Eventi

Manticore indice un concorso a tema McGee’s Alice

Per fomentare la visibilità dell’open alpha di Core, Manticore Games indice il concorso artistico Through The Looking Glass, un Art Contest tutto dedicato alle cupe estetiche di McGee’s Alice. Ai partecipanti è chiesto di creare delle artwork d’ispirazione carrolliana progettando gli ambienti con il software messo a loro disposizione.

Core è il primo, audace, “videogame” di Manticore Games. Più che un mero vezzo ludico, esso mira a divenire un vero game creation system, ovvero offre delle basi di game designing che possono essere applicate da utenti neofiti per dare vita ai propri videogame multiplayer. Celebri predecessori del genere sono Second Life o il recente Dreams, ambo titoli che hanno dato vita a comunità molto attive e vivaci.

Amercian McGee è invece un designer di videogame che ha collaborato alla progettazione di titoli quali Doom e Quake II, ma la sua fama si è consolidata solamente nel 2000 con l’uscita di American McGee’s Alice, una rivisitazione gotica e visionaria del mondo di Alice nel paese delle meraviglie.

https://twitter.com/americanmcgee/status/1256040565201932289

Le estetiche e le tematiche di quel gioco hanno sviluppato un seguito molto coriaceo di fan, predisponendo il terreno per quello che sarebbe diventato un vero brand. Ora, McGee sta ventilando l’idea di un nuovo episodio della saga, Alice Asylum, e coglie l’occasione fornitagli da Manticore per gettare un po’ di benzina sul fuoco e scaldare gli animi del suo pubblico.

Il concorso è aperto dal primo al 31 maggio. Tutti gli artwork devono essere creati su Core (anche se possono essere post-prodotti in photoshop) e caricati sul canale Discord del gioco stesso.  In palio ci sono buoni Amazon fino a mille dollari, portfolio review da parte di Manticore e, soprattutto, peluche del gatto del Cheshire in stile McGee.

Se siete fan della serie e siete disposti a salassarvi, dovete recuperare The Art of Alice: Madness Returns, art book ormai fuori catalogo che certamente saprà appagarvi.