Gadget

LEGO Botanical #10281 Albero Bonsai


LEGO Botanical #10281 Albero Bonsai
Serie
Botanical
Numero del set
10281
Numero dei pezzi
878
Costo Ufficiale
€ 49,99
Anno di produzione
2021

Il 1° gennaio 2021 sono arrivati sugli scaffali i set della nuova linea LEGO Botanical, sia i due set principali che i due set “espansione”. Scopriamo insieme il secondo (in ordine di numerazione) di questi due nuovi set, ovvero il set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai. Poter costruire un iconico albero bonsai con i mattoncini, che come uniche cure richiederà solo una spolverata ogni tanto e l’evitare l’esposizione diretta alla luce del sole non è male vero?

LEGO BOTANICAL

Suggerimento: se volete vedere la costruzione live del set, è disponibile il video della puntata di LEGO MANIA dedicata a questo set sul canale Twitch CulturaPopITA.

La confezione

Il set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai è contenuto in una scatola di dimensioni tali da far pensare che il prezzo sia ben più alto di quello effettivo di € 49,99. La parte frontale della scatola presenta il modello finito su sfondo nero, con una banda marrone scuro in basso “costruita” in mattoncini e che include i dettagli del prodotto, tra cui l’indicazione “18+” dell’età target per il set stesso. Il retro della scatola mostra ancora il set costruito, ma nella versione con il fogliame dei fiori di ciliegio e con l’indicazione delle dimensioni.

Il numero di pezzi abbastanza alto non si traduce necessariamente in un enorme volume di mattoncini, ma il manuale di istruzioni viene fornito comunque in una busta di plastica a sè stante, lasciando per contro sciolti nella scatola i due elementi Hose Flexible di colore Reddish Brown che serviranno a decorare il tronco dell’albero.

LEGO BOTANICAL

I nuovi libretti di istruzioni con i set per adulti si abbinano al look total black (o quasi) delle scatole. Il layout delle pagine introduttive enfatizza il modello , con anche un breve paragrafo che spiega come il designer Nick Vás abbia iniziato a creare bonsai LEGO come parte del tema Ninjago, presumibilmente con il ciliegio in fiore integrato nell’edificio del set #70620 Ninjago City nel 2017. Il manuale di istruzioni include inoltre un paragrafo che spiega all’utente il fatto che molti degli elementi inclusi nel set fanno parte del programma LEGO Plants from Plants, che prevede la sostituzione del polietilene originato da idrocarburi con quello ottenuto dalla canna da zucchero.

LEGO BOTANICAL #10281 ALBERO BONSAI

Il manuale si chiude con due pagine che contengono un invito a crearsi la propria versione di Albero Bonsai e alcune immagini ispirazionali dalle quali potersi far aiutare per creare nuovi modelli di fogliame.

Sono numerate da “1” a “6” le buste di plastica nelle quali sono contenuti gli elementi per costruire questo Albero Bonsai e le due diverse versioni del fogliame: la busta “1” contiene i pezzi per costruire il “vaso” che ospiterà l’albero, la busta “2” quelli per realizzare il tronco e la struttura portante dei rami, mentre la busta “3” contiene il terriccio, ovvero qualche decina di tile roud 1×1 dei colori opportuni con i quali riempire il vaso. La busta “4” e “5” contengono rispettivamente gli elementi del fogliame verde e della fioritura di ciliegio. Infine, la busta “6” contiene gli elementi per costruire il supporto ligneo sul quale poggiare il vaso contenente l’albero finito.

La costruzione

Il manuale di istruzioni del set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai ci guida nella costruzione delle diverse sezioni del modello. La busta “1”, come scritto nel paragrafo precedente, include le parti per costruire il vaso bonsai nero, che incorpora quattro piedini in gomma nera (uno dei modelli più piccoli di pneumatico) per una presa extra sulla superficie di esposizione, utilizznao lo stesso sistema visto per la prima volta nella parte sottostante della piattaforma su cui poggia l’armatura Hulkbuster del set LEGO Marvel Super Heroes #76105, Hulkbuster: Ultron Edition (acquistalo QUI su Amazon.it). Una turntable 4×4 stud bianca assicurerà una connessione sicura con l’albero che costruiremo in seguito. Qualora foste interessati a leggere le schede informative sull’arte del Bonsai, del racconto del Designer LEGO e con tutte le altre informazioni, potete scaricare QUI la versione in italiano delle pagine testuali del manuale di istruzioni.

