Cinema e Serie TV

Hulk: nuove curiose immagini dal film cancellato nel 1998

Nelle ultime ore sono riemerse online alcune foto e concept art di un film degli Universal Studios del 1998 dedicato a Hulk. La produzione, purtroppo, è stata cancellata, ma a quanto pare avrebbe utilizzato un’ampia varietà di effetti tecnici e pratici per ritratte l’alter ego di Bruce Banner, incluso un animatronic di Hulk. Le immagini sono state condivise sull’account Twitter di Hulk Archives e mostrano sia l’interno che l’esterno dell’impressionante animatronic assemblato da un team guidato dall’artista degli effetti speciali Steve Johnson.

Hulk

Le immagini dell’Hulk di Steve Johnson

Johnson è famoso per alcuni suoi lavori che vanno da Un lupo mannaro americano a Londra a Ghostbusters. Per quanto riguarda l’universo Marvel, Johnson ha disegnato le braccia di Doctor Octopus in Spider-Man 2 e ha anche lavorato al famigerato progetto Superman Lives, che avrebbe visto l’interpretazione di Nicolas Cage nei panni dell’Uomo d’Acciaio, prima che venisse cancellato sempre nel 1998.

Molte delle immagini condivise su Twitter provengono da un’intervista organizzata da Bloody Disgusting a Johnson nel 2018. In questo incontro, l’artista stava promuovendo la seconda puntata della sua serie di libri d’arte Rubberhead: Sex, Drugs and Special Effects e, riguardo a Hulk, disse:

“Il 1998 era agli albori del digitale, nessuno si fidava del digitale in quel periodo, quindi lo avremmo usato solo per riprese molto ampie in cui Hulk e queste creature avrebbero fatto cose che non avremmo potuto fare altrimenti”.

Il film cancellato era stato scritto da Jonathan Hensleigh, che sarebbe stato anche il regista. Doveva essere una storia sulle origini di Hulk, incentrata sulla sperimentazione di Bruce Banner con i raggi gamma e la mutazione genetica su tre condannati a morte. Banner sarebbe stato esposto alle radiazioni gamma nel corso del film, trasformandosi in Hulk e combattendo contro il trio detenuto, che si sarebbe anch’esso trasformato in mostri insettoidi.

Johnson e il suo team lavorarono per circa sei mesi solo per la costruzione della tuta animatronica di Hulk e svilupparono i progetti per i cattivi del film, che avrebbero incluso un Super Hulk alto circa 9 metri. Questa la spiegazione di Johnson:

“A quei tempi un Hulk non era abbastanza, dovevi avere un Super Hulk per il donare climax al racconto. Super Hulk era un abominio dei raggi gamma, la nemesi di Hulk ed era quattro volte più grande del celebre personaggio. In realtà stavamo costruendo anche quello. Riuscite a crederci?”

Forse a causa dell’ambizione del film, che aveva già un budget molto alto di ben 100 milioni di dollari, la Universal decise di staccare prima il rubinetto economico. Il debutto ad alto budget di Bruce Banner sarebbe stato ritardato fino al film Hulk diretto da Ang Lee del 2003 (che potete recuperare in versione Blu-Ray su Amazon), che ha optato per la computer grafica per ritrarre l’eroe verde.

A tal proposito Johnson ha ricordato:

“Volete sapere qual è stata la cosa peggiore? Poi sono dovuto uscire dal mio team di cinquanta artisti e ingegneri e sentirsi dire: ‘il film è finito, vai a casa’. È stato devastante, e non si trattava di soldi, ma di passione per la nostra arte e non essere in grado di mostrare al mondo ciò che avevamo realizzato in sei mesi era davvero frustrante”.