Gadget

LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER: la recensione


LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER
Serie
LEGO UCS - Star Wars
Numero del set
75275
Numero dei pezzi
1679
Costo Ufficiale
199,99
Anno di produzione
2020

La galassia lontana lontana di Star Wars continua ad essere una fonte di ispirazione per il mondo Lego. Da vent’anni, ormai, i mattoncini colorati più amati del mondo consentono di ricostruire l’universo degli Skywalker, tramite un’offerta di set LEGO che spaziano da kit adatti anche ai più piccoli sino ai montaggi più articolati tipici dei set UCS (Ultimate Collection Series). All’interno di quest’ultima categoria, Star wars è stata ben rappresentata da elementi inconfondibili della saga, come il Millennium Falcon o l’Y-Wing, ma in occasione dello Star Wars Day gli appassionati dell’universo creato da Lucas hanno potuto ampliare la propria collezione con il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER.

Uscito ad inizio maggio proprio per le celebrazioni dello Star Wars Day, il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è dedicato al più veloce ed agile caccia monoposto dell’Alleanza Ribelle. Questo caccia, la cui designazione completa è RZ-1 A-Wing, compare per la prima volta in Il ritorno dello Jedi, durante l’assalto alla seconda Morte Nera. Il design originale del piccolo caccia è opera di uno dei grandi nomi di Star Wars, Ralph McQuarrie, che inizialmente lo aveva pensato con un una colorazione azzurra, mentre al cinema assunse una più aggressiva tinta rossa.

Il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER

L’idea di McQuarrie, tuttavia, trova una propria espressione all’interno di una delle serie animate di Star Wars, Rebels, in cui i ribelli del Gruppo Phoenix utilizzano una prima versione dell’A-Wing. L’assenza del caccia negli altri film di Star Wars è spiegata dal fatto che essendo la Ribellione composta essenzialmente di cellule autonome, non tutte utilizzano gli stessi armamenti, e le truppe del generale Dodonna, protagonista di Una nuova speranza e L’impero colpisce ancora, ricorrono principalmente a X-Wing e Y-Wing (già soggetti di due set LEGO UCS).

Questa breve storia e alcuni dettagli tecnici adatti agli appassionati di Star Wars sono presenti nel bel manuale del set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER, contenuto assieme agli undici sacchetti dei mattoncini  in una elegante confezione la cui grafica ricorda un’altra recente proposta LEGO legata a Star Wars, i caschi dei personaggi della saga.  Oltre alla storia dell’A-Wing all’interno della saga, nel manuale sono riportate anche le dichiarazioni dei creatori di questo modello, Hans Schlomer e Jens Kronveld Frederiksen.

a-wing 1

Come accaduto per altri modelli LEGO, la vera sfida del LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è il riuscire ad adattare la linea compatta e curva dell’astronave alla natura squadrata dei mattoncini LEGO. Nonostante questa apparente difficoltà, il LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è stato realizzato in modo da rispettare l’idea originale del veivolo di Star Wars.

La forma dell’A-Wing è stretta e bombata, con i due motori posteriori che racchiudono la piccola cabina monoposto. Pura avendo dimensioni generose, il modello LEGO non contempla complessi meccanismi, consentendo una costruzione rapida, almeno nei primi passaggi. L’unico utilizzo di un meccanismo, per quanto semplice, riguarda l’asse su cui si muoveranno i due cannoni laterali del caccia.

a-wing

Seguendo le istruzioni, i primi passaggi guidano alla costruzione del telaio inferiore del caccia, l’abitacolo e gli innesti per la parte anteriore delle gondole dei motori. La precisione in questi passaggi è essenziale, soprattutto per quanto riguarda i blocchi portanti della parte superiore del muso del caccia. Il montaggio di questa sezione, infatti, è molto delicato, ma è anche centrale nella realizzazione dell’A-Wing. Una volta chiuso il muso si passa all’assemblaggio dei due alloggiamenti dei cannoni laterali, su cui si appoggiano anche i voluminosi motori.