Sebbene l’albero si assembli piuttosto rapidamente, resta comunque un’interessante esperienza di costruzione, con gli incastri di wedges  e di slopes in reddish browndark brown ben miscelati, completata con elementi animali (rane, corna e i due elementi Hose Flexible che il manuale di istruzioni ci ricorda con una nota che è disponibile in questo colore per la prima volta). Una volta completato, il tronco dell’albero si incastra sulla piattaforma girevole bianca all’interno del vaso nero.

La busta “3”, come detto sopra”, non include altro che il terriccio: ovvero un certo numero di tile round 1×1 in quattro colori diversi. La curiosità rispetto a questo passaggio è che le istruzioni mostrano, quasi che fossero quelle di un vero albero Bonsai, come il terriccio steso vada prima miscelato e poi utilizzato. Ovvero, occorre prima aprire le buste più piccole contenute nella busta “3” e versarne il contenuto nella busta “3” stessa, mescolare il tutto e poi usare la busta”3″ per interrare il tronco, esattamente come fu per i plate round 1×1 trasparenti da versare nella bottiglia del set 21313 “Nave in bottiglia”, recentemente rieditato e rimesso in commercio con un nuovo codice: LEGO Ideas #92177 Nave in bottiglia.

LEGO BOTANICAL #10281 ALBERO BONSAI

Le due buste successive includono come scritto in precedenza, gli elementi per costruire le due versioni alternative del fogliame, che prevedono entrambe la costruzione di 9 sotto-insiemi identici (ovviamente diversi per colore a  seconda della versione che si costruirà): gli elementi delle fogli grandi si incastrano fra loro, su queste strutture si incastrano le foglie più piccole e gli elementi decorativi (foglie verdi ancora più piccole nel caso della versione verde e tante, piccole, deliziose rane rosa nella versione ciliegio in fiore). Il tutto viene fissato a tre sotto-insiemi di rami che vengono poi fissati al tronco dell’albero.

L’ultima busta, la “6”, include le parti per costruire il supporto ligneo su cui posare il vaso bonsai. Se di primo acchito  l’aggiunta di un supporto di legno potrebbe destare scarso interesse, nella realtà dell’arte del Bonsai, questo tipo di supporti a doghe consente al fondo del vaso di drenare correttamente l’acqua in eccesso dopo un temporale o una innaffiatura eccessiva. L’utilizzo di una combinazione di jumper 1×3 e 1×2 ha permesso la posa delle doghe con uno sfalsamento di mezzo stud, la qual cosa ha reso perfettamente l’aspetto che il supporto di legno avrebbe nella realtà.

Conclusione

Anche questo set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai, proprio come il set LEGO 18 Plus #10280 Bouquet di fiori che abbiamo già recensito, è un set che può certamente essere esposto da solo, senza aggiungere altro e facendo una splendida figura tanto a casa quanto in ufficio. I bonsai racchiudono molto di ciò che che è più rappresentativo della cultura giapponese: la stratificazione di ciò che è vecchio e di ciò che è nuovo, la vera e propria venerazione della natura, anche in forma artificiale e curata, la celebrazione dell’imperfezione, che raggiunge la sua massima espressione con l’arte del kintsugi, ovvero l’utilizzo di oro o argento liquido o di lacca contenente polvere d’oro per riparare oggetti in ceramica che si rompono a causa dell’uso o di una caduta, perchè dall’imperfezione e da una ferita può nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore, metafora perfetta del concetto di resilienza. Ebbene, questo set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai cattura perfettamente l’estetica di uno stile di bonsai asimmetrico e piangente (nel senso del fogliame rivolto verso il basso), soprattutto nella versione verde. Lo spesso tronco che si curva verso l’alto, la corona dell’albero che continua quella curva nella direzione originale, con le foglie che si piegano verso il basso. La versione che riproduce un ciliegio in fiore non è meno bella, con una angolazione verso l’alto del fogliame leggermente più pronunciata grazie alle rane e alle foglie bianche più piccole. Entrando in una stanza con la versione a fiori di ciliegio esposta su un mobile o su una scrivania, è molto probabile che non si noterebbe se non dopo uno sguardo più attento che tutti i fiori sono un esercito di rane rosa: l’uso della rana della rana conferisce all’insieme una forma morbida e organica, imitando le forme tondeggianti dei piccoli boccioli rosa tipici dei ciliegi in fiore. Un’altra particolarità di questo set è l’esplicito incoraggiamento a modificarlo ulteriormente, andando oltre alle due varianti che vengono fornite con il set: come scritto all’inizio di questa recensione infatti, la parte finale del manuale di istruzioni include una galleria di idee, che vanno da semplici sostituzioni di colore con foglie diverse a impostazioni completamente nuove.

