Cinema e Serie TV

Gomorra – La Serie, ecco finalmente il trailer della quarta stagione

“niente è come sembra” è il nuovo trailer che preannuncia l’arrivo il prossimo 29 marzo su Sky Atlantic della quarta stagione di Gomorra – La Serie. Un filmato serrato, che ci presenta una situazione in fieri dopo le morti eccellenti che avevano chiuso la scorsa stagione, equilibri di potere tutti da ritrovare e personaggi che finiranno per ritrovarsi forse uno contro l’altro.

Tra un’esplosione e un dialogo le novità più evidenti sono due: la figura di Patrizia, ora molto più centrale e quella di Genny Savastano, che invece sembra volersi nuovamente defilare, come accaduto nella seconda stagione (anche se poi, come sappiamo, Genny è un furbo che in caso di pericolo è capace di tirare i fili anche da molto lontano).

La storia intanto si amplia e dalla periferia di Napoli si allarga a Bologna, Reggio Emilia e Londra, col coinvolgimento anche di finanzieri, appalti miliardari e “piani alti” di vario tipo, lontani dalle strade suburbane in cui tutto è iniziato. Un movimento ondivago insomma che a ogni nuova stagione si espande e si contrae, per poi tornare a espandersi, anche se personalmente ho trovato più deboli le stagioni che si sono allontanate dalla strada per descrivere gli intrecci di potere economici e politici (la seconda stagione e la prima parte della terza). Ma si tratta di preferenze soggettive ovviamente.

Alla guida della regia e anche alla supervisione del progetto artistico ci sarà Francesca Comencini, affiancata per alcuni episodi da altri registi come Claudio Cupellini, veterano della serie sin dalla prima stagione e dalle new entry, Enrico Rosati, Ciro Visco e, soprattutto, Marco D’Amore, che dismessi i panni di Ciro proverà a passare dietro alla macchina da presa.

Lontano invece purtroppo dal progetto e lanciato ormai verso altri lidi Stefano Sollima, che con la sua regia notturna e meditabonda, fatta di luci acide e lunghe sequenze ipnotiche di strade e palazzi, tanto aveva saputo caratterizzare le prime due stagioni, ma la stoffa c’era e si vedeva che presto avrebbe spiccato il volo (Soldado). Quello stile divenuto marchio di fabbrica grossomodo è rimasto intatto, ma la mancanza della sua mano si avverte nell’approccio più asciutto e meno iperrealistico e allucinato che emerge soprattutto in certe sequenze.

La curiosità per questa quarta serie resta comunque altissima, così come le aspettative, che speriamo saranno ancora una volta mantenute.

In attesa della quarta stagione, un bel ripassino di Gomorra – La Serie, è sempre utile. Magari acquistando questo cofanetto da collezione.