Eventi

Mirabilandia: Ducati World è un flop?

Qualche settimana fa abbiamo parlato dell’area tematica di Mirabilandia – uno dei migliori parchi divertimento in Italia – Ducati World e del nuovo coaster Desmo Race presentando la struttura come il parco la propone al pubblico. Dopo un periodo di prova e di raccolta di feedback di pubblico ed addetti ai lavori è arrivato il momento di parlarne da appassionati e verificare se quanto realizzato ha raggiunto il cuore dei visitatori e l’obiettivo dei costruttori.

L’opera Ducati World, sin dalla sua genesi, aveva sollevato qualche dubbio fra gli addetti ai lavori sulla sua validità sia per quanto riguardava il design generale sia per la peculiarità della attrazione di punta, Desmo Race, che prevede una modalità di fruizione ed ingaggio dei visitatori del parco molto particolare permettendo a sole quattro persone di poter fruire contemporaneamente del coaster. I dubbi iniziali pare si siano concretizzati in questi mesi estivi di apertura. Il parco pare infatti sia stato “inondato” di lamentele raccolte sia dall’info point della struttura sia sui vari canali social raggiungendo anche la piattaforma Tripadvisor.

La lista degli elementi che hanno sollevato il malcontento di pubblico e critica può essere riassunta in una serie di elementi ben definiti:

  • L’intero progetto Ducati World è stato rivisto al ribasso. Al momento dell’annuncio, risalente ad oltre un anno fa, furono presentati degli artworks (grafiche illustrative di come sarebbe venuta l’area) molto belli, che non sono stati rispettati. Erano previsti importanti dettagli scenici, una particolare cura della facciata dell’edificio principale, degli interni e soprattutto la tematizzazione della monorotaia. Tutto questo è rimasto sulla carta o rivisto.
  • Le attrazioni per bambini non sono state ritenute all’altezza. Mirabilandia ha pensato di inserire due flat ride nell’area ad oggi non particolarmente apprezzate. Stiamo parlando di Diavel Ring e Kiddy Monster. La prima è stata ritenuta non “entusiasmante” mentre la seconda è parsa molto simile ad un elemento già esistente all’interno del parco e ben fatto che si chiama Aquila Tonante.
Parchi a tema
  • I simulatori all’interno dell’edificio principale sono a pagamento, fino a € 10. In realtà questa pratica è molto comune in molti parchi in quanto essendo la portata oraria di pubblico delle attrazioni molto bassa la strada di richiedere un biglietto extra è l’unica praticabile per evitare code ingestibili. Il problema piuttosto risiede nella qualità di questi simulatori che è non è parsa particolarmente elevata rispetto a quanto disponibile ad oggi sul mercato.
Parchi a tema
  • Le 24 ore di Mirabilandia sono state sostituite ed al loro posto – come osservabile in alcune foto – è stato realizzato un allestimento costituito da quello che pare un anonimo insieme di lamiere che sicuramente non coinvolge il visitatore e stona con il concept dell’attrazione che non risulta particolarmente credibile.
Parchi a tema
  • Il coaster di punta dell’area è il Desmo Race che purtroppo – data l’innovativa ma complessa idea implementativa che permette di poter variare la velocità dei mezzi in autonomia –  ha registrato numerosi problemi di gestione che hanno portato ad un ritardo dell’inaugurazione dell’attrazione (passata da Aprile a Luglio) oltre che ad una serie di blocchi importanti dell’impianto che sono durati anche alcune giornate e che hanno visto – ad oggi – una sospensione della disponibilità del coaster sino a data da destinarsi.
Parchi a tema

Ricordiamo che Mirabilandia ha investito circa 25 milioni di euro nel progetto Ducati World che al momento attuale non pare sia stato particolarmente di successo; la speranza è ovviamente che tutti i problemi possano risolversi in breve tempo e permettere alla struttura di trovare profitto e riuscire a lanciare questa area che avrebbe dovuto e potuto spingere sia il parco sia un brand importante come Ducati ancora più in alto nell’indice di gradimento italiano, europeo e mondiale.

Andare al parco non è l’unico modo per acquistare merce firmata Ducati, come ad esempio le polo firmate del brand.