Tom's Hardware Italia
Cinema e Serie TV

Le serie tv e i film più interessanti di aprile 2019

Aprile 2019 si prospetta un mese ricolmo di nuove uscite, da blockbuster attesissimi a prodotti indipendenti interessanti.

Con la primavera ormai fra noi è impossibile giostrarsi il poco tempo disponibile, e il mese di aprile non è certo d’aiuto. Sia in Tv che in sala vedremo le conclusioni epiche di due saghe blockbuster che hanno segnato l’intrattenimento contemporaneo: Il trono di spade Avengers Endgame. Tolti i pesi massimi, il mese è ricolmo come ogni anno di uscite interessanti e variegate, sia con altri blockbuster di media fattura e dei film indipendenti (specialmente italiani!) che sicuramente vi porteranno in sala più di una volta.

Meno proficua è invece la scena televisiva e in particolare Netflix che probabilmente teme la rivalità diretta con la conclusione del kolossal fantasy di casa HBO, ma pur sempre proponendoci dei titoli quanto meno interessanti da visionare nel resto della settimana fra una puntata di Westeros e l’altra.

Serie TV

  • Ultraman (1 aprile, Netflix)

Il mitico supereroe giapponese e primo esponente del particolarissimo sottogenere tokusatsu torna sugli schermi internazionali di tutto il mondo con una serie animata in computer grafica, adattando l’ultima e più contemporanea versione del personaggio. La storia ruota attorno a Shinjiro Hayata, uno studente delle superiori che un giorno inizia a manifestare dei super poteri che lo rendono più forte e resistente degli esseri umani normali. Ben presto scoprirà che suo padre in passato era niente di meno che l’originale Ultraman, da cui ha ereditato i poteri e abilità, che userà per proteggere la Terra da una invasione aliena. Ma ben presto scoprirà che non è l’unico Ultraman in circolazione…

  • Ai confini della realtà (1 aprile, CBS USA)

A sessant’anni precisi dalla prima, mitica serie e con due reboot non all’altezza, il regista Jordan Peele (Scappa – Get Out, Noi – Us) e il produttore esecutivo Simon Kinberg raccolgono una pesante eredità della storia della fantascienza televisiva, proponendo una rivisitazione moderna e adattata ai nostri tempi. Dieci nuove storie antologiche, che affronteranno la fantascienza sia in chiave classica che moderna, con trame inquietanti il giusto per terrorizzarci o farci sentire a disagio. Al momento l’uscita in Italia non è stato ancora annunciato, ma possiamo sperare che arrivi il prima possibile.

  • Le terrificanti avventure di Sabrina Parte 2 (5 aprile, Netflix)

Con una produzione che prosegue spedita come un treno, Le terrificanti avventure di Sabrina torna su Netflix con la sua seconda parte della prima annata. Dopo aver firmato il libro della Bestia, una Sabrina ancora più bad girl continua ad alternarsi fra le sue due vite e realtà quotidiane, mentre sperimenta i suoi nuovi poteri da strega. Il trailer preannuncia resurrezioni, angeli morti e persino la comparsa in scena (sotto forma umana) del Diavolo stesso.

  • The Tick 2° Stagione (5 aprile, Amazon Prime Video)

Il supereroe di casa Amazon Prime Video, tratto dai fumetti originali di Ben Edlund degli anni ’80, torna sul servizio streaming per rappresentare una valida e interessante parodia del supereroe americano vecchio stampo. Il quasi imbattibile The Tick e la sua spalla fifona Arthur si uniscono allo A.E.G.I.S., una organizzazione segreta che aiuta e fornisce gadget ai supereroi nella lotta contro il crimine e le loro nemesi. Insieme ad altri strampalati personaggi, il nostro duo dovrà imparare per la prima volta il gioco di squadra per combattere nuove minacce verso la Terra.

  • Quicksand (5 aprile, Netflix)

Un mese un po’ fiacco per Netflix, che rilascia nello stesso giorno un Original Netflix di origine svedese. Adattamento del libro bestseller Sabbie Mobili di Malin Persson Giolito, la serie è un thriller poliziesco che ruota intorno all’assurdo processo di Maja Norberg, una studentessa di scuola media sopravvissuta a una sparatoria di massa in una prestigiosa scuola di Stoccolma, di cui non ha alcuna colpa. Fra indagini, misteri e complotti, la ragazzina farà di tutto per uscire vittoriosa da un processo ingiusto.

