Cinema e Serie TV

James Gunn definisce “noiosi” i film di supereroi

James Gunn è un nome fin troppo noto agli appassionati di film tratti dai fumetti, siano questi Marvel oppure DC. L’autore ha infatti portato sul grande schermo i due capitoli dedicati ai Guardiani della Galassia, oltre ad essere attualmente al lavoro su The Suicide Squad – Missione Suicida, nuova pellicola dedicata a Harley Quinn e soci.

The Suicide Squad

In occasione della presentazione del suo prossimo film prodotto da Warner Bros. Pictures e DC in uscita ad agosto, il regista ha affermato di aver trovato noiosi quasi tutti i film di supereroi usciti negli ultimi tempi (qui la notizia originale). Gunn ha infatti spiegato che in questo periodo non è riuscito ad appassionarsi a nulla, nonostante all’inizio adorasse il genere. Sempre secondo il cineasta ci sono ovviamente ancora autori in grado di realizzare cose diverse e uniche, quindi questa critica non vale per tutti i casi, sebbene molti dei progetti usciti negli anni siano a suo dire estremamente monotoni. Secondo Gunn c’è un’unica soluzione, ed è quella di realizzare dei film prendendo elementi da generi diversi.

Per The Suicide Squad – Missione Suicida il regista ha infatti scelto di ispirarsi anche alle classiche pellicole a sfondo bellico, visto che adorava l’idea di realizzare un suo personalissimo film di guerra con dei super criminali come protagonisti, imitando pellicole immortali come Quella sporca dozzina e Dove osano le aquile, inclusi elementi tipici dei cosiddetti “caper movie” o “heist-movie” (ossia film nei quali una banda di criminali organizza e mette in atto una grande rapina).

Il nuovo film basato sulla squadra suicida dei fumetti DC Comics, slegato quasi completamente dal precedente Suicide Squad uscito nel 2016 (qui a prezzo speciale), uscirà in Italia al cinema il 5 agosto di quest’anno. Nel cast Margot Robbie (Harley Quinn), Idris Elba (Bloodsport), Joel Kinnaman (Rick Flagg), John Cena (Peacemaker), Jai Courtney (Capitan Boomerang), Peter Capaldi (Il Pensatore) e David Dastmalchian (Polka-Dot Man), oltre a Viola Davis nei panni di Amanda Waller.