Action Figure

Hasbro Leader, Marvel Legends Series: la recensione

Leader è un personaggio molto particolare nell’universo Marvel, ed è la nemesi di uno degli eroi più popolari degli Avengers: Hulk. Contrariamente all’omone verde questo smilzo villain di grande ed enorme, ha solo la capoccia, anzi, quello che c’è dentro.

Il personaggio

Nato a metà degli anni ’60 del secolo scorso dal lavoro di Stan Lee e Steve Ditko, Samuel Stern o Marvel Leader, in patria tradotto con un poco iconico “Capo”, è un semplice operaio nella fabbrica chimica dove il fratello è impiegato come ricercatore. Per questo motivo è roso dall’invidia (modo molto educato per dire che “rosica”, e non poco) e cerca sempre il modo di rivalersi. Durante un turno, mentre trasporta del materiale radioattivo, viene investito da un’esplosione e subisce l’esposizione a una massiccia dose di raggi gamma che lo fanno diventare tutto verde (Bruce Banner vi ricorda nulla?) e gli modificano scatola cranica e materia grigia.

Come diretta conseguenza il suo QI si amplifica oltre ogni limite e inizia a creare una sua organizzazione, ovviamente criminale, con cui cerca di eliminare il gigante verde, quello degli Avengers tanto per capirci. Molte sconfitte dopo il Capo viene arrestato dallo S.H.I.E.L.D., processato (e assolto grazie a un’avvocatessa davvero in gamba) e rilasciato. Nel deserto del Nevada crea, non da solo ovviamente, Hulk Rosso e She-Hulk Rossa. Questo fino a che Hulk Rosso, dopo aver scoperto che She-Hulk Rossa è sua figlia, non assorbirà tutte le radiazioni gamma e l’intelligenza dal corpo del Capo condannandolo a tornare semplicemente Samuel Stern.

Megami…no, solo il Capo

Hasbro Leader Marvel Legends è un villain nato per caso e pieno di risentimento per suo fratello. Un mix del genere è davvero un’ottima base su cui lavorare e il genio di Stan Lee ha fatto il resto. Ecco quindi un personaggio incredibile che sfrutta il suo cervello per creare qualcosa di incredibilmente malvagio. I suoi poteri non riguardano supercorsa, capacità di volare o una forza sovrumana come per molti altri supercattivi; sono più che altro legate ad apprendimento, concentrazione, memoria fotografica, capacità matematiche degne di un Dio, telecontrollo, poteri psionici e telepatia. Tutto creato dalle radiazioni gamma, ovviamente, ma finalizzato a sfogare anni di frustrazioni represse per ottenere una vittoria sul suo fratello più dotato.

L’action figure

Finita la seduta di psicoanalisi è il momento di passare all’analisi della action figure di Marvel Leader. Magro e affusolato, senza un filo di grasso, il Capo è rappresentato in un modo davvero eccellente, con una testa allungata e ingrossata in modo comunque proporzionato al corpo. Tutto qui se escludiamo la gamba di Abomination. A prima vista notiamo una grande elasticità del modello intesa come possibilità di muovere gli arti in tutte le direzioni (il supporto della figure è come dire…molto possessivo…e non dovrete stupirvi se, nel toglierlo dalla plastica, il modello si inarcherà di un bel po’).

Nessuna paura quindi perché l’insieme è davvero robusto. Il ringraziamento va a chi ha integrato i 25 snodi della tecnologia Hasbro Pinless nell’ABS e nella plastica del Capo. Con questi Marvel Leader può assumere molte posizioni tra cui il nostro amatissimo loto, tenere la posizione “in corsa”, assumere una posa statuaria e così via, il tutto senza paura che qualcosa si muova facendolo cadere. I dettagli della tuta e la pittura della testa sono eccellenti così come la realizzazione dei particolari in gomma posizionati tra le spalle e sulla vita.

Scultura

Il livello di scultura dei modelli Hasbro Marvel Legends Series è ottima, degna di una miniatura da collezione e anche il Capo non sfugge a questa regola. I fasci muscolari sono allungati, tonici e ben realizzati. L’addome è armonico con addominali appena accennati, come si conviene per una persona poco fisicata, con braccia definite nei muscoli e mani proporzionate. Il fisico asciutto fa da contraltare alla testa allungata e curata fin nei minimi dettagli come, per esempio, le vene sulle tempie.

I tratti del viso sono decisi e mascolini, con un naso “da pugile” imponente ai cui lati troviamo occhi penetranti e realizzati secondo lo stile visto in tutta la serie Marvel Legends di Hasbro. I capelli brillantinati (si, proprio brillantinati) incorniciano poi la parte superiore del cranio a forma di anguria facendo da contorno al pizzetto nero sul mento. Un’ottima trasposizione del personaggio visto nelle strisce Marvel di ormai 55 anni fa.

Posabilità

Hasbro Leader è davvero molto agile. Il corpo snello e allungato è in grado di giocare con lo spazio. La quantità di pose ottenibile giocando con gli snodi non ha numeri e i materiali che li compongono gli permettono di mantenere la posa praticamente a tempo indeterminato. In pratica può riprodurre ogni posa e può essere integrato in qualsiasi scena senza alcun problema.

Extra

Facendo parte della wave dedicata all’ultimo gioco Marvel Avengers di Square Enix (disponibile per l’acquisto online su pc e console) ed essendo inserita nella serie Build a Figure anche Marvel Leader ha una parte di figure bonus per completare Abomination, nello specifico una gamba. Proprio Abomination si andrà a comporre dopo aver raggruppato e assemblato le altre parti bonus disseminate nelle scatole di Iron Man, Mar-Vell, Ms Marvel, Rage e Mach-1. In pratica si andrà a comporre un grande alleato per il nostro personaggio. La gamba è estremamente dettagliata e mostra artigli, spine, scaglie e parte dei pantaloni.

 Conclusioni

Hasbro Leader della serie Marvel Legends è un modello realizzato in maniera esemplare che si non sfigurerà (nonostante il capoccione) nelle varie collezioni degli appassionati dei fumetti Marvel creati dal grande Stan Lee negli anni ’60. Ovviamente poi è indispensabile per chi vuole completare Abomination.