Pendragon Game Studio, porterà da due a quattro giocatori a raccogliere risorse e viaggiare fra diverse dimensioni e varchi temporali, vivendo un’avventura nel pieno spirito “cattivo” dei protagonisti. Se siete fan della serie non potrete farne a meno, se invece non lo siete, beh, probabilmente siete meno cattivi di quanto volete farci credere!

A Natale puoi…

La verità è che ad essere cattivi non ci si guadagna nulla, ma se lo si fa giocando con amici e parenti, in un clima festoso come quello natalizio, ci si diverte molto di più. Naturalmente la cosa più importante è passare del tempo in compagnia divertendosi tutti insieme, seduti attorno ad un tavolo, condividendo una passione sana come quella del gioco da tavolo. Poco importa se gli altri ci guarderanno male, noi continueremo a sterminare orde di alieni con in sottofondo White Christmas, e lanceremo maledizioni alla zia obbligandola a tenerci una mano sulla spalla e a fare chicchirichì prima di lanciare i dadi!