Cinema e Serie TV

Joker non approva la violenza, secondo Warner Bros!

Mancano alcune settimane al debutto ufficiale di Joker nelle migliori sale cinematografiche, ma le polemiche sembrano non fermarsi. Dopo la lettera aperta scritta dalle famiglie e dagli amici delle vittime del massacro di Aurora, Warner Bros. ha definitivamente preso posizione sulla vicenda, affermando che il Joker di Todd Phillips e Joaquin Phoenix non è una sorta di tributo alla violenza.

Il colosso dell’intrattenimento, infatti, sostiene che non proietta questo personaggio così sinistro come un eroe, e di conseguenza non è una sorta di “approvazione alla violenza di nessun tipo nel mondo reale”. Di seguito il comunicato ufficiale.

La violenza armata nella nostra società è un problema critico ed estendiamo la nostra più profonda disponibilità a tutte le vittime e famiglie colpite da queste tragedie. La nostra società ha una lunga storia di aiuti alle vittime di violenza, tra cui quella di Aurora, e nelle ultime settimane la nostra azienda madre si è unita ad altri leader aziendali per invitare i responsabili politici ad emanare una legislazione per affrontare e risolvere questa epidemia“.

Al tempo stesso, Warner Bros. ritiene che una delle funzioni dello storytelling sia quella di provocare conversazioni difficili su questioni complesse. Tuttavia, non bisogna fraintendere il messaggio: né il personaggio immaginario Joker, né il film, sostengono la violenza nel mondo reale. Non è intenzione del film, dei cineasti o dello studio sostenere questo personaggio come un eroe“, conclude il comunicato.

Warner Bros., insomma, ha deciso di combattere questa ondata di criminalità con l’aiuto di altre società del settore e tutte le amministrazioni locali e nazionali. Vi ricordiamo, infine, che Joker farà il suo debutto il 4 ottobre in tutte le sale italiane. Seguiranno aggiornamenti.

Se siete interessati a questo sinistro personaggio, potete trovare una collezione di gadget e non solo su Amazon!