Giochi di ruolo

Household: Una Pratica Guida alla Vita nella Casa, la recensione

Household – Una Pratica Guida alla Vita nella Casa, espansione del gioco di ruolo da tavolo “carta e penna” Household (gioco di ruolo dell’anno 2019) vi permette di esplorare e approfondire le quattro nazioni e culture degli omini che abitano la Casa durante il periodo della Fragile Pace (tra il VI e il X anno A.C.).

Edito da Raven Distribution e scritto da Riccardo Sirignano e Simone Formicola, il manuale si presenta come un elegante cartonato accompagnato da una mappa della Casa a colori in formato A2.
Se avete deciso di addentrarvi nel mondo di Household (leggi anche le nostre recensioni di Household e del Kit dello Storiografo), come ogni degna esplorazione è necessaria un’altrettanto degna guida e non serve molto per capire subito che questo manuale rappresenta un prezioso aiuto.

Il manuale si presenta alla vista molto bene (ne parleremo più avanti), ma l’estetica però non è tutto, soprattutto quando l’obiettivo prefissato e ben dichiarato nel titolo è quello di aver realizzato una guida, che come tale deve necessariamente avere dei contenuti ben organizzati e di facile consultazione. Per questo motivo il manuale è suddiviso in quattro macro capitoli, ognuno dedicato alle quattro nazioni o regni presenti nella Casa ( il Reame, il Focolare, i Liberi Domini e l’Orda).
All’interno di questi macro capitoli si trovano temi e argomenti che vengono poi declinati per ciascuna delle quattro nazioni e che possiamo sinteticamente identificare come: struttura e forma di governo, forze armate presenti sul territorio, forme e tecniche di combattimento, moda, principali cerimonie rispettate dalla popolazione, covi, bande e principali personalità.

Strutture e forme di governo

Come già abbiamo avuto modo di apprezzare in Household, i popoli e i regni degli omini richiamano in modo marcato le culture passate del nostro mondo. Il Reame rimanda all’impero russo (per alcuni aspetti anche a quello francese), tanto che la fata ai vertici del regno, Arcadia Oberonovna, ha il titolo di Zarina; il Focolare ricorda il periodo americano di fine ‘700; i Liberi Domini hanno un’eco dell’estetica dell’impero inglese e l’Orda è un colorato miscuglio delle diverse culture mediterranee.
Quanto detto è importante perché a cascata influenza molti aspetti della vita e della cultura degli ominini. Una Pratica Guida alla Vita nella Casa ci accompagna nel comprendere proprio questi aspetti e descrive minuziosamente come ogni reame è governato, individuando i centri di potere e di conseguenza i legami di forza che si sono venuti a creare all’interno della società. Ad esempio se nel Reame la nobiltà riveste un ruolo di prestigio e alcune carriere militari e politiche sono di fatto ristrette a chi ne fa parte, nei Liberi Domini lo è essere membro di una Corporazione, con una conseguente connessione tra politica ed economia decisamente più solida e dai confini piuttosto sottili.

Forze Armate

Dove c’è un governo, c’è anche un esercito e delle forze dell’ordine pronte a far rispettare le leggi, garantendo la sicurezza dei propri cittadini. La Guida svolge un ottimo lavoro anche qui nel dettagliare minuziosamente l’organizzazione militare di ogni regno, fornendone la struttura di comando (sempre accompagnata da un riquadro sintetico, che riepiloga tutti i gradi e i compiti da ricoprire), la foggia delle divise e il loro rapporto con la popolazione. Senza dimenticare una panoramica delle armi e tecniche di combattimento privilegiate all’interno di ogni reame, nonché delle migliori scuole di addestramento (da evidenziare la scherma fatta con spillo e rocchetto di cotone insegnata nei Liberi Domini). Particolare accento viene poi messo a quegli ordini militari, reparti speciali o persino organizzazioni terroristiche che rendono unico ogni regno, come il famoso Ordine Cinereo, i misteriosi cavalieri custodi del Focolare e difensori dei Boggart, o i Liberissimi, gruppo capitanato dal Comandante Norten Kirkland che mira a rendere indipendente tutto il Primo Piano dal resto della Casa.

Come mi vesto questa sera?

Dopo aver fatto una disamina delle divise militari, a passare alla moda e alla foggia degli abiti “civili” il passo è breve. Anche in questo caso troviamo una descrizione minuziosa del vestiario, dei colori e delle circostanze in cui certi abiti o accessori vengono indossati. Da questa definizione potrebbe sembrare una descrizione noiosa e didascalica, ma in realtà la lettura è scorrevole e non priva di spunti e aneddoti che aiutano a comprendere meglio le dinamiche di questo mondo. Ad esempio per l’Orda i tessuti bianchi sono quelli più raffinati e costosi, per l’evidente difficoltà nel mantenere immacolato un tessuto in un ambiente umido e polveroso come quello della Cantina.

Rispetta le tradizioni, rispetta le cerimonie

Il popolo degli omini ha una lunga storia alle proprie spalle e come ogni società strutturata si sono venute a creare nel tempo usanze, tradizioni e cerimonie che la maggior parte tiene in buona considerazione. Ovviamente anche in questo caso ci sono differenze molto ampie tra una nazione e l’altra e la Guida non lesina dettagli per aiutarci a non perderci nemmeno in questo territorio.
In questa sezione del manuale troviamo tre eventi, declinati per le quattro nazioni, fondamentali nella vita di un omino: compleanni, matrimoni e funerali. I Boggard del Focolare ci raccontano come è nata l’usanza di spegnere una candelina al proprio compleanno, mentre nell’Orda non c’è nessuno che non sia il Khan a essere nato il 7 Novembre. Le fate del Reame hanno invece un rito molto particolare per celebrare i funerali, che in estrema sintesi consiste nel cremare il corpo del defunto e lasciar volare le ceneri attaccate a un soffione, mentre nei Liberi Domini l’usanza era di seppellire i propri cari fuori dalle città in piccoli boschi di funghi e muffe colorate.

