Libri e Fumetti

Il Cavaliere del Sole Nero: recensione del librogame


Il Cavaliere del Sole Nero
Genere
Fantasy
Formato
20 x 14 x 5,5
Autore
Swen Harden
Editore
Raven Distribution

Il Cavaliere del Sole Nero è un librogame di Swen Harder edito in Italia da Raven Distribution che narra una vera e propria epopea fantasy in un corposo volume con oltre 1400 paragrafi di gioco. È stato presentato a Lucca Comics&Games 2019 in un’edizione deluxe a tiratura limitata, oggetto di questo articolo. Ma non è solo questa la particolarità del libro, che spicca subito per le dimensioni nonché per lo scopo che si propone: far vivere al lettore un’avvincente epopea dark fantasy ben articolata e strutturata.

Il Cavaliere del Sole Nero: il volume

Il Cavaliere del Sole Nero è costituito da un prologo, sette capitoli, un capitolo finale e un epilogo. A ciò si aggiungono due capitoli extra, e sezioni dedicate ai paragrafi bonus e ai combattimenti più impegnativi. Il volume è molto spesso, ma non grandissimo come dimensioni (20x14x5,5). La copertina, spessa e rigida, si caratterizza per l’uso esclusivo del bianco e nero, così come le belle illustrazioni in stile dark fantasy all’interno del volume. La sovracopertina invece ha un’illustrazione a colori, seppur sempre incentrata sul contrasto tra tra nero e bianco, con toni di grigio e blu.

Se decidete di acquistare solo il libro, e non il cofanetto a tiratura limitata, saranno sufficienti una matita e un foglio per giocare. Le pagine sinistre del libro, infatti, sono dotate di dadi prestampati: a partire da sinistra troverete la fase lunare (siete creature della notte e la luna può influenzare gli eventi), il dado di attacco, il dado centrale e il dado difesa. Inoltre, è possibile scaricare il Registro dell’avventura, gli specchietti per i combattimenti e altro materiale dal sito web di Raven Distribution.

Il volume è dotato di due segnalibri, uno bianco e uno nero, che purtroppo si sono staccati durante la lettura dopo pochi utilizzi nonostante la massima cura impiegata nel loro impiego.

Un accenno alla trama (senza spoiler)

Il protagonista de Il Cavaliere del Sole Nero è un Urgarith, un potente Signore della notte, che si risveglia in una stanza sconosciuta senza ricordare nulla di sé e della sua vita e accanto al cadavere di un uomo che, con tutta evidenza è stato lui a uccidere barbaramente. Da qui inizia la sua avventura, con una rocambolesca fuga iniziale, ma che in seguito prende svolte interessanti e sempre più inaspettate che lo porteranno forse alla morte o forse a salvare il destino del mondo, in base alle scelte effettuate.

Il cammino dell’Urgarith è costellato di misteri e di scoperte, in primis relativi a se stesso, perché sarà fondamentale per il procedere della storia cercare di comprendere chi siete e chi sono davvero le persone che vi circondano e gli interessi che muovono un mondo segnato da un lungo e sanguinoso conflitto tra l’Impero e l’Alleanza. In questo scenario che costituisce una vera e propria saga, il Signore della notte sarà chiamato a capire chi è davvero, a destreggiarsi tra falsi amici e alleati inaspettati e a compiere un lungo viaggio nel territorio della Pakonia e in se stesso, scoprendo di possedere immensi poteri e cercando di ricordare chi è davvero e come agire.

Imparare giocando

Si potrebbe pensare che un librogame tanto imponente comporti la lettura di una gran quantità di regole, magari anche complesse… e invece no. Le regole non si trovano in un unico blocco all’inizio del libro a bersagliare i giocatori con mille informazioni. Al contrario, sono ben distribuite tra il prologo e i primi quattro capitoli, comportando la lettura di poche pagine per volta, il che facilita e rende più piacevole l’apprendimento.

Di fatto, il regolamento di base che precede il Prologo risulta più che altro una spiegazione di che cos’è e come funziona un librogame. A ciò si aggiungono alcune spiegazioni su come salvare la partita tra un capitolo e l’altro, su paragrafi bonus e Punti Fato e una possibile modalità facile da applicare nel Prologo e nel primo capitolo.