Costruire il nostro A-Wing

La costruzione dei motori è la parte più complessa del LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER. L’assemblaggio dei due motori, sostanzialmente due cilindri, non è complicato, ma il loro innesto sul telaio dell’A-Wing è la parte debole del modello. Quello che le istruzioni non dicono è che per attaccare saldamente i due motori negli alloggiamenti è necessario esercitare una forte pressione. Anche se solitamente si cerca di non sforzare gli incastri su parti sensibili, in questo caso solo premendo con energia si possono incastrare al meglio i due motori, o si corre il rischio che, a modello assemblato, i motori non sia particolarmente solidi. A dare maggior stabilità ai motori sono gli stabilizzatori, superiori e inferiori, che tramite il loro montaggio compensano eventuali debolezze strutturali dovute ad una pressione insufficiente.

a-wing

Completata questa parte, vengono montate le parti anteriori della fiancata. Idealmente, questi due innesti completano un ideale triangolo che costituisce il muso dell’A-Wing. Per mettere in posizione questi due elementi, si utilizzano dei perni che consentono un minimo gioco nell’assemblaggio, utile nel dare un senso di linearità al caccia.

Parte finale è  il posizionamento dei due cannoni laterali. Anche se nei film non si è mai visto, in opere del defunto Universo Espanso di Star Wars, come il videogioco Rogue Squadron, era possibile ruotare i cannoni all’indietro. Nonostante il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER sia riferito al Canon di Star Wars, che non tiene conto di quanto sancito prima de Il Risveglio della Forza, l’A-Wing completato consente di ruotare i cannoni, grazie al meccanismo montato nei primi passaggi della costruzione del set.

Per esporre il nostro A-Wing, si viene guidati nella costruzione di un apposito supporto, alla cui base viene posto una placca, sottoforma di adesivo, con le specifiche dell’A-Wing. L’aggancio avviene in modo semplice, considerato che il modello può essere anche semplicemente appoggiato su una superificie, ma il piedistallo consente di sfoggiare il nostro A-Wing in tutto il suo splendore.

Pur avendo il difetto dei motori, infatti, una volta assemblato il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è una perfetta rappresentazione del caccia visto nei film, grazie anche alla presenza di decal che riproducono alcuni elementi altrimenti non percepibili e alla presenza di pezzi che creano un contrasto di colore che indica la natura di caccia in forze ad una milizia a corto di mezzi e risorse.

a-wing

Un’ultima curiosità sulla minifigure presente nel set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER. Il pilota è basato sulla minifigure presente in un altro set, il B-Wing, ma la presenza di un doppio volto potrebbe far pensare che il pilota sia nientemeno che Arvel Crynyd, il coraggioso pilota ribelle che fece schiantare il proprio A-Wing in fiamme sul ponte di comando dell’Executor, il Super Star Destroyer di Vader. Ufficialmente, non viene detto nulla a riguardo, ma perché non tributare a questo eroe un giusto riconoscimento?

Il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è un pezzo da collezione imperdibile per gli appassionati di Star Wars, degno di figurare al fianco dei nostri LEGO Star Wars, come la Slave I di Boba Fett.

LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER

Gli appassionati di Star Wars™ ameranno dettagli originali come i cannoni laser girevoli. Include anche un espositore regolabile, una targhetta informativa e un personaggio pilota dell’A-wing per completare un sorprendente soprammobile di Star Wars.


Verdetto

Il set LEGO UCS – 75275 A-WING STARFIGHTER è la nuova proposta LEGO legata ll'universo di Star Wars. Il celebre caccia monoposto dell'Alleanza Ribelle, pur con qualche difetto, è un'aggiunta immancabile alla nostra collezione di LEGO Star Wars

Pro

- Modello fedele all'originale
- Rispetto delle linee morbide dell'A-Wing

Contro

- Montaggio dei motori non agevole