Cinema e Serie TV

Lupin III: i film da non perdere

Badate bene alle vostre tasche, perché da venerdì 8 gennaio su Netflix arriva il ladro più famoso di sempre. Lupin – Nell’ombra di Arsenio è la nuova serie, che abbiamo già avuto il piacere di vedere e apprezzare, in cui lo spirito del leggendario Arsenio Lupin torna ad aleggiare per ispirare le gesta di Assane. Il personaggio, interpretato dal celebre Omar Sy, è un giovane che con ladri e furti ha a che fare da molto tempo e che ricorda con grande emozione (per motivi che non sveleremo) quando si imbatté per la prima volta nel libro Arsène Lupin, ladro gentiluomo.

Lupin III - Il castello di Cagliostro

Tuttavia, proprio come accaduto ad Assane, un’icona ancor più celebre e amata è stata ispirata dalle gesta del ladro francese. Ovviamente stiamo parlando di Lupin III, il furfante più irriverente e amato dell’intero Giappone (per non dire del pianeta Terra). Costantemente inseguito dall’instancabile Zenigata e spalleggiato dai compagni di sempre, la storia di Lupin III prende piede nel lontano 1967, quando il mangaka Monkey Punch (pseudonimo di Kazuhiko Katō) ha iniziato a lavorare ai fumetti ispirandosi proprio alla creatura letteraria nata dalla mente di Maurice Leblanc. Col passare degli anni, tra fumetti, anime e lungometraggi pensati per cinema e televisione, Lupin III è diventato un punto di riferimento per tutti. Addirittura, secondo un sondaggio indetto da Fuji TV, stiamo parlando di uno dei personaggi maschili più popolari in Giappone (Lupin si è classificato terzo, alle spalle di Monkey D. Rufy e Goku).

Son Goku

Per quanto riguarda lo specifico caso italiano, il franchise ha trovato grande successo grazie alla serie televisiva che nel tempo ha conquistato i cuori di milioni di spettatori grazie al connubio perfetto tra action e ironia e un nutrito gruppo di personaggi secondari d’eccezione (difficile stilare una classifica tra il samurai Goemon, il pistolero Jigen, l’istrionico Zenigata e la seducente Fujiko). Doveroso infine ricordare anche le indimenticabili sigle di apertura della serie classica: dalla così detta sigla della fisarmonica sino alla più recente Hello Lupin, passando per la forse più celebre sigla “incorreggibile” a suon di oh oh oh oh!

Insomma, il nipote di Arsenio non poteva che essere al centro di uno sfruttamento di immagine orchestrato anche dal grande schermo, cosa che effettivamente è avvenuta in abbondanza dal 1978 sino al 2019 (rispettivamente anno del primo film a lui dedicato, Lupin III – La pietra della saggezza, e – almeno sinora – dell’ultimo intitolato Lupin III – The First). Fare ordine tra il mare magnum dei film a lui dedicati non è sicuramente semplice (molti lavori sono stati pensati per la televisione, altri per il cinema e alcuni altri ancora esclusivamente per l’home video), ma per un ripasso a tappe in vista della nuova versione seriale, ecco i titoli che vi consigliamo di recuperare.

LUPIN III – IL CASTELLO DI CAGLIOSTRO (1979)

Secondo lungometraggio dedicato al celebre ladro, Lupin III – Il castello di Cagliostro lo si ricorda principalmente per due motivi. Il primo è perché si tratta dell’esordio alla regia di Hayao Miyazaki, da poco splendido ottantenne e riconosciuto come i massimi Maestri di animazione di sempre. Il regista aveva infatti già lavorato nel settore e nello specifico dirigendo proprio alcuni episodi della serie animata di Lupin. Tuttavia non aveva ancora mai dato corpo a un lungometraggio e questo film segna il suo esordio, il primo tassello di una serie indimenticabile di capolavori. Il secondo motivo per cui Cagliostro ha fatto breccia nel cuore degli appassionati è per la celebre e iconica presenza della mitica Fiat 500 gialla. L’automobile tutta italiana è diventata un vero e proprio cult associata alla banda di criminali più famosi della cultura pop: un marchio di fabbrica che svetta su gadget, t-shirts e memorabilia vari e che proprio da questo film ha iniziato il suo percorso.