Con le regole illustrate nel primo capitolo si entra un po’ più nel vivo del gioco, perché qui viene spiegato lo svolgimento dei combattimenti e si inseriscono le caratteristiche del personaggio (Forza, Destrezza e Vitalità) e l’utilizzo dell’equipaggiamento.

Con il secondo capitolo vengono introdotti i concetti di Karma (punti che consentono di superare una prova senza il lancio dei dadi) e Rabbia e viene descritta una variante per gli esperti di librogame, mentre il terzo capitolo specifica le regole per i combattimenti avanzati. Il quarto capitolo introduce un ulteriore elemento su cui vi lascio la sorpresa per non guastarvi la lettura:-)

Regole di combattimento

Diversamente da altri librigame, Il Cavaliere del Sole Nero propone un sistema in cui il protagonista non ha dei Punti Vita, bensì sei livelli di vitalità, da “in forma” a “morto”; ogni colpo inferto dai nemici fa scendere la vitalità di un livello. Lo stesso vale per i nemici, che in genere necessitano di essere colpiti 2-4 volte per essere sconfitti. Per infliggere un colpo, il valore di Attacco del personaggio deve essere pari o superiore al valore di Difesa del nemico. Dopo che il personaggio ha effettuato un attacco, i nemici contrattaccano: per evitare di essere colpiti il vostro valore di Difesa dovrà essere pario o superiore al valore di attacco dell’avversario.  I valori dell’avversario sono prefissati. Per il personaggio invece:

Valore di Attacco = Forza + Bonus dell’Arma + 2d6

Valore di difesa:  Destrezza + Bonus di ogni elemento dell’armatura posseduto + 2d6

Nel corso dell’avventura il personaggio può aumentare la propria Forza e Destrezza in base alle esperienze che vive, nonché padroneggiare una serie di conoscenze e abilità che contribuiranno a rendere unica ogni partita.

Salvare la partita

Con un libro con oltre 1400 paragrafi e numerosi capitoli non è pensabile di dover ricominciare la lettura da capo ogni volta che ahimé il personaggio fa una brutta fine. A questo proposito, Il Cavaliere del Sole Nero introduce un sistema di salvataggio tanto semplice quanto ingegnoso in modo che, al termine di ogni capitolo, il lettore possa salvare la partita e conservare tutti gli oggetti e le abilità acquisite, nonché i parametri Forza, Destrezza, Vitalità, Karma, i Punti Fato e altro ancora. Ciò viene fatto in un modo molto semplice: ogni riga e casella del Registro dell’avventura è contrassegnata da un cerchietto. Al termine di ogni capitolo, il lettore salva la partita annerendo i cerchietti degli oggetti e abilità ottenuti nel corso di quel capitolo, nonché dell’attuale livello di vitalità, etc. Ogni aspetto può essere salvato in questo modo.

Quando il personaggio muore, si riprende la lettura dall’inizio del capitolo in cui è morto e si perde solo ciò che si era guadagnato in quel capitolo, non solo gli oggetti, ma anche tutto il resto. Sarà semplice identificare tali elementi perché saranno quelli il cui cerchietto non è annerito. Tutto ciò che si è acquisito nei capitoli precedenti resta in possesso del Signore della notte, incluso il livello di vitalità con cui ha iniziato il capitolo, anch’esso identificabile dal cerchietto nero.

Il cofanetto deluxe a tiratura limitata

L’edizione deluxe de Il Cavaliere del Sole Nero è quanto di più goloso si possa immaginare dal punto di vista estetico. Racchiuso in un box di cartone decisamente robusto e decorato dalla stessa suggestiva immagine della sovracopertina del libro, si trova l’imponente volume, ma anche un gran numero di interessanti accessori:

  • due matite del brand con gommina;
  • 3 dadi da 6;
  • 1 dado Fasi lunari a 8 facce;
  • una mappa della Pakonia settentrionale, il territorio in cui è ambientata la storia, in suggestivi toni di bianco e nero con le città indicate in rosso e la fisica del territorio in blu;
  • una copia su carta spessa del Registro dell’avventura, che riunisce in un’unica grande pagina le tre pagine presenti nel libro e aggiunge sul retro pratici specchietti per i combattimenti, un riepilogo del calendario lunare e l’enigma della rotta di volo;
  • un CD con la colonna sonora originale, composta da 10 pezzi strumentali più due bonus track.