Sia che abbiate una connessione personale con le fonti di ispirazione o meno, sia che siate stati personalmente in Giappone o no, una costruzione come questa porta realmente alcuni momenti di tranquillità nel mezzo di alcuni tempi particolarmente difficili.

 

 

LEGO Botanical #10281 Albero Bonsai


Anche questo set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai, proprio come il set LEGO 18 Plus #10280 Bouquet di fiori che abbiamo già recensito, è un set che può certamente essere esposto da solo, senza aggiungere altro e facendo una splendida figura tanto a casa quanto in ufficio. I bonsai racchiudono molto di ciò che che è più rappresentativo della cultura giapponese: la stratificazione di ciò che è vecchio e di ciò che è nuovo, la vera e propria venerazione della natura, anche in forma artificiale e curata, la celebrazione dell'imperfezione, che raggiunge la sua massima espressione con l'arte del kintsugi, ovvero l'utilizzo di oro o argento liquido o di lacca contenente polvere d'oro per riparare oggetti in ceramica che si rompono a causa dell'uso o di una caduta, perchè dall'imperfezione e da una ferita può nascere una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore, metafora perfetta del concetto di resilienza. Ebbene, questo set LEGO 18 Plus #10281 Albero Bonsai cattura perfettamente l'estetica di uno stile di bonsai asimmetrico e piangente (nel senso del fogliame rivolto verso il basso), soprattutto nella versione verde. Lo spesso tronco che si curva verso l'alto, la corona dell'albero che continua quella curva nella direzione originale, con le foglie che si piegano verso il basso. La versione che riproduce un ciliegio in fiore non è meno bella, con una angolazione verso l'alto del fogliame leggermente più pronunciata grazie alle rane e alle foglie bianche più piccole. Entrando in una stanza con la versione a fiori di ciliegio esposta su un mobile o su una scrivania, è molto probabile che non si noterebbe se non dopo uno sguardo più attento che tutti i fiori sono un esercito di rane rosa: l'uso della rana della rana conferisce all'insieme una forma morbida e organica, imitando le forme tondeggianti dei piccoli boccioli rosa tipici dei ciliegi in fiore. Un'altra particolarità di questo set è l'esplicito incoraggiamento a modificarlo ulteriormente, andando oltre alle due varianti che vengono fornite con il set: come scritto all'inizio di questa recensione infatti, la parte finale del manuale di istruzioni include una galleria di idee, che vanno da semplici sostituzioni di colore con foglie diverse a impostazioni completamente nuove.

Pro

  • perfetto per essere esposto in casa o in ufficio
  • chioma dell'albero a scelta tra "verde" e "fiori di ciliegio"
  • include vaso e supporto di "legno"
  • pensato e progettato per essere modificato dall'utente, che imparate le basi, potrà costruire l'albero bonsai di propria scelta
  • richiede come unica manutenzione una spolverata ogni tanto

Contro

  • gli step di costruzione delle due chiome sono un po' troppo regolari e simmetrici, un po' più di "casualità" sarebbe stata preferibile
  • la carta nera del libretto di istruzioni rende qualche passaggio di difficile interpretazione quando i colori dei pezzi sono scuri essi stessi