  • Il Trono di Spade 8° e Ultima Stagione (14 aprile, Sky Atlantic)

Siamo di fronte alla conclusione di un’era per la serialità televisiva: Il trono di spade (o Game of Thrones per gli amici anglofili) termina dopo quasi dieci anni di trasmissione, riscrivendo in gran parte le regole e i limiti imposti dalle produzioni per il piccolo schermo, andando ad assottigliare il confine con il cinema. La guerra per il trono di Westeros raggiunge il suo culmine, mentre le armate dei non morti giungono da nord e minacciano tutti. Come finirà? Chi morirà? Chi siederà alla fine sul trono? Non manca molto.

Film

  • Shazam! (3 aprile)

Già recensito sul nostro sito grazie ad Andrea Giovalè, Shazam! è l’ultimo membro ad entrare nel DCEU cinematografico, proponendo un eroe diverso dal solito, almeno nella versione proposta sul grande schermo: Billy Batson è un orfano problematico che viene assegnato a una famiglia affidataria dietro l’altro, incapace di integrarsi con i coetanei e genitori adottivi. Casualmente verrà scelto per essere il nuovo corpo del potentissimo stregone Shazam, che al solo pronunciare del suo nome diventa un potentissimo e quasi invincibile supereroe. Ma un potere tanto grande quanto può essere ben usato in mano a un quindicenne? Ci penserà il villain interpretato da Mark Strong a raddrizzarlo e fargli capire cosa significa essere un eroe.

  • Dolceroma (4 aprile)

Il cinema italiano sta vivendo un grande momento di sperimentazione in territori a lui poco battuti, e questo è il caso anche di Dolceroma, un film di Fabio Resinaro che vuole replicare il filone delle grandi truffe cinematografiche del grande schermo, insaporendolo con una critica alla scena cinematografica nostrana. Andrea Serrano è un aspirante scrittore che fatica a sbancare il lunario e vivere del suo stesso talento con la penna, alternandosi con un impiego a un obitorio. Un giorno il più grande produttore della capitale decide di voler portare sul grande schermo il suo primo libro Non finisce qui con una produzione ad alto budget anche per gli standard italiani. Il progetto crolla già durante la produzione, quindi i due decidono di inscenare il finto rapimento dell’attore principale per farsi notare dall’opinione pubblica e elevare la pellicola a cult prima ancora che esca in sala.

  • Il ragazzo che diventerà re (4 aprile)

Quale versione della storia di Re Artù manca al cinema? Quella con dei ragazzini inglesi! Il ragazzo che diventerà re è un fantasy british per i più piccoli, ma con una forte dose di autoironia per farsi apprezzare anche dai più grandi, dove un ragazzino bullizzato a scuola ritrova in una grotta la mitica spada nella roccia, appartenuta al mitico Re dei Britanni. Peccato che rimuovendo ha inavvertitamente liberato dalla sua prigionia una strega millenaria (interpretata da Julianne Moore) che vuole conquistare il mondo con le sue armate di non morti. Raggiunto da Mago Merlino, il protagonista e il suo gruppo di amici/nemici dovranno addestrarsi e diventare la nuova Tavola Rotonda per sconfiggere le forze del male.

  • Noi (4 aprile)

Dopo l’immenso successo di Scappa – Get Out, Jordan Peele firma un nuovo thriller horror chiamato semplicemente Noi (Us), che sembra voler bissare l’ansia e la paura del suo precedente lungometraggio. Una famiglia afroamericana si trasferisce in una piccola località balneare dove la vita sembra scorrere tranquillamente, eccetto per qualche strana e inquietante situazione. Una sera nella loro casa fanno irruzione un gruppo di ladri e criminali che prende la famiglia in ostaggio, e con sommo terrore scopriamo che sono identici a loro fisicamente! Queste versioni deviate e fisicamente aberranti dei protagonisti cosa rappresentano? Che significato hanno?

  • Lo spietato (8 aprile, Netflix)

Inaspettatamente Netflix rilascia questo mese un film originale tutto italiano, con protagonista l’attore Riccardo Scamarcio nella Milano degli anni del boom economico. Santo Russo è un calabrese cresciuto nell’hinterland della città e dopo una infanzia segnata dai primi furti e anni nel carcere minorile decide di sfondare nella scena criminale con una pericolosa gang di cui è mente e braccio contemporaneamente. In pochi anni raggiunge il successo economico e il potere nel sottobosco del capoluogo, conosciuto con il titolo “Spietato”. L’unica cosa che non riesce a mantenere al guinzaglio sono due donne della sua vita (rispettivamente moglie e amante) ai quali mostra un lato diverso di sé.