Matite e dadi si trovano sul fondo, adagiati nelle apposite fessure di uno strato di gommapiuma che garantirà il perfetto alloggiamento del libro nel box. La possibilità di leggere con il sottofondo musicale è molto allettante.

Alcune considerazioni

Il Cavaliere del Sole Nero è sicuramente un librogame che spicca nel settore. Si tratta di un lavoro mastodontico, che racchiude in un unico volume assai corposo la storia di un eroe molto particolare e del mondo in cui vive, le cui sorti naturalmente dipendono da lui. In genere i librigame narrano avventure più brevi e l’evoluzione del personaggio avviene nel corso di più volumi. In questo caso, invece, il lettore si trova tra le mani un volume unico e la possibilità di essere il protagonista di una saga epica dall’inizio alla fine.

La strutturazione in capitoli consente di dilazionare le sessioni di gioco in modo piuttosto comodo e la distribuzione delle regole nel corso dei primi capitoli consente anche ai giocatori meno esperti di avvicinare un’opera di questa portata senza particolari difficoltà.

La qualità della scrittura è generalmente buona e la storia è molto coinvolgente, tuttavia il punto debole del libro sono i gap che talvolta si riscontrano nel passaggio tra un paragrafo e l’altro, che non sempre risulta fluido come dovrebbe.

Un aspetto che non regge è il fatto che risulta chiaro fin da subito che il protagonista non è un umano: nel primo paragrafo, infatti, osserva con sgomento i propri lunghi artigli neri. Ciò nonostante, impiega ben due capitoli a comprendere di non essere umano e ne rimane profondamente turbato. Questo aspetto risulta forzato e anche la perdita della memoria non giustifica la totale inconsapevolezza di sé, eccessivamente ingenua, dell’Urgarith.

In ogni caso, questi aspetti non invalidano il piacere di giocare un’avventura complessa e particolarissima e il libro si fa ampiamente perdonare questi difetti con altre ottime qualità, come la possibilità di salvare i progressi di gioco e di variare il livello di difficoltà delle partite.

A chi è adatto

Il Cavaliere del Sole Nero è adatto a tutti gli appassionati di librigame e di storie fantasy. La mole del libro può far pensare a una gran quantità e complessità di regole, ma non è così: è adatto a lettori esperti e non e offre anche la possibilità di variare il livello di difficoltà del gioco.

Conclusioni

Il Cavaliere del Sole Nero è un librogame imponente, che offre al lettore la possibilità di vestire i panni di un eroe in una storia di ampio respiro, una vera e propria epopea che richiede più di una lettura per coglierne le numerose possibilità e sfaccettature. A livello di gioco, il libro risulta molto coinvolgente e si fa perdonare gli sbalzi un po’ bruschi che talvolta si presentano tra i paragrafi e alcune inconsistenze nella trama. La rigiocabilità è piuttosto elevata perché, data la gran quantità di paragrafi, è impossibile scoprire tutto alla prima lettura e la curiosità di trovare tutti i punti fato e paragrafi bonus sempre nuovi mantiene desto l’interesse del lettore. La meccanica per il salvataggio della partita tra un capitolo e l’altro è semplice e geniale e consente anche di interrompere la lettura in qualsiasi momento senza che ciò vada a inficiare l’esperienza di gioco.

Il Cavaliere del Sole Nero

Poderoso librogame ad ambientazione dark fantasy che offre un’esperienza di gioco ben spiegata e ben strutturata, con un’interessante meccanica di salvataggio della partita.


Verdetto

Il Cavaliere del Sole Nero è un librogame ambizioso, che offre al lettore la possibilità di immergersi in un'epopea fantasy di lunga durata. Anche se talvolta la trama presenta qualche aspetto carente, questo è un libro da non perdere per gli appassionati del genere, che offre una rigiocabilità elevatissima, combattimenti, enigmi e molte sorprese. Altre caratteristiche notevoli sono la meccanica di salvataggio della partita e la facilità del regolamento.  Siete pronti a vestire i panni di un eroe il cui destino segnerà le sorti del mondo?

Pro

- Sistema di salvataggio semplice ed efficace
- Regole semplici e introdotte gradualmente
- Possibilità di scegliere il livello di difficoltà

Contro

- Passaggi tra i paragrafi non sempre fluidi