Storie di Covi, personaggi famosi e di fuorilegge

La Storia della Casa è fatta da tutti gli omini, importanti e meno importanti, ma alcuni di loro sono ovviamente più conosciuti di altri, oppure lo sono le loro gesta. Ecco che nel Reame ci imbattiamo non solo nei rappresentanti della stirpe imperiale, ma anche nella misteriosa figura del Conte Zlad di Valcava, un’oscura fata avvolta dalla leggenda del Contratto Sangueamaro.
Nel Focolare incontriamo l’Unione, il movimento di liberazione dall’influenza del Reame e delle forze militari, oltre alla temuta banda di fuorilegge di Duncan Rox e cinque Covi (bande o piccole organizzazioni). Nei Liberi Domini troviamo altri Covi presenti nel Primo Piano e le due bande rivali, quella del boggard Jackson Thimble e quella dello sluagh Greyson Blackwater. I primi simili a gentleman inglesi con giacche quadrettate verdi, mentre i secondi vestiti in eleganti abiti neri. Nella sezione dei Liberi Domini troviamo anche un approfondimento sulla figura del Burocrate Argo e della sua Eredità, che abbiamo affrontato anche nel Kit dello Storiografo.
Da ultima, nella variopinta Orda, avremo a che fare con le Gilde degli Assassini e il ben più terrificante Ordine dei Medjay, duellanti, mercenari ed esperti sicari abili nell’arte del kopesh e con un profondo legame con il Falso Fuoco.

Il Regolamento si arricchisce!

In ultimo ma non ultimo troviamo un’appendice che raggruppa alcune aggiunte al sistema di gioco e legate a quanto citato nel resto del manuale. Troviamo così una nuova Laurea in Criminologia (la si insegna all’Università degli Studi di Bedside, nei Liberi Domini) e una nuova Vocazione, il Bandito, ma anche nuove Armi e nuovi Accessori. In chiusura vengono descritti e indicate le statistiche di quattro Avversari e relativi nuovi Tratti, nonché il Contratto Leggendario Sangueamaro del Conte Zlad di Valcava.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Il libro appaga immediatamente gli occhi e ricalca lo stile e l’eleganza delle uscite targate Household che abbiamo visto sinora (Household manuale base, e Household Fragile Pace). Il manuale non è molto voluminoso con le sue 144 pagine, ma si è ripagati dall’attenzione riversata nel prodotto che è innegabilmente alta, a partire dalla qualità della carta, sino ad arrivare al segnalibro in stoffa e in generale dalla qualità della rilegatura. Oltre ai materiali il libro è impreziosito dalle pregevoli illustrazioni di Daniela Gibellini, nome ormai affermato e riconosciuto nell’illustrazione dei giochi di ruolo e che rappresenta un marchio di garanzia. A Lei si affianca Corinna Braghieri che si è occupata di illustrare alcune vignette, volutamente in tono più fumettoso, di un ipotetico quotidiano del Reame.
La mappa realizzata da Fabio Porfidia che accompagna il volume non è una vera e propria mappa analitica, ma su un fronte illustra perfettamente la struttura della casa e tutti i suoi punti di interesse principali, mentre sul retro c’è una panoramica della città di Vascherdam, il tutto nel dettagliato stile dell’illustratore Fabio Porfidia che non delude mai.
Non finisce qui: oltre alla mappa troviamo anche la scheda completa di Alexandrine Regret, una fata Criminale descritta nel capitolo del Reame.

Gioco adatto a…

sembra un’affermazione banale, ma Una Pratica Guida alla Vita nella Casa è senza dubbio consigliato a chiunque abbia apprezzato Household. Il mondo degli omini e della Casa è vasto, e crediamo ci sia ancora molto da raccontare, ma questo manuale risponde a parecchie curiosità e permette di approfondire ulteriormente molti aspetti della vita e della cultura del Piccolo Popolo. Inoltre questa guida si colloca nel periodo della Fragile Pace e, se possedete anche il Kit dello Storiografo, a questo punto diventa quasi un acquisto obbligato per avere maggiori riferimenti e spunti, che potete sfruttare per narrare con più facilità e al meglio le innumerevoli storie di quel periodo.

Conclusione

Una Pratica Guida alla Vita nella Casa è un tassello fondamentale per comprendere al meglio le dinamiche della Casa nel periodo della Fragile Pace. Non si tratta di un’espansione particolarmente voluminosa, ma il contenuto è stato ben ottimizzato e al suo interno si trovano parecchie informazioni utili, insieme dettagli ed elementi da inserire nella narrazione al tavolo, così da rendere il mondo di Household ancora più vivo e tridimensionale.
La lettura è piacevole e scorrevole, grazie all’espediente dell’uso della voce narrante di Herasmo J. Hemingway (così come accaduto nei precedenti volumi) e le pregevoli illustrazioni, nonché la mappa, aiutano l’immersione nel mondo di gioco non limitandosi a svolgere la funzione di mero abbellimento, ma forniscono a loro volta interessanti informazioni a supporto del testo scritto.

Household – Una Pratica Guida alla Vita nella Casa


Una Pratica Guida alla Vita nella Casa è uno strumento estremamente utile se volete approfondire la conoscenza del mondo di Household e poter dare maggiore spessore alle vostre sessioni di gioco con le numerose informazioni contenute nel libro. Il tutto scritto nell'ormai piacevole e riconoscibile stile di Household

Pro

  • livello di dettaglio
  • tanti spunti di gioco
  • illustrazioni pregevoli

Contro

  • nessuno