Lupin III - Le profezie di Nostradamus

LUPIN III – LE PROFEZIE DI NOSTRADAMUS (1995)

Sicuramente non uno dei titoli più riusciti del franchise, eppure uno di quelli che sta maggiormente a cuore tra i fan più appassionati. Il tutto è dovuto alla dedica, molto commovente, che chiude il lungometraggio. Al termine dei titoli di coda infatti, la produzione omaggia sentitamente Yasuo Yamada, ringraziandolo e apostrofandolo come “eterno Lupin”. Yamada fu il doppiatore storico del personaggio. La voce che da sempre in Giappone ha accompagnato le avventure del ladro. Purtroppo, scomparve prima della produzione di questo ultimo lavoro. Da questo film in avanti, Lupin avrà la voce di Kan’ichi Kurita, ancora oggi all’attivo nel prestarsi come doppiatore del protagonista.

Lupin III vs. Conan

LUPIN III VS. DETECTIVE CONAN (2009)

Basterebbe il titolo per mandare in brodo di giuggiole i fan più incalliti. E così infatti fu. Chi vincerà la sfida tra il ladro più scaltro del Sol Levante e il detective più in gamba del mondo? Lupin e Conan erano destinati a incrociarsi, il tutto però prende forma solo nel 2009 per celebrare due importanti anniversari. Il film è infatti l’occasione per festeggiare i 55 anni della Nippon Television, emittente produttrice di Lupin, e il cinquantesimo di Yomiuri TV, produttrice di Conan. Tutti i personaggi principali delle rispettive serie trovano posto all’interno dei due lavori: dalla banda di delinquenti capitanata da Lupin sino alla compagine della polizia che fa ordine all'”assonnato” detective Goro. Da questo lavoro, sarà successivamente tratto un manga in tre capitoli che ne riprende le gesta. Il film avrà anche un sequel cinematografico realizzato nel 2013 e quasi omonimo, intitolato Lupin Terzo vs. Detective Conan.

LUPIN III – THE FIRST (2019)

Ultimo ma non ultimo, il primo (già dal titolo) film di Lupin che abbandona l’animazione tradizionale per abbracciare quella digitale. Disponibile su Amazon Prime, il film è diretto da Takashi Yamazaki, regista assai quotato in Giappone che aveva già lavorato nel 2014 per dar vita al primo lungometraggio digitale di un altro grande franchise, ovvero Doraemon. Seppur sia inevitabile costatare uno sguardo più freddo e distante rispetto a quello veicolato dal più classico tratto animato, è anche però doveroso lodare la dinamicità e la potenza delle molte sequenze di azione che grazie alla computer grafica possono risplendere nel pieno della loro forza creativa e restituire sullo schermo momenti notevoli curati con grande attenzione. Il film è uscito regolarmente nelle sale giapponesi nel dicembre 2019. La distribuzione italiana era pronto per accoglierlo nei cinema a febbraio 2020 tuttavia la chiusura forzata a causa della pandemia ha continuamente fatto slittare l’uscita sul nostro mercato portando infine il lavoro ad approdare direttamente sulla piattaforma streaming di Amazon da metà settembre.

LUPIN III – IL FILM (2014)

Fuori dal nostro percorso, ma come ultima citazione per i più appassionati, è doveroso citare anche il film girato in live action dedicato al celebre ladro. Risale al 2014 ed è diretto da Ryūhei Kitamura. Si tratta del secondo lavoro non in animazione ma con attori in carne e ossa che vede al centro le avventure di Lupin e soci. Tuttavia, il primissimo titolo della serie dal vivo risale al 1974, quarant’anni esatti prima di questo secondo segmento. Inoltre, molti appassionati fanno ancora fatica a vedere quel primo esperimento come un tassello importante della serie poiché diversi dettagli stonavano con l’icona del protagonista. In Lupin III – Il film invece la ricerca filologica non manca, tanto che a un certo punto il nostro eroe smetterà di indossare la classica giacca rossa per vestire quella ancor più mitica e leggendaria di colore verde acqua.

Lupin – The First è disponibile alla visione su Prime Video.