  • Kursk (11 aprile)

A metà fra il biopic e il dramma storico, Kursk porta sul grande schermo la più grande tragedia del sottomarino russo K-141 Kursk avvenuta il 12 agosto 2000, dove 118 marinai persero la vita, nella negligenza più totale del governo e della burocrazia. L’evento affronta sia la situazione disperata degli uomini a bordo mentre cercano di salvarsi dall’affondamento e la battaglia dei loro familiari con le autorità competenti, che bloccano i loro sforzi con cavilli politici e burocratici. Nel cast Léa Seydoux e Colin Firth.

  • Hellboy (11 aprile)

Dopo i film di Del Toro, il personaggio diabolico a metà fra l’horror e il noir creato da Mike Mignola torna sul grande schermo con un reboot ad opera di Neil Marshall e con il nuovo interprete David Harbour (Stranger Things). In questa nuova iterazione, Hellboy deve affrontare Nimue (Milla Jovovich) la Regina di Sangue, una potentissima strega medievale che nasconde un passato con il nostro eroe con le corna rosse.

  • Go Home – A casa loro ( 15 aprile)

Progetto indipendente italiano e parzialmente finanziato tramite crowdfunding, Go Home è la prima iterazione tricolore nel mondo degli horror sociali, in questo caso sfruttando la tanto amata/odiata apocalisse zombie che viene legata alle tensioni razziste degli ultimi tempi. Durante un comizio di estrema destra per far abbattere un centro d’accoglienza di migranti, quella che sembra una disputa fra le due parti si trasforma presto nello scoppio dell’epidemia. Solo un giovane manifestante sopravvive e trova rifugio proprio nel malfamato centro, a cui inizialmente nasconde la sua ideologia politica per rimanere dentro, mentre impara e conosce le persone che lo abitano.

  • Avengers: Endgame (24 aprile)

Lo shock di Infinity War ci ha reso più esaltati che mai per il suo diretto sequel Endgame, che sarà un trionfale ed epico finale di “stagione” per il MCU. Dopo che Thanos ha dimezzato le creature viventi dell’universo, gli Avengers originali e altri compagni d’armi decidono di non farsi prendere dal lutto e di vendicare i propri amici caduti. Il film e le sue spaventose tre ore di durata sono completamente blindate dal marketing e dai trailer, mostrando solo qualche spezzone dei primi venti minuti della pellicola.

  • La caduta dell’impero americano (24 aprile)

Una pellicola canadese che vuole proporci un grande quesito contemporaneo, in mezzo a un thriller di indubbio interesse: cosa faresti se ti cadesse ai piedi un borsone pieno di soldi rubati? È la situazione assurda in cui si trova un fattorino qualunque dopo aver assistito da lontano a una rapina a una banca locale. Con tutti quei contanti potrebbe cambiare la sua vita, ma ben presto la malavita organizzata e la polizia vanno a caccia della refurtiva persa.

  • Non sono un assassino (30 aprile)

Sempre Scamarcio protagonista di una pellicola ambientata nell’hinterland barese, nell’adattamento di un giallo scritto dall’ex magistrato Francesco Caringella: nei panni di un vice questore, il nostro viene accusato di omicidio del suo migliore amico, un rinomato giudice. Essendo l’ultima persona ad averlo visto, è il primo sospettato nelle indagini e nel processo. Ma in attesa di entrrare in aula, il nostro ripercorre il suo confuso e incoerente passato alla ricerca del vero assassino.

Contenuti in scadenza su Netflix

Al momento molto incompleta, i contenuti in scadenza di Netflix questo mese non sembrano ancora avere perdite rilevanti. Vi terremo aggiornati!

1 aprile

  • The Mavericks – Docuserie
  • Premier League Legends – Docuserie
  • Chronicles of a Champion Golfer – Docuserie
  • La spia – A Most Wanted Man
  • Southpaw – L’ultima sfida
  • Un fantasma per amico
  • Anthony Joshua: The Road to Klitschko
  • Building Jerusalem: the Making of Modern Rugby
  • Maria Sharapova: The Point

12 aprile

  • La Casa di Topolino – Seconda stagione

14 aprile

  • People of Tomorrow

 

Perché non prepararsi all’ultima stagione del Trono di spade con un bel rewatch delle sette precedenti, magari con questa bellissima edizione?