Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

John Wick 3, tre clip per gustarci ciò che vedremo al Cinema

Oggi vi mostriamo una clip in esclusiva dedicata all'ormai imminente John Wick 3 Parabellum, il terzo capitolo della saga action che promette di innovare il cinema d'azione con le sue sequenze mozzafiato.

Il prossimo 16 maggio sbarcherà nei cinema italiani John Wick 3 Parabellum, il terzo e ultimo capitolo della saga action con Keanu Reeves e siamo sicuri che molti di voi non vedono l’ora. Per questo oggi abbiamo deciso di regalarvi una clip in esclusiva sul film.

Diretto come i predecessori da Chad Stahelski, stuntman ed ex artista marziale statunitense, il terzo capitolo prenderà le mosse lì dove termina il secondo, cioè con il nostro eroe in procinto di essere scomunicato, cioè privato dei servizi di protezione della Gran Tavola, l’associazione segreta mondiale dei criminali che impone il codice degli assassini.

Ecco la sinossi ufficiale:

John Wick è in fuga per due ragioni: una taglia di 14 milioni di dollari e per aver infranto una delle regole fondamentali, uccidere qualcuno all’interno dell’Hotel Continental. La vittima infatti era un membro della Gran Tavola che aveva posto la taglia su di lui. John avrebbe dovuto già essere stato eliminato, ma il manager dell’Hotel Continental gli concede un’ora di tempo prima di dichiararlo ufficialmente “scomunicato”. John dovrà cercare di restare vivo, lottando e uccidendo, in cerca di una via d’uscita da New York City.

La saga di John Wick si è segnalata sin da subito per i suoi indubbi meriti visivi, soprattutto per quanto riguarda le concitate e bellissime scene d’azione, magistralmente messe in scena e filmate, che hanno il pregio di essere particolarmente adrenaliniche, spettacolari e cinetiche, restando però sempre perfettamente intelligibili e costituendo per questo un nuovo punto di riferimento nella cinematografia di genere.

“Perché la gente ama i film di kung-fu, gli spaghetti western, gli inseguimenti d’auto di Steve McQueen, Charles Bronson che fa oscillare la sua ascia e l’azione di Die Hard degli anni ‘80? Penso che sia l’eccitazione che scaturisce dalle acrobazie che si percepiscono come reali ma che non sono state mai viste prima”, ha spiegato Stahelski. “Le persone rispondono alla narrazione che permea l’azione, ed è quello che continuiamo a fare con John Wick”.

In un’era di effetti digitali davvero fantastici, parte della filosofia di John Wick è stata quella di andare controtendenza. Nel mondo di John Wick, i brividi sono quasi primitivi e si basano sempre su acrobazie pratiche, anche se molto difficili. In questo mondo, i jump-cut non interrompono mai un combattimento. Piuttosto che eseguire lo zoom in avanti per creare illusioni, la fotocamera invece zooma sempre indietro, per mostrare al pubblico ogni singolo dettaglio.

La grande domanda che ci si è posti su John Wick 3 – Parabellum è stata – considerata l’azione particolarmente dinamica dei film precedenti – come l’intera squadra avrebbe mai potuto superate i propri standard, già stratosferici. La risposta per Stahelski e il suo team di stuntman era semplice: ancora di più, ancora di più, ancora di più.

Mentre dunque gran parte dei combattimenti nei primi due capitoli erano uno contro uno, in Parabellum c’è un nuovo focus sull’azione di gruppo che ha davvero messo in luce le coreografie. Data la taglia sulla sua testa, Wick affronta una vastissima gamma di nemici, confrontandosi con diversi stili di arti marziali, dal kung fu e dal wushu al silat indonesiano.

Il coordinatore degli stunt Jonathan Eusebio, che dopo aver realizzato i primi due capitoli di John Wick ha lavorato in Black Panther, ha spiegato a tal proposito: “in questo film, l’idea guida è che possiamo vedere lo stile di combattimento di John Wick, compresi judo, jujitsu e aikijujutsu, a confronto con gli altri stili. Lui affronta tutto in un breve lasso di tempo”.

Ma il franchise di John Wick è sempre stato caratterizzato anche da una fotografia particolarmente efficace, che ne ha forgiato la personale estetica: un oscuro regno neo-noir illuminato da sfumature al neon e dalla feroce determinazione e l’astuto humour dei suoi personaggi. “Abbiamo sempre voluto che apparisse come se fosse uscito dalle pagine di un fumetto”, ha detto il produttore Basil Iwanyk, “con quel tipo di inquadrature, colori, vibrazioni ed energia, anche se non nasceva da un fumetto”.

Non dimentichiamo infine il cast d’eccezione che caratterizza questo terzo episodio, con attori del calibro di Keanu Reeves, Halle Berry, Laurence Fishburne, Mark Dacascos, Lance Reddick, Anjelica Huston e Ian Mcshane.

Vi ricordate bene l’intera storia di John Wick? No? Allora prima di vedere il terzo capitolo sarebbe meglio una ripassatina ai primi due. Eccoli qui, in edizione Blu